Angel of Mine: la storia e lo sconvolgente finale del thriller con Noomi Rapace

Lizzie è una donna che combatte contro un dolore che non le dà tregua, fino a che la speranza si affaccia all'improvviso nella sua vita. Ma la forza che la guida è amore o pazzia? La verità si fa strada in Angel of Mine fino allo sconvolgente finale.

Lionsgate Lizzie (Noomi Rapace) e la piccola Lola in Angel of Mine

Dove finisce l'amore e dove iniziano l'ossessione e la pazzia? L'inquietante interrogativo è il motore che muove Angel of Mine, remake del film francese L'Empreinte de l'ange (diventato Mark of an Angel per il mercato internazionale e Angel of Mine per una edizione home video in lingua inglese).

Il thriller della regista australiana Kim Farrant si avventura nel dolore più grande che un genitore possa provare con risultati non proprio esaltanti. Ma una straordinaria Noomi Rapace tiene a galla la pellicola anche quando la storia diventa desolatamente fiacca e prevedibile.

L'attrice svedese trova una degna controparte in Yvonne Strahovski (Chuck, The Handmaid's Tale) e insieme a lei porta sullo schermo una coppia di donne che vivono ai poli opposti dello spettro dell'esistenza. Ma sono davvero così diverse?

Se volete sapere di cosa parla Angel of Mine o cercate chiarimenti sulla conclusione, qui trovate la trama e il finale del film.

La trama di Angel of Mine

Lizzie (Noomi Rapace) è una donna che porta sulle spalle un grande dolore. Il suo matrimonio è andato a rotoli e l'ex marito, Mike (Luke Evans), vuole l'affidamento esclusivo di loro figlio, Thomas (Finn Little). L'uomo ritiene che Lizzie non sia in grado di avere cura del ragazzino e in effetti la donna sembra più presa dai suoi demoni personali che dal figlio.

L'equilibrio mentale di Lizzie viene profondamente scosso quando la donna vede Lola (Annika Whiteley), la sorellina di un amichetto di Thomas, Jeremy (Indy Serafin). L'incontro fa scattare qualcosa in Lizzie, che inizia a seguire la bambina e a fare domande al figlio per sapere di più su di lei.

La verità viene a galla quando Lizzie prepara una torta di compleanno con 7 candeline e dice a un orripilato Thomas: "Dobbiamo ricordarla". La donna è caduta in depressione dopo che la figlia Rosie è morta e non si è più ripresa. La bambina è rimasta uccisa appena nata in un incendio all'ospedale, mentre la madre ha riportato terribili ustioni sulla schiena. Ma sono le ferite dell'anima e della mente quelle che torturano Lizzie.

LionsgateAngel of Mine: poster promozionale
Dove finisce l'amore e dove inizia la follia in Angel of Mine?

La donna non ha mai superato la perdita della figlia e si convince che Lola sia Rosie. Sfruttando l'amicizia tra Thomas e Jeremy, Lizzie si avvicina alla madre della bambina, Claire (Yvonne Strahovski). E quando scopre che la donna e il marito, Bernard (Richard Roxburgh), hanno messo in vendita la casa perché stanno per trasferirsi, finge di essere interessata ad acquistarla.

Lizzie mette in piede un castello di menzogne che le permette di entrare (letteralmente) nella vita di Claire e Bernard e di fare la conoscenza di Lola. Ma la sua rete di bugie inizia a sfaldarsi quando Thomas dice ai nonni che stanno per comprare un'enorme casa con la piscina e Lizzie è costretta ad aggiustare il tiro spiegando che si sta solo guardando intorno.

La situazione per la donna diventa ancora più complicata quando Lola ha un incidente sui pattini per una sua disattenzione. L'episodio raffredda i rapporti tra lei e Claire e la madre della bambina inizia a pensare che Lizzie abbia una ossessione morbosa per Lola. Claire si convince di avere ragione quando la donna si presenta senza motivo al saggio di danza della figlia e decide di affrontarla. Ma Lizzie la prende in contropiede.

LionsgateAngel of Mine: Lizzie e Lola
Lizzie partecipa al saggio di Lola e Claire si convince che la donna sia ossessionata da sua figlia

La donna racconta a Claire dell'incendio e afferma di essere certa che Lola in realtà sia Rosie. La madre della bambina rimane turbata, poi dice a Lizzie che è malata e le intima di stare lontana dalla sua famiglia. Più tardi Claire riferisce la conversazione a Bernard e dichiara che vuole un ordine restrittivo. Ma il marito la invita a cercare di capire il dolore di una madre che ha perso un figlio.

