Blood Red Sky: il finale del film a tema vampiri di Netflix

Il regista tedesco Peter Thorwarth (il creatore della serie Noi siamo l'Onda) scaraventa il pubblico in un aeroplano pieno di signori della notte assetati di sangue, fino ad una conclusione raccapricciante e coinvolgente.

Stanislav Honzik / Netflix Peri Baumeister in una scena del film Blood Red Sky

Sono tantissimi i film che hanno raccontato la paura, o il disagio, di volare in aereo. Blood Red Sky va oltre la classica storia di sopravvivenza o minaccia ad alta quota. L'horror thriller del tedesco Peter Thorwarth (il creatore della serie Noi siamo l'Onda) scaraventa il pubblico in un aeroplano pieno di vampiri assetati di sangue.

Prodotto da Rat Pack Filmproduktion e disponibile su Netflix dal 23 luglio 2021, Blood Red Sky è stato scritto da Thorwarth con Stefan Holtz, la coppia che ha già collaborato alla crime comedy Bang Boom Bang. L'idea alla base di Blood Red Sky è da cocktail "Bats on a Plane": una combinazione di un terzo di horror vampiresco, un terzo di action da dirottamento e un terzo di dramma sul legame profondo che lega madre e figlio. Da servire con ghiaccio abbondante viste le temperature estive, insieme ad un finale raccapricciante e coinvolgente.

La trama

Nadja (Peri Baumeister) è una donna tedesca in partenza dalla Germania con il figlio di dieci anni Elias (Carl Anton Koch) su un volo transatlantico diretto a New York. Elias è un bambino diverso da tutti gli altri: ha una marcia in più e un'intelligenza fuori dal comune. Nadja sembra invece soffrire di leucemia: lo scopo del loro viaggio è fare visita al dottor Brown, un medico che pare in grado di eliminare tutto il sangue "cattivo" dal suo corpo e farle un trapianto di midollo osseo per avere sangue "sano". Prima di imbarcarsi, Elias conosce in sala d'attesa Farid (Kais Setti), un fisico che sta andando negli Stati Uniti per un congresso e che lo aiuta ad imbarcare le valigie.

Durante il volo, un gruppo di terroristi, capitanati dal brutale Berg (Dominic Purcell, già alle prese con i vampiri quando è stato Drake in Blade: Trinity) e tra i quali ci sono pure il co-pilota Bastian (Kai Ivo Baulitz) e il folle assistente di volo Eightball (Alexander Scheer), prende possesso dell'aeroplano e riprogramma la scatola nera per evitare di essere rintracciati. La loro è un'operazione mascherata da jihadista: l'obiettivo del commando è influenzare la borsa. Dopo aver piazzato una bomba a bordo, minacciano di schiantarsi su Londra provocando una strage.

NetflixUna scena del film Blood Red Sky
La minaccia sul Transatlantic 473

Tutti i passeggeri sono sotto scacco, però i terroristi non sanno chi sia realmente Nadja: è una vampira. I flashback ripercorrono la sua vicenda. Durante un viaggio con il marito Nicolaj e il neonato Elias, la coppia è rimasta con l'auto in panne, bloccata nella neve. Nicolaj va a cercare aiuto e si ritrova in un casolare sperduto, vittima di un signore della notte. Per mettersi sulle sue tracce, Nadja finisce in quella stessa cascina: viene morsa alla mano e vampirizzata. Da allora convive con la sua condizione di succhiasangue: pensando di eliminare alla radice il problema, ha persino ucciso il padre del vampiro che l'ha morsa e dato alle fiamme quella maledetta casa di campagna. Ma non c'è stato nulla da fare.

Ora per proteggere il figlio e gli altri passeggeri, Nadja è pronta a tutto. Colpita al petto da Eightball, la vampira si risveglia e passa al contrattacco: comincia a far fuori uno dopo l'altro i dirottatori. Il primo a farne le spese è Berg: lo morde al collo e lo pugnala con un coltello prima che lui possa trasformarsi completamente. L'unico a reagire è Eightball: immobilizza Nadja e mentre sta per impalarla, Elias usa la pistola di Berg per sparare fuori da un finestrino e depressurizzare l'aereo. Ma mentre i terroristi si riappropriano della cabina di pilotaggio e ripristinano la pressione, lo psicopatico fugge nella stiva e si inietta il sangue di Nadja.

NetflixPeri Baumeister in una scena del film Blood Red Sky
La trasformazione definitiva di Nadja

Il finale

Eightball è ormai un vampiro sadico e crudele: il male è dentro di lui. Uccide tutti i suoi compagni, ad eccezione di Bastian, prima di essere rinchiuso da Nadja e Farid nella stiva. Resta un grosso problema: l'aereo non ha abbastanza carburante per raggiungere New York. Deve atterrare d'urgenza o è destinato a schiantarsi in mare. Nel frattempo, uno dei passeggeri, un cinico e avido broker rimasto ferito in un precedente scontro a fuoco, libera Eightball nella speranza di farsi vampirizzare per paura di morire e dà il via a mattanza e contagio di tutti gli altri passeggeri.

L'ultima speranza è utilizzare l'esplosivo dei dirottatori per ucciderli: Nadja si offre per recuperarlo, ma Elias la precede, si intrufola nella stiva posteriore e afferra il detonatore prima di perdere la torcia a raggi ultravioletti ed essere circondato dai vampiri. La madre chiede a Farid di promettergli che dovrà prendersi cura del figlio: succeda quel che succeda. Subito dopo, morde al collo Bastian per caricarsi d'energia in vista del duello con Eightball.

NetflixPeri Baumeister in una scena del film Blood Red Sky
L'addio di Nadja a Elias

Il faccia a faccia tra Nadja e Eightball è feroce: la donna è colpita al collo dal malvagio vampiro ed Elias evita il peggio soltanto perché Farid, ora al comando in cabina, inclina l'aereo nella traiettoria del sole del mattino, facendo sì che Eightball bruci e cada nel vuoto. Elias usa il suo sangue per cercare di salvare la vita della madre, ma lei ormai è un'altra persona: rifiuta la trasfusione e fugge, sapendo benissimo che la sua sete di sangue mette il piccolo in pericolo.

Le ultime scene del film riportano gli spettatori a ciò che hanno visto all'inizio. Bastian ha inserito le coordinate per l'atterraggio e il pilota automatico. Per atterrare basta restare in contatto con la torre di controllo, rimanere nel corridoio aereo e frenare. Ma Farid è scambiato per il terrorista responsabile del dirottamento e le autorità della base della RAF in Scozia ignorano la richiesta di Elias di far uscire l'uomo per salvarlo dai vampiri, pensando che sia sotto shock. I militari salgono a bordo dell'aereo in cerca di sopravvissuti e invece si ritrovano ad affrontare un carico di mostri.

Farid è prelevato dalla cabina e portato fuori su una jeep, mentre Elias fugge dall'ambulanza che lo sta portando in ospedale e corre verso l'aereo, osservando la scena agghiacciante di Nadja che si nutre brutalmente di un soldato. A quel punto al bambino non resta altro da fare che attivare il detonatore della bomba che aveva nascosto nel suo orsetto di peluche, uccidendo la madre e gli altri vampiri. Tra le fiamme che divampano e avvolgono i relitti, sulle musiche carpenteriane di Dascha Dauenhauer, Farid tiene fede alla promessa fatta a Nadja e può finalmente abbracciare Elias, ormai al sicuro.

Leggi anche

      Cerca