Doctor Strange diventerà l'Avenger più potente? Pro e contro della teoria

Doctor Strange sarà fondamentale nei prossimi progetti del Marvel Cinematic Universe, ma ciò significa che diventerà anche il più forte dei Vendicatori? Lo scrittore Michael Waldron è aperto a questa possibilità.

Marvel Studios/Disney Benedict Cumberbatch nei panni del Doctor Strange

Il dottor Stephen Strange ci è stato presentato, fin dalla sua prima apparizione, come un prodigio, non solo in campo medico, ma anche in quello della stregoneria.

Se nel primo film a lui dedicato abbiamo assistito alla nascita dell'eroe, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame lo hanno consacrato a personaggio tra i più potenti dell'intero MCU.

Non è un caso che sarà proprio Strange a prendere le redini della macrostoria nei prossimi progetti del franchise. Lo vedremo in Spider-Man: No Way Home e in Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia, due film che promettono di elevare ulteriormente la sua importanza nel Marvel Cinematic Universe: Strange dovrà proteggere la realtà e sciogliere l'ingarbugliato nodo del multiverso.

Nel film diretto da Sam Raimi, a Stephen Strange toccherà l'arduo compito di districare il guazzabuglio causato dagli eventi narrati nel finale della prima stagione di Loki.

Ciò significa che in Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia lo stregone dovrà essere all'altezza di un compito impossibile, dovrà dimostrarsi capace di sfidare Kang il Conquistatore, signore del tempo. Per poter riuscire nell'impresa, Strange dovrà accrescere il suo potere a dismisura e, secondo quando dichiarato dallo scrittore del film Michael Waldron durante un episodio del Geek Vibes Podcast, sarà proprio ciò che accadrà.

Tra la sua prima apparizione e questo film, Stephen Strange ne ha passate tante. Abbiamo conosciuto le origini della sua vita da stregone, ma ora le cose sono cambiate. Ha combattuto contro Thanos e ora è come se fosse all’apice dei suoi poteri. È per questo che sarà molto interessante ritrovarlo in questo momento del suo percorso.

Le parole di Waldron hanno acceso l'interesse dei fan e dato via a congetture e discussioni sulle potenzialità del personaggio interpretato da Benedct Cumberbatch.

La domanda che sembra angustiare le menti dei fan è: Stephen Strange potrebbe diventare l'Avenger più potente del MCU in Doctor Strange in the Multiverse of Madness?

Doctor Strange, Avenger inarrestabile: la teoria

Pur con Scarlet Witch e Captain Marvel nei paraggi, secondo alcune ipotesi Doctor Strange potrebbe aggiudicarsi il titolo di Avenger più potente nella Fase 4 del MCU.

Le sfide che dovrà affrontare in Doctor Strange in the Multiverse of Madness potrebbero infatti finalmente renderlo un degno erede dell'Antico, Strange potrebbe eguagliarlo in tutto, magari lottando contro Lady Morte e divenendo immortale o forse evocando i Vishanti (Oshtur, Hoggoth e Agamotto) o perfino visitando la Dimensione Oscura.

Le dichiarazioni di Michael Waldron al podcast di Geek Vibes non implicano esattamente che Strange diverrà il più forte tra gli Avenger, ma certo aprono le porte a questa possibilità, che non appare più tanto remota.

Se guardiamo ai set LEGO di Spider-Man: No Way Home, notiamo che Strange porta ancora al collo l'Occhio di Agamotto, senza la Gemma del Tempo al suo interno.

LEGOSpider-Man: No Way Home, i set LEGO ufficiali
Strange porta al collo l'Occhio di Agamotto nel merch ufficiale di Spider-Man: No Way Home

Nel suo film in solitaria e durante lo scontro con Thanos, il chirurgo ha fatto ampio uso delle proprietà mistiche della Gemma, divenuta l'arma più potente a sua disposizione.

Una volta persa, parrebbe logico ipotizzare che Strange parta con un grosso svantaggio in un ipotetico combattimento contro Kang. Ma se Waldron assicura un incremento smisurato delle abilità del personaggio nonostante sia stato privato di uno strumento tanto potente, allora ciò significa che Strange sarà protagonista di gesta incredibili nei prossimi progetti del MCU.

Non potrebbe essere altrimenti: dopo gli inaspettati e potenzialmente catastrofici eventi del finale di Loki, i pericoli che Strange e soci dovranno fronteggiare non sono pochi. L'intero multiverso è minacciato da un numero potenzialmente infinito di Kang malvagi, ognuno col suo piano malefico da sventare. L'unico modo per i nostri eroi di sbarazzarsi del terribile conquistatore è che Strange acquisti una conoscenza della stregoneria tale da assurgere al livello di un'entità superiore.

Tuttavia, c'è il risvolto della medaglia. Se lo Stregone Supremo divenisse padrone di ogni sorta di stregoneria, verrebbe meno il senso di pericolo che aleggia invece costantemente attorno ai personaggi della saga e noi spettatori non riusciremmo più a temere per le loro sorti.

Per aggirare il problema, Kevin Feige e compagni potrebbero riutilizzare lo stratagemma (un po' debole) già usato in Endgame con Captain Marvel: quando un personaggio è praticamente indistruttibile, non resta che allontanarlo dai suoi amici per la maggior parte del tempo e usarlo solo come una sorta di deus ex machina nei momenti di maggiore bisogno.

Non resta quindi che domandarci: se il Doctor Strange divenisse troppo forte, sarebbe costretto a rivolgere la propria attenzione verso altri pianeti in pericolo ogni qualvolta apparirà un nuovo antagonista?

La risposta arriverà solo il 23 marzo 2022, quando Doctor Strange in the Multiverse of Madness verrà distribuito nelle sale cinematografiche di tutta Italia.

Leggi anche

      Cerca