La comprensione di Bernard si trasforma in un boomerang quando Lizzie si intrufola a una festa di bambini e porta Lola a fare un giro in barca. Claire lo scopre casualmente e si precipita dalla figlia, pensando al peggio. Ma quando arriva, Lola sta bene e le dice che lei e Lizzie hanno parlato di "angeli" e di "bambini".

Il finale di Angel of Mine

Lizzie riesce ad evitare Claire, ma non la sua famiglia. Quando torna a casa, trova Mike, Thomas, i genitori e il suo psicologo. La donna non si occupa del figlio, ha perso il lavoro, ha smesso di prendere le medicine e la sua salute sta chiaramente peggiorando e tutti quanti ritengono che abbia bisogno di un nuovo ricovero. Ma Lizzie si oppone con fermezza e rivela la sua teoria su Lola. Inevitabilmente, nessuno le crede e la donna se ne va.

Lizzie cerca ancora inutilmente di raccogliere delle prove e alla fine decide di procurarsi un campione di DNA. La donna cerca di intrufolarsi in casa di Claire e Bernard durante la loro festa per la partenza, ma viene scoperta e allontanata bruscamente da Claire. Però non si dà per vinta. Aspetta che tutti gli ospiti se ne vadano e a quel punto riesce a entrare. Lizzie sale in camera di Lola e trova una spazzola con dei capelli, ma rimane bloccata quando Bernard e Claire inseriscono l'allarme.

LionsgateAngel of Mine: Lizzie
Lizzie rimane bloccata a casa di Claire e Bernard e trascorre la notte nascosta nell'armadio di Lola

La donna passa la notte nascosta in un armadio e alla mattina viene svegliata da un dialogo tra marito e moglie. Bernard dice a Claire che aveva ragione su Lizzie e che chiederà un ordine restrittivo, poi va a prendere Lola e Jeremy che hanno dormito da un'altra parte. A quel punto, la donna cerca di sgattaiolare fuori casa, ma Claire la sorprende.

Le due ingaggiano una violenta colluttazione e alla fine Claire sembra avere la meglio. La donna punta una chiave contro la gola di Lizzie e quest'ultima la invita ad affondarla, dicendo che non le darà mai tregua e che farà di tutto per smascherare la sua bugia:

Non hai idea di cosa significhi perdere un figlio. Passare ogni giorno senza un pezzo di sé stessi. Vivere con un dolore che non se ne va mai. Ho perso la mia bambina.

Claire le urla ancora di andarsene, ma poco alla volta le sue proteste perdono forza e alla fine rivela a Lizzie la verità:

Non ho rapito tua figlia... l'ho salvata. Io l'ho salvata. L'ho salvata perché avevo perso la mia. L'ho persa a causa dell'incendio, è morta soffocata. Ho visto una donna a terra che sembrava morta. Non ho visto la tua faccia. C'erano fiamme e fumo dappertutto. Avevo ancora il latte nel seno. Ho perso la mia bambina e un'altra aveva bisogno di me. Non l'ho neanche vista. L'ho sentita. Bernard non sa che Lola non è sua figlia.

Ma il segreto è stato svelato. Nella concitazione dello scontro, le due donne non si sono accorte dell'arrivo di Bernard, Jeremy e Lola. I tre hanno sentito tutto e la loro vita è destinata a cambiare per sempre.

LionsgateAngel of Mine: Jeremy, Bernard e Lola
Jeremy, Bernard e Lola scoprono la verità dalla confessione che Claire fa a Lizzie

Lizzie dice a Mike che Rosie è viva e insieme al marito, a Thomas e ai suoi genitori si prepara alla difficile sfida di darle una nuova famiglia. La sua vera famiglia. O almeno, quella biologica.

E mentre Lizzie è finalmente serena e Claire siede impotente nell'auto del marito, diventa chiaro che Claire non ha solo "rubato" la figlia a Lizzie, bensì la sua intera vita. L'esistenza dell'una e dell'altra si è ribaltata in maniera speculare ed è come se gli eventi avessero ritrovato il loro giusto corso dopo sette, lunghi anni...

  • Sì, Lola è la figlia di Lizzie in Angel of Mine. Il finale del film rivela che la donna aveva ragione e che Claire ha "rapito" la bambina dopo che la sua è morta nell'incendio all'ospedale che ha ucciso diversi neonati.

    Un drammatico confronto tra le due protagoniste ribalta completamente la prospettiva del thriller diretto da Kim Farrant e scambia i ruoli di Lizzie e Claire.

Leggi anche

      Cerca