Cosa succede se si viene falciati dalla TVA in Loki?

Nel quinto episodio di Loki scopriamo che chi viene falciato dalla TVA finisce nel Vuoto, un luogo alla fine del tempo in cui vengono spedite intere realtà ramificate per essere eliminate da una creatura del caos di nome Alioth.

Marvel Studios/Disney Tom Hiddleston, interprete di Loki

Il quarto episodio di Loki si era concluso con inaspettato colpo di scena: il dio dell'inganno e Mobius erano entrambi stati falciati dalla TVA lasciando gli spettatori col dubbio che fossero morti.

La scena post-credits, però, ha immediatamente smentito la possibilità di una dipartita dei due personaggi mostrando Loki risvegliarsi nel Vuoto, una misteriosa landa desolata abitata da una serie di sue varianti, tra cui un Loki alligatore, un Loki bambino e un Loki anziano che richiama nella scelta del costume la controparte fumettistica del personaggio.

L'episodio successivo, intitolato L'evento Nexus, ha in parte spiegato il mistero del Vuoto attraverso le parole di Ravonna Renslayer, che ha rivelato a Sylvie tutto quello che sa sul destino a cui va incontro chi viene falciato dalla TVA: 

Falciando una realtà ramificata, non si può distruggere tutta la materia. Così la spostiamo in un punto della linea temporale dove non crescerà. Perciò quella realtà non viene resettata. Viene trasferita.

Secondo la spiegazione data da Ravonna, la TVA non ha il potere di disintegrare le anomalie temporali, di resettarle. Tutto ciò che può fare è trasferirle in un altro piano dell'esistenza.

Quando Sylvie le domanda dove questo luogo senza tempo si trovi, la giudice della TVA risponde che chi viene falciato finisce in un Vuoto alla fine del tempo, in un luogo in cui "ogni grado dell'esistenza collide nello stesso punto e, semplicemente, si ferma".

Le ragioni dietro ai piani della TVA non sono tuttavia ancora del tutto chiare dal momento che, come affermato da Ravonna, la fine del tempo non è stata ancora scritta, e i Custodi vogliono trasformarla in un'utopia dalla quale è impossibile sfuggire. Scopriamo così che il protagonista è intrappolato in un non luogo nel quale la TVA scarica i suoi rifiuti: all'interno del Vuoto sono infatti contenute non solo le varianti di Loki, ma intere realtà ramificate che devono essere distrutte.

Nel corso dell'episodio è anche possibile vedere una serie di oggetti eliminati dalla linea temporale sacra: la nave di Ronan l'Accusatore, il Thanos-Cottero giallo (omaggio ai comics), un Thor in versione rana

Chi viene condannato al Vuoto è dunque come bloccato in un istante di tempo, all'interno di una sorta di prigione dalla quale non è possibile influenzare la propria linea temporale, non si può fuggire, andare avanti né indietro. A garantirlo ci pensa Alioth, uno spaventoso mostro incaricato di sbarazzarsi di chiunque incroci il suo cammino. Grazie a tale entità, dotata di una forza distruttiva impressionante capace di consumare materia ed energia, la TVA si assicura che nulla ritorni dal Vuoto.

L'evento Nexus si conclude nel momento in cui le varianti di Loki si uniscono allo scopo di sconfiggere Alioth, scorgendo un misterioso castello illuminato che, secondo la teoria di Sylvie, è il luogo all'interno del quale si nascondono i reali burattinai della TVA.

Non ci resta che vedere il finale di stagione su Disney+ per dare risposta a tutto ciò che è rimasto in sospeso e per scoprire se e come Loki riuscirà a fuggire dal Vuoto.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca