Crudelia, tutto quello che c'è da sapere sul villain della Disney

Ha fatto la sua prima apparizione in un romanzo del 1959 per diventare poi la cattiva del celebre classico animato della Disney. Tra cinema, TV e web, il personaggio di Crudelia De Mon è uno tra i più amati dal pubblico. Scopriamo tutte le curiosità

Disney+ Chi è la vera Crudelia? La storia del personaggio

Trovare il personaggio più iconico dell’universo Disney non è facile. Nel bene o nel male, tutti hanno lasciato qualcosa nel cuore del pubblico. Sicuramente, il più amato è proprio quello di Crudelia De Mon tornato in auge grazie alla origin story in streaming e nei cinema nel maggio del 2021, come film di richiamo dopo mesi di chiusure forzate a causa delle restrizioni da Covid-19. Emma Stone, grazie alle sue grandi capacità di attrice, ha regalato un fascino magnetico al celebre villian della Disney. Un successo meritatissimo, tanto è vero che si parla già di un possibile sequel.

Il personaggio di Crudelia, però, non ha una storia recente. Anzi la sua prima apparizione risale al 1959. E da quel momento in poi, tutti (ma proprio tutti) sono rimasti affascinati da una donna eccentrica, cattiva, fuori di testa, ma glamour e seducente. Caratteristiche che hanno reso celebre il suo appeal nel piccolo e nel grande schermo. Ripercorriamo così i cambiamento di Crudelia dagli anni ’50 ad oggi, stigmatizzando le sue apparizioni e le sue “incarnazioni” più amate. 


Debutta nel romanzo “I cento e un dalmata”

Disney+Tutto su Crudelia, il villain della Disne

Il suo nome deriva da un bizzarro gioco di parole che unisce “crudele” e “demone”. All’anagrafe è conosciuta come Crudelia De Vil, ma è stata soprannominata Cruella. Dodie Smith nel romanzo pubblicato nel 1959 è stata la scrittrice che ha delineato le caratteristiche peculiari dell’antagonista principale. 

È un donna alta e con la carnagione scura. Indossa sempre una pelliccia bianca e nel romanzo è sposata un uomo di bassa statura che di professione è un pellicciaio. Il libro è arrivato in Italia solo un anno dopo la sua prima pubblicazione in Inghilterra, alla luce di un buon successo di pubblico. Da “I cento e un dalmata” è stato tratto il primo live action arrivato nei cinema.

Curiosità: Cudelia doveva essere l’antagonista in Le avventure di Bianca e Bernie

Prima ancora che Crudelia diventasse la cattiva del lungometraggio animato della Disney, il suo personaggio è stato opzionato per il primo capitolo de Le avventure di Bianca e Bernie. L’idea però è stata subito scartata. L’animatore ha creduto che potesse essere una villain troppo crepuscolare per un film su due topolini avventurieri. Una volta che è stata scartata l’idea, Crudelia è stata sostituita con Medusa.   

La carica dei 101: Crudelia diventa icona nel celebre film animato della Disney 

Alta con zigomi appuntiti. Magrissima e dai gesti plateali, con indosso una pelliccia bianca. I capelli metà bianchi e neri, e attorniata da un pesante odore di nicotina. Così Crudelia è stata presentata nel grande classico della Disney. Stravagante ma avida ed egoista, ha un interesse per le pellicce di animali. 

Ne La Carica 101 è amica di Anita, e resta affascinata dai cuccioli di Pongo e Peggy, tanto è vero che decide di rapirli per fabbricare con la loro pelle una pelliccia di dalmata. Diventa un personaggio iconico proprio perché viene presentata come una cattiva senza redenzione, disposta a tutto pur di raggiungere i propri obbiettivi. Appare anche nel sequel animato del 2003 (distribuito solo in home video) dove Crudelia, in libertà vigilata, torna ad ossessionare la vita di Pongo e Peggy e dei loro 102 dalmata.

