Loki 2 esplorerà i crimini del protagonista contro i giganti di ghiaccio? La teoria

Nella prima stagione di Loki abbiamo assistito a un percorso di crescita del dio dell'inganno. Ora che ha messo da parte giochetti e inganni, cosa proverà in retrospettiva per la morte di Laufey e per il tentativo di distruggere Jotunheim?

Marvel Studios/Disney Tom Hiddleston è Loki nella serie di Disney+

La prima stagione di Loki si è da poco conclusa, eppure già iniziano a trapelare le prime supposizioni e ipotesi sulla trama della seconda. Cosa ci attenderà nelle nuove puntate della serie dedicata al dio dell'inganno?

Naturalmente è ancora troppo presto per dare una risposta esaustiva, ma ci sono delle questioni rimaste in sospeso già a partire dai film del Marvel Cinematic Universe che potrebbero essere approfondite in futuro.

Uno degli argomenti potezialmente più interessanti da esplorare riguarda quello che è accaduto tra Loki e i giganti di ghiaccio in Thor.

Nella pellicola del 2011 con protagonista Chris Hemsworth, venivamo a sapere che Loki non era biologicamente un asgardiano, ma il figlio di Laufey, re dei giganti di Ghiaccio (nemici di Asgard), che lo aveva abbandonato e lasciato a morire perchè lo riteneva troppo gracile e debole per essere un degno combattente.

A trovarlo era stato Odino, che l'aveva reso simile nell'aspetto a un abitante di Asgard grazie all'uso della magia, e lo aveva cresciuto insieme alla moglie Frigga come fosse uno di loro.

Quando Loki scopre la verità ne rimane sconvolto: desideroso di dimostrare il proprio valore di combattente, decide di ordire una trappola ai danni dei giganti di ghiaccio e attaccare Jotunheim, la loro casa.

Dopo aver finto un'alleanza con Laufey allo scopo di uccidere un indifeso Odino, caduno nel sonno profondo, Loki lo tradisce togliendogli la vita e salvando così il padre adottivo.

Ma la furia vendicativa del dio dell'inganno non si ferma certo con la morte di Laufey! Loki inizia a distruggere Jotunheim allo scopo di compiere un vero e proprio genocidio, che viene impedito solo dal provvidenziale intervento di Thor.

Loki 2 esplorerà i sensi di colpa del dio dell'inganno?

Nel primo episodio della prima stagione, dopo l'arresto da parte della TVA, Loki rivede alcuni dei momenti della sua vecchia vita, alcuni decisamente scanzonati, altri, come la morte di Frigga o la sua stessa dipartita per mano di Thanos, molto più drammatici.

Si tratta di un momento chiave per lo sviluppo del personaggio, che inizia così una crescita personale che lo porta nell'ultima manciata di episodi a comprendere che non bisogna lottare solo per se stessi, ma anche per il destino dell'Universo.

Il processo di maturazione di Loki ha dunque rappresentato una parte fondamentale della storia raccontata nei sei episodi della prima stagione, ma per sviluppare ulteriormente la personalità del protagonista, la seconda potrebbe aggiungere un esame di coscienza che lo porti a fare i conti con il male perpetrato in passato.

La stagione 2 di Loki potrebbe mettere il personaggio intepretato da Tom Hiddleston di fronte alla gravità delle sue azioni passate: quanto peserà il parricidio commesso sulla sua ritrovata coscienza? Quanto sarà tormentato Loki dal fantasma della distruzione di Jotunheim?

Ora che lo sviluppo del personaggio di Loki ha raggiunto il suo culmine, sarà particolarmente interessante vederlo scendere a patti con i suoi più gravi crimini e completare così il suo arco di redenzione.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca