Spider-Man: No Way Home, l'incantesimo di Strange che porta al Multiverso (spiegato)

L'incantesimo di Strange aprirà le porte del Multiverso di Spider-Man, ma come funziona? L'errore di Strange è volontario o no? Le risposte a queste e altre domande in questo articolo!

Marvel Studios/Sony Pictures Strange

Il teaser trailer di Spider-Man: No Way Home ha mostrato ai fan - con immagini più o meno chiare - le conseguenze di un incantesimo di Doctor Strange sul Multiverso di Spider-Man.

Il video mostra Peter Parker (interpretato da Tom Holland) chiedere allo Stregone Supremo (Benedict Cumberbatch) di lanciare un incantesimo che faccia dimenticare al mondo che lui, Peter, è Spider-Man. Da quello che si vede le conseguenze non sono affatto lineari: nel Marvel Cinematic Universe (MCU) giungono personaggi provenienti da altri universi cinematografici come Doctor Octopus, Green Goblin e presumibilmente anche Lizard, Sandman ed Elektro. Ovviamente pare improbabile che da altri universi si facciano vivi solo i cattivi, quindi resta ancora viva la speranza di vedere nel film di Marvel Studios lo Spider-Man di Tobey Maguire e quello di Andrew Garfield.

Da quello che si vede nel teaser trailer tutto ciò è scaturito da un incantesimo di Doctor Strange (dal minuto 1:20):

Gli universi utilizzati da Strange nel suo incantesimo

Prima di passare alle 2 teorie su come funziona l'incatesimo di Strange e sul perché - in teoria - va storto, è interessante studiare la magia a livello visivo.

Dalla scena dell'incantesimo si possono notare dei cerchi colore rosso/arancione che Strange crea. Questi sono da considerarsi come i vari universi:

Marvel Studios/Sony PicturesStrange e Peter Parker
La magia di Strange sta per compiersi

Come mostrato da Colui che Rimane nell'episodio finale della serie TV Loki, la forma circolare rappresenta la linea temporale di un universo:

Marvel StudiosI cerchi che rappresentano gli universi del MCU
In Loki Colui che Rimane rappresenta gli universi come dei cerchi

Prima che l'incantesimo di Strange è concluso vi sono ben 4 cerchi quindi 4 universi. Quello alla base - situato sul pavimento - dovrebbe essere quello in cui viene lanciato l'incantesimo ossia quello in cui Strange opera e quindi quello in cui Spider-Man è Tom Holland. Gli altri 3 (che si vedono chiaramente alle spalle di Peter Parker) dovrebbero essere:

  1. L'universo in cui Spider-Man è Tom Holland
  2. L'universo in cui Spider-Man è Andrew Garfield
  3. L'universo in cui esistono Venom e Morbius
Marvel Studios/Sony PicturesPeter Parker
I 3 universi/cerchi alle spalle di Peter Parker

Poi, nelle scene successive del teaser trailer, si vede che i cerchi collidono. Per questo motivo in Spider-Man: No Way Home appariranno i villain (e forse gli eroi) di altri universi. La conferma che uno dei cerchi è rappresentativo dell'universo di Venom/Morbius è da ricondurre all'apparizione nel film di prossima uscita Morbius del personaggio di Adrian Toomes aka l'Avvoltoio (interpretato da Michael Keaton), che è già apparso nel MCU e più precisamente nel film Spider-Man: Homecoming. Oltre a ciò ci sono diversi indizi (anche legati a Spider-Man) che riconducono alla collisione degli universi.

Il libro di Cagliostro

La magia di Strange dovrebbe essere stata appresa dal libro di Cagliostro. Questo prezioso e antico manufatto è apparso nel MCU nel film Doctor Strange ed è l'oggetto al centro della lotta tra il villain Kaecilius, l'Antico e proprio Strange.

Grazie a uno degli incantesimi contenuti nel libro di Cagliostro, Kaecilius riesce a contattare Dormammu e ad aprire un portale verso un'altra dimensione ovvero la dimensione oscura dalla quale il villain attinge potere. Si presume quindi che il libro contenga diverse informazioni sul Multiverso e su come utilizzare la sua energia.

Marvel StudiosStrange con il libro di Cagliostro
La scena del film Doctor Strange in cui lo Stregone legge il libro di Cagliostro

Come funziona l'incantesimo di Doctor Strange?

Per capire come funziona l'incantesimo di Strange bisogna risalire a una "semplice" spiegazione che l'Antico fornisce ad un ancora inesperto Stephen Strange.

Dal 34esimo minuto dall'inizio del film Doctor Strange, l'Antico spiega a Stephen l'origine della parola "incantesimi":

Il linguaggio delle arti mistiche ha origine insieme alla civiltà. Gli stregoni dell'antichità chiamavano questo linguaggio incantesimi.

Poi, parlando con Strange, l'Antico spiega da cosa hanno origine gli incantesimi:

Imbrigliamo l'energia tratta da altre dimensioni del Multiverso per compiere incantesimi, fare apparire scudi e armi... per fare magie.

Marvel StudiosL'Antico nel primo film di Doctor Strange
L'Antico spiega a Stephen Strange la natura degli incantesimi

Quindi è bene sottolineare che qualsiasi incantesimo di Strange utilizza l'energia proveniente dal Multiverso.

Teoria 1: l'incantesimo di Strange "separa" Spider-Man dal Peter Parker di Tom Holland

Una volta ricordato che Strange ha bisogno dell'energia del Multiverso per lanciare un incantesimo, c'è da chiedersi come mai gli universi presi in esame dallo Stregone sono proprio quelli degli altri Spider-Man.

Una teoria (da me formulata) è che non potendo eliminare un evento - ovvero quello in cui Mysterio rivela l'identità di Spider-Man - Strange debba dare all'Uomo Ragno una diversa identità, diversa dal Peter Parker di Tom Holland.
Per fare ciò Strange prende in analisi altri universi in cui esiste Spider-Man per dare - nelle sue intenzioni - al mondo di Peter Parker/Tom Holland una memoria di Spider-Man diversa, appartenente cioè all'universo di Peter Parker/Tobey Maguire.

La magia di Strange - secondo me - avrebbe dovuto quindi portare nel mondo di Parker/Holland solo la conoscenza/memoria di un altro universo dove nessuno (o quasi) conosce l'identità dell'Uomo Ragno. Ciò potrebbe essere dimostrato dal fatto che alla fine del teaser trailer il Doctor Octopus di Alfred Molina riconosce Peter Parker. Eliminando la possibilità che Otto Octavius abbia visto Peter Parker interpretato da Tobey Maguire, questa teoria suggerisce che Octopus/Molina ha visto Peter/Holland e l'ha riconosciuto come il Peter Parker del suo universo (dove conosce l'identità segreta del supereroe).

Marvel Studios/Sony PicturesAlfred Molina nel trailer di Spider-Man: No Way Home
"Ciao Peter"

Ciò vuol dire che l'esperimento di Strange è riuscito in parte, dato che oltre alla memoria collettiva di un altro Spider-Man, l'incantesimo ha anche unito più universi. La causa della parziale riuscita dell'incantesimo è, come si vede nel teaser trailer di Spider-Man: No Way Home, il disturbo arrecato dal continuo parlare di Parker/Holland.

Teoria 2: l'incantesimo non è lanciato dallo Strange che conosciamo

Una teoria che potrebbe solleticare i neuroni dei fan Marvel è quella secondo la quale lo Stephen Strange del teaser trailer di Spider-Man: No Way Home non è quello che conosciamo.

Durante la fine della serie TV Loki la Sacra Linea Temporale è praticamente esplosa e si è ramificata in ogni dove. Questo - secondo quanto raccontato da Colui che Rimane nello show Marvel Studios - dovrebbe portare a una nuova guerra nel Multiverso. Ciò comporta il fatto che esseri di altri universi intendono conquistarne di nuovi o comunque hanno degli interessi che li portano verso nuovi mondi.

Una possibilità da valutare è quindi quella che una Variante "cattiva" di Doctor Strange si sia intrufolata nell'universo dello Strange che conosciamo e che ne abbia preso in qualche modo il posto.
Ciò potrebbe essere suggerito da diversi indizi presenti nel teaser trailer:

  • Fin dalla sua prima apparizione nel teaser trailer, Strange appare diverso da come lo conosciamo: lo Stregone Supremo non avrebbe accettato così facilmente di fare un incantesimo pericoloso
  • Strange mente spudoratamente a Wong, che gli intima di non fare una magia così pericolosa
  • Strange porta al collo l'Occhio di Agamotto. Questo prezioso oggetto è stato distrutto da Thanos nel film Avengers: Infinity War:

    Quando in Avengers: Endgame si rivede Doctor Strange - nella battaglia finale - questo non ha al collo il prezioso oggetto: come mai allora Strange indossa nuovamente l'Occhio di Agamotto? Si tratta dell'Occhio di Agamotto di un altro universo?
  • L'ultimo punto è dedicato al fatto che nel teaser trailer si vede Strange in due situazioni ostili che riguardando Spider-Man. Ciò fa pensare che i due potrebbero essere nemici

Ricapitolando, questa Variante "cattiva" di Strange che indossa ancora l'Occhio di Agamotto ha in qualche modo sconfitto il "vero" Strange e preso il suo posto. Quando gli si presenta - tramite Peter Parker - la possibilità di "confondere" gli universi di Spider-Man, il "falso" Strange non si lascia sfuggire l'occasione. In questo caso specifico l'incantesimo non va storto ma funziona esattamente come nelle intenzioni della Variante di Strange.

È bene sottolineare che ancora - in qualità di pubblico - non conosciamo le tempistiche in cui avviene tutto ciò. La storia di Spider-Man: No Way Home è collocata immediatamente dopo i fatti di Spider-Man: Far From Home ma come si colloca il finale di Loki rispetto alla storia del nuovo film di Jon Watts?
La Sacra Linea Temporale potrebbe ramificarsi all'infinito nello spazio-tempo. Come si è visto nella serie animata What If...? le ramificazioni possono avvenire sia nel passato che nel presente e continuano a verificarsi. Quindi, la ramificazione che vedrebbe protagonista la Variante di Doctor Strange potrebbe nascere poco prima della la storia di Spider-Man: No Way Home. 

Leggi anche

      Cerca