Rurouni Kenshin: tutti i film della saga e l'ordine in cui guardarli

Dalle pagine del manga di Nobuhiro Watsuki, è arrivata su Netflix la saga completa di Rurouni Kenshin: cinque lungometraggi in live-action da vedere tutti d'un fiato!

Netflix Takeru Satō protagonista del franchise di Rurouni Kenshin

La storia di Rurouni Kenshin ha inizio sul finire degli anni Sessanta. Il Giappone è devastato dalla guerra di Boshon, il conflitto civile esploso tra i sostenitori dello shogunato Tokugawa da un lato e quello dell'imperatore Meiji dall'altro. La società giapponese cambia radicalmente, lasciandosi alle spalle l'epoca feudale per proiettarsi verso la modernità.

È in questo quadro che si inscrive la vicenda narrata prima nel manga battle shōnen Kenshin, samurai vagabondo e successivamente nella saga cinematografica Rurouni Kenshin, disponibile dal 18 giugno scorso su Netflix.

Rurouni Kenshin, la trama dell'opera di Nobuhiro Watsuki

Kenshin, samurai vagabondo è la storia di Himura Kenshin, un leggendario guerriero che desidera lasciarsi alle spalle il passato, rinunciare alla violenza ed espiare i propri peccati.

Nel suo cammino verso la redenzione, tuttavia, il passato torna a bussare alla sua porta. Così, munito di una katana a lama invertita che usa solo a scopo difensivo, Kenshin vaga in lungo e in largo in cerca del perdono. Un tempo letale assassino, il ragazzo sceglie ora di votare la propria esistenza a una nobile causa: proteggere gli innocenti.

Noto in precedenza col nome di Battousai Himura, Kenshin, che aveva lottato per l'instaurazione della nuova era Meiji, deve vedersela con i nostalgici dello shogunato, che auspicano il ritorno della vecchia società feudale.

Il fortunato manga di Nobuhiro Watsuki è stato in seguito trasporto in un'altrettanto riuscita serie anime che ha visto la luce a metà degli anni Novanta.

Data la popolarità del titolo, era solo questione di tempo prima che la saga del samurai vagabondo venisse trasposta sul grande schermo in un'acclamata versione live-action.

La saga, conclusasi nel 2021 dopo 9 anni, è composta da cinque film in totale, tutti disponibili su Netflix:

  • Rurouni Kenshin (2012)
  • Rurouni Kenshin 2: Kyoto Inferno (2014)
  • Rurouni Kenshin 3: The Legend Ends (2014)
  • Rurouni Kenshin: The Final (2021)
  • Rurouni Kenshin: The Beginning (2021)

Tutti i film della saga

Rurouni Kenshin

NetflixEmi Takei e Takeru Satō nel film Rurouni Kenshin
Kaoru Kamiya e Kenshin Himura in una scena del film

Nel 1868, conclusasi la guerra Bakumatsu, l'ex assassino Kenshin Himura intraprende un viaggio in solitaria che lo conduce all'incontro con la giovane Kaoru Kamiya.

La ragazza, i cui ideali si scontrano con quelli del potente signore della droga Kanryuu Takeda, è istruttrice di kendo nella scuola del padre a Tokyo, la Kamiya Kasshin-ryu.

Kaoru invita Kenshin a rimanere nel suo dojo e tra loro si crea un inossidabile legame. Ma Kenshin non riesce a essere sereno neppure con Kaoru perché il suo passato violento continua a tormentarlo.

Rurouni Kenshin 2: Kyoto Inferno

Kenshin Himura si è stabilito a Tokyo. Ora ha una nuova vita e degli amici con cui viverla, la maestra Kamiya Kaoru, Sanosuke Sagara, Yahiko Myojin e Megumi Takani.

Proprio quando sembra che le cose stiano andando per il meglio, Kenshin viene avvicinato da alcuni funzionari del governo Meiji che lo conducono al cospetto del ministro dell'interno Toshimichi Okubo.

Questi chiede a Kenshin di recarsi a Kyoto, ex capitale del Giappone, e fermare Shishio Makoto che, proprio come il protagonista, è un ex samurai imperialista. Tuttavia, a differenza di Kenshin, Shishio non agisce in base ai propri ideali. È un opportunista che risponde solamente a sé stesso e ai propri interessi personali.

Per questo, Okubo e gli ufficiali del Meiji sono diffidenti nei suoi confronti e non si sbagliano: Shishio sta complottando con i guerrieri delle Dieci Spade per rovesciare il governo.

Dapprima reticente, Kenshin accetta di portare a termine l'incarico affidatogli, ma lungo la strada per Kyoto si annidano nuovi pericoli: Shinomori Aoshi, ex leader ninja al servizio dello shogunato, dà la caccia al protagonista e ha tutte le intenzioni di ucciderlo.

Rurouni Kenshin 3: The Legend Ends

Rurouni Kenshin: The Legend Ends inizia esattamente dove Kyoto Inferno si era concluso. Kenshin Himura ha lasciato la città di Tokyo per dirigersi a Kyoto, dove affronterà Makoto Shishio.

Dopo il primo, disastroso scontro tra i due, Kenshin inizia a dubitare di sé stesso. Si convince così della necessità di ricominciare da stesso e di imparare a conoscere il nuovo sé.

Ormai smarrito, comprende che davanti a lui c'è un'unica strada da percorrere: tornare a chiedere consiglio al suo mentore, Hiko Seijuro, per imparare la tecnica finale dell'Hiten Mitsurugi Ryu, l'unica che gli consentirà di battere Shishio e così evitare che il Giappone sprofondi nel caos più totale.

Rurouni Kenshin: The Final

The Final è l'ultimo capitolo dell'epica saga del samurai vagabondo, il gran finale per una serie di pellicole che hanno lasciato gli spettatori col fiato sospeso.

È il 1879 quando sulla scena compare Enishi Yukishiro, un misterioso criminale in affari con la mafia di Shanghai.

Fin da subito Yukishiro si mostra come la perfetta controparte di Kenshin. È un uomo che non ha alcuna intenzione di dimenticare il passato, ma vi resta saldamente ancorato.

Dopo aver trascorso ben quattordici anni in esilio, Yukishiro fa ritorno in Giappone guidato dalla vendetta nei confronti del protagonista che si era reso artefice della morte di Tomoe, sorella di Enishi e grande amore dello stesso Kenshin.

Tutto il film ruota attorno ai sentimenti dei personaggi, agli amori perduti e a quelli che verranno (attraverso il personaggio di Kamiya Kaoru), ai rimpianti, persino al desiderio di morte di Kenshin. Soprattutto, però, c'è spazio per una riflessione sulle conseguenze della guerra civile giapponese: anche se Kenshin ha lottato per un bene più grande, favorendo il passaggio dal feudalesimo all'era Meiji, la rivoluzione ha mietuto troppe vittime, molte delle quali innocenti.

Kenshin sceglie infine di volgere però lo sguardo al futuro e vivere alla volta della speranza e del cambiamento.

Rurouni Kenshin: The Beginning

Come già suggerisce il titolo dell'ultimo lungometraggio, The Beginning fa da prequel all'intera vicenda, permettendoci ci conoscere Kenshin quando ancora era noto col come di Battousai.

Lo spadaccino uccide impunemente chiunque si presenti sul suo cammino, ma ciò non significa che Battousai abbia perso la propria umanità. Gli ideali in cui crede sono ancora vivi in lui, Battousai desidera ancora ardentemente che il Giappone faccia il proprio ingresso in una nuova, più prospera era.

L'incontro con la bellissima Tomoe Yukishiro, una donna distrutta nell'animo tanto quanto lo è lui, dà una svolta alla sua vita: il loro destini si intrecciano e il protagonista imbocca la via che lo condurrà a diventare un samurai errante.

L'ordine di visione di Rurouni Kenshin

Sono due gli ordini di visione consigliati: quello basato sulla distribuzione dei film in sala e quello che segue gli eventi in ordine cronologico.

Com'è chiaro, a fare la differenza è il prequel Rurouni Kenshin: The Beginning, che può essere visto per primo, qualora si desideri conoscere il passato del protagonista fin da subito, o per ultimo, in modo che la pellicola del 2012 risulti avvolta da un certo alone di mistero.

Leggi anche

      Cerca