Glenn Close è la “prima” Crudelia nel live action del 1996 

“Questa volta la magia è vera”, così recitava il cartellone pubblicitario del primo live action ispirato al film della Disney. Anche se non ha la stessa magia del grande classico degli anni ’60, nel film del 1996, Glenn Glose è stata sublime nel ruolo di una Crudelia spregiudicata, meschina e con la passione per le pellicce. 

Nel primo lungometraggio – è stato realizzato anche un sequel – il suo personaggio viene descritto come una donna che gestisce una rinomata azienda di moda a Londra. Vive in una casa lussuosa insieme a un maggiordomo che asseconda tutte le sue stravaganze. Si scontra con Anita dopo che è rimasta affascinata da un modello disegnato dalla giovane stilista. 

Super cattiva nella quarta stagione di Once Upon a Time 

Disney+Tutto sul Crudelia

La serie TV della ABC (ora su Disney+) ha avuto il prego di modernizzare e rimettere a lucido tutte le figure più celebri delle favole. Victiora Smurfit è stata la Crudelia che ha animato la seconda parte della stagione 4 di Once Upon a Time. In questa versione è una donna arrivista e in cerca della sua rivalsa e che ha sposato un uomo d’affari. Quando il marito finisce in prigione perde tutte le sue ricchezze, tranne l’iconica pelliccia e l’auto d’epoca a cui è particolarmente legata. 

Attorno al suo personaggio è stato costruito anche un passato, da regalare così più spessore alla nuova Crudelia. Da ragazzina ha ucciso il padre, facendo lo stesso con i suoi due patrigni, fino a quando non è stata costretta a essere rinchiusa in una clinica psichiatrica. È stato l’Autore – che nella serie tv ha scritto il libro “C’era una volta” – che ha dipinto Crudelia come una donna capace di poter addestrare i cani con un solo sguardo. Questo perché, nel Regno delle Favole aveva la capacità di ammaliare gli animali con il suono della voce.

È stata la madre del giovane Carlos in Descendants 

È nel film per la televisione, dedicato al pubblico dei più giovani, che si scopre una nuova immagine di Crudelia. Personaggio di contorno ma non meno importante, nel primo capitolo della trilogia è la madre di Carlos. Il ragazzo non ha eredito il suo fascino e soprattutto ha paura dei cani. Crudelia qui è esiliata nell’Isola dei Bimbi Sperduti insieme ad altri cattivi del mondo Disney, come Jafar, Malefica e Grimilde. 

E poi Crudelia esplode al cinema grazie a Emma Stone 

Alla fine di questo grande viaggio, il film arrivato nelle sale e in streaming nel maggio del 2021 è, di fatto, il lavoro più originale e complesso dedicato alla figura di Crudelia. Con tante caratteristiche simili a Il Diavolo Veste Prada, Craig Gillespie ha portato sul grande schermo uno dei lungometraggi più belli e pop del nuovo percorso della Disney. 

Emma Stone è una Crudelia alla moda, sexy, spregiudicata e vendicativa. È stata affiancata da Emma Thompson nel ruolo della Baronessa Von Hellaman, icona della moda e regina incontrastata di stile. È ambientato negli anni ’60, come il film animato e il romanzo di riferimento, ma dalla storia prende una via assai diversa. 

Il film Disney che arriva in home video con tante novità 

Dal 25 agosto è disponibile su Disney+ senza abbonamento Vip e Crudelia si appresta anche a invadere il mercato degli home video, con una versione in Blu-Ray, DVD e una in UHD Steelbook. Tutte le versioni sono impreziosite da molti contenuti extra, scene eleminate e approfondimenti esclusivi. Come una scena eliminata dal montaggio definitivo – che mostriamo in esclusiva – in cui si vede Emma Stone in una rocambolesca fuga dopo uno dei suoi furti negli hotel di Londra. 
 
 

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca