L'assistente di volo - The Flight Attendant: chi ha ucciso Alex Sokolov? Il finale della prima stagione e le sue rivelazioni

Con Kaley Cuoco e ispirata all'omonimo libro di Chris Bohjalian, L’assistente di volo – The Flight Attendant racconta la storia dell'hostess Cassandra Bowden, alle prese con il brutale omicidio di uno dei passeggeri del volo verso Bangkok.

HBO Max Kaley Cuoco nel poster di The Flight Attendant

Dopo essere stata Bridget Hennessy in 8 semplici regole (8 Simple Rules), Billie Jenkins in Streghe (Charmed) e l'indimenticabile Penny in The Big Bang Theory, Kaley Cuoco torna alle serie TV con il ruolo da protagonista ne L’assistente di volo – The Flight Attendant.

Tratta dall’omonimo romanzo di Chris Bohjalian e prodotta dalla stessa Cuoco, la serie ha debuttato negli USA il 26 novembre 2020 su HBO Max, sbarcando in Italia su Sky Serie l’1 luglio 2021. Il thriller mystery è stato accolto positivamente sia dalla critica che dal pubblico, arrivando a essere nominato sia ai Golden Globe che agli Emmy.

La trama de L’assistente di volo – The Flight Attendant ruota attorno al personaggio interpretato da Kaley Cuoco, quello di Cassandra Bowden, la quale si trova coinvolta in un efferato omicidio che lascia gli spettatori con il fiato sospeso e con una domanda che rimbomba nella testa fino all’ultimo: chi ha ucciso Alex Sokolov?

La trama della prima stagione de L’assistente di volo – The Flight Attendant

Cassandra Bowden – per gli amici Cassie – è bella, giovane e ama divertirsi. Lavora come assistente di volo della Imperial Airlines, viaggiando continuamente e conoscendo ragazzi un po’ ovunque. La sua difficile infanzia l’ha portata a essere dipendente dall’alcol, così tanto da bere durante il lavoro e dimenticare ciò che le accade intorno o distorcere i suoi ricordi.

Durante una delle tratte dagli Stati Uniti a Bangkok, conosce un affascinante uomo d’affari, Alexander Sokolov (Michiel Huisman), con il quale si intrattiene una volta atterrata nella capitale della Thailandia: Cassie e Alex trascorrono la serata e la notte insieme ma, quando la ragazza si sveglia nella stanza d’hotel dell’uomo il giorno dopo, scopre il suo cadavere nel letto.

Alex è stato ucciso con un taglio alla gola, ma Cassie non ricorda nulla: la notte prima, era molto ubriaca e ha soltanto dei piccoli flashback di ciò che è accaduto, ma nulla che riguardi l’omicidio. Spaventata e sconvolta da quanto succede, chiama la sua migliore amica – nonché avvocato - Annie Mouradian (Zosia Mamet), ma senza raccontarle dell’assassinio.

Arrivando alla conclusione che essere arrestata a Bangkok non sarebbe un’ottima idea, cerca di ripulire la scena del crimine come può e si dirige all’aeroporto, tornando a New York. Una volta tornata a casa, però, gli agenti dell’FBI interrogano lei e il resto dell’equipaggio di volo: la notizia della morte di Alex si è diffusa e le indagini hanno preso il via, soprattutto perché è ormai chiaro che lei abbia trascorso le ultime ore della vita di Sokolov con quest’ultimo.

Cassie, però, comincia ad accusare non soltanto flashback, ma vere e proprie allucinazioni che la portano a conversare nella sua mente con Alex e ad analizzare quanto successo – oltre che la propria vita – in cerca di chi possa essere l’assassino di Sokolov.

Cassie si scopre un’ottima investigatrice

Dopo essersi accorta di avere perso il proprio documento a Bangkok e aver capito che l’FBI pensa che sia lei l’assassina, Cassie è fermamente decisa a trovare il modo di dimostrare la propria innocenza. Avventata, spesso si mette nei guai, ma dimostra comunque un’eccellente predisposizione al lavoro di investigatrice, così tanto da far credere all’FBI di aver ucciso Alex chissà per quali scopi e alla misteriosa Miranda Croft/Elena King (Michelle Gomez) di essere una sorta di spia.

Poco alla volta, Cassie ricorda di non essere stata sola con Alex la notte della sua morte, ma a cena con loro c’era - per l'appunto - Miranda, socia in affari dell’uomo (che la ragazza pensa possa averlo ucciso).

Ad ogni modo, una volta rientrata a New York, la prima cosa che Cassie fa è quella di raccontare tutto ad Annie (sebbene tenda a non seguire i consigli dell’amica/avvocato): la ragazza, con la sua testardaggine, infatti, si reca all’ufficio di Alex (alla Unisphere Asset Management) per scoprire di più su Miranda, così come al funerale dell’uomo per indagare all’interno della sua famiglia.

Quando l’FBI si accorge dei suoi movimenti sospetti, Cassie decide di raccontare la verità su tutto e che Alex era vivo quando lei aveva lasciato la stanza d’albergo, rientrando troppo ubriaca per accorgersi che era già cadavere nel letto.

Anche Sabrina Oznowich (Stephanie Koenig), che lavora per la Unisphere e a cui Cassie cerca di estrapolare informazioni su Miranda, viene uccisa e la ragazza pensa che a farlo sia stata proprio Miranda. Come se non bastasse, la ragazza riesce a imbarcarsi sul misterioso volo da Teterboro a Portland, in cui scopre che i Sokolov trasportano parti di missili.

Grazie all’aiuto del fidanzato hacker di Annie, Max (Deniz Akdeniz), scopre che i Sokolov riciclano denaro e mette insieme i documenti distrutti di una società chiamata Lionfish: i due trovano i server di quest’ultima, in cui sono presenti i passaporti di diverse persone uccise (incluso quello di Cassie). Quando si accorgono di essere seguiti e scappano, Max viene investito e resta gravemente ferito.

Annie, distrutta per quanto accaduto – e che sta anche pagando a caro prezzo il fatto di aver aiutato Cassie a scappare da casa dei Sokolov - decide di porre fine alla loro amicizia.

In preda alla depressione e all’alcol, Cassie si butta nuovamente tra le braccia di Buckley Ware (Colin Woodell), attore disoccupato che la ragazza aveva conosciuto in discoteca.

I due fanno follie e vengono arrestati. A pagare la cauzione di Cassie – mentre un agente dell’FBI viene ucciso – è Miranda, che cerca il confronto con la ragazza, spiegandole di non essere stata lei a uccidere Alex, di credere che fosse stata lei e che qualcuno sta cercando di ucciderla.

Chi ha ucciso Alex Sokolov?

Miranda scopre – come detto prima – che Cassie non ha ucciso Alex e, soprattutto, che non ha i soldi che cerca e per cui Alex è stato fatto fuori. A volere il denaro a tutti i costi è il suo capo, Victor (Ritchie Coster): l’uomo, per questo motivo, ha ingaggiato un certo Felix per uccidere Alex (e adesso anche loro due).

Miranda racconta a Cassie la verità. Alex non sapeva che la compagnia dei suoi genitori riciclasse denaro per la Lionfish, l’azienda che conduce traffico d’armi. Quando Miranda aveva svelato ad Alex quanto stava accadendo sotto al suo naso, l’uomo aveva deciso di nascondere i soldi dei clienti.

Miranda aveva, quindi, raggiunto l’uomo a Bangkok per recuperarli e tenerli per sé, ma Victor aveva già mandato qualcuno per finire il lavoro: Felix si era fatto dire dove erano i fondi e aveva ucciso Alex, non riuscendo poi a trovare la copia di Delitto e Castigo di Fëdor Dostoevskij che contiene i codici di accesso al denaro (libro che ha Cassie).

Cassie si reca con Miranda da Annie: le due ragazze fanno pace, ma Cassie è decisa a scappare con Miranda per salvare lei e chi le sta vicino. Nel frattempo, i flashback ci mostrano sempre più sulla sua infanzia, un’infanzia che Cassie ricordava in modo distorto: sappiamo, ormai, che il suo alcolismo nasce quando era bambina per colpa del padre, un padre che ricordava perfetto, ma che si era sempre dimostrato crudele con suo fratello Davey (T. R. Knight).

Cassie si ricorda che la password di crittografia dei soldi si trova nel libro regalatole da Alex. Miranda e la ragazza vengono, però, inseguite da Felix che si rivela essere Buckley: il ragazzo la segue, infatti, sin da Bangkok.

L’ultimo episodio della prima stagione, Arrivi e partenze (stagione 1, episodio 8)

Nell’ultimo episodio della prima stagione, 1x08 Arrivi e partenze (Arrivals and Departures), dopo aver scoperto che il killer è Buckley e aver visto Miranda affrontare Victor uccidendolo, lei e Cassie escogitano un piano per eliminare l’ultima minaccia: Buckley.

Il piano si svolgerà a Roma dove la ragazza deve volare per lavoro e dove farà da esca affinché Miranda lo uccida. L'assassino segue Cassie nella capitale italiana, dove tenta di rapirla: Cassie chiede, quindi, aiuto – e una pistola per difendersi, dato che Miranda tarda il suo arrivo – al suo amico italiano Enrico (Alberto Frezza).

A New York, nel frattempo, Annie trova la pendrive con le informazioni che Cassie e Max avevano salvato - prima dell’incidente di quest’ultimo – e la consegna all’FBI, scagionando l’amica dalle accuse. A Roma, Cassie viene aggredita da Buckley, il quale tenta di uccidere lei ed Enrico: entrambi vengono salvati dal collega della ragazza, Shane Evans (Griffin Matthews) che, in un colpo di scena, si rivela un agente della CIA mandato a sorvegliare la collega Megan Briscoe (Rosie Perez).

Megan, amica di Cassie, deve infatti darsi alla fuga per aver collaborato con la Corea del Nord: per tutto questo tempo, aveva rivelato informazioni segrete della compagnia dell’ignaro marito ed è, quindi, accusata di alto tradimento.

Enrico, Buckley e Miranda sono ancora vivi: mentre il primo è in ospedale e il secondo sarà arrestato, Miranda scappa con la pagina con i codici, lasciando il libro a Cassie nella tasca del suo cappotto. Shane confessa a Cassie che il capo della CIA si è dimostrato interessato alle sue notevoli abilità.

Cassie è riuscita a risolvere il complicato caso, sconfiggendo Buckley ma anche i suoi demoni: grazie al confronto con Alex nella sua mente - del quale si innamora - è riuscita a perdonare se stessa – si incolpava della morte del padre in un incidente, durante il quale erano entrambi ubriachi ma lei era solo una bambina – a riconciliarsi con suo fratello e a iniziare il suo percorso nella sobrietà.

Spegnendo le luci delle stanze in cui nella sua mente ha analizzato le parti oscure della sua vita, Cassie è ora pronta a sorridere per quello che si prospetta un nuovo e felice futuro: di nuovo in volo ma, questa volta, totalmente padrona della propria vita.

Ci sarà una stagione 2 de L’assistente di volo – The Flight Attendant?

Sebbene sia stata concepita come miniserie, il successo di The Flight Attendant le ha fatto guadagnare una seconda stagione (come accaduto in passato a Big Little Lies).

Avendo raccontato la storia del libro di Chris Bohjalian, The Flight Attendant 2 narrerà una storia del tutto inedita, quasi sicuramente affrontando il percorso verso la sobrietà di Cassie, così come – molto probabilmente – i suoi rapporti con Shane e la CIA.

L'assistente di volo - The Flight Attendant di Chris Bohjalian Mondadori L'assistente di volo - The Flight Attendant di Chris Bohjalian
L'assistente di volo - The Flight Attendant di Chris Bohjalian
Mondadori

L'assistente di volo - The Flight Attendant di Chris Bohjalian

14,25 €

Torneranno personaggi come Buckley, Miranda o Megan? Non resta che attendere la primavera del 2022 – quando è prevista la sua uscita - per scoprirlo!

Gli otto episodi della prima stagione de L’assistente di volo – The Flight Attendant, oltre che su Sky Serie, sono disponibili in streaming su NOW.

Vota anche tu!

Ti è piaciuta la prima stagione de L'assistente di volo - The Flight Attendant?

Leggi di più tra 5

Condividi

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca