La Casa di Carta 5: che ruolo avrà Rafael nella seconda parte di stagione? Le teorie

La Casa di Carta – Parte 5: Volume 2 sarà disponibile su Netflix dal 3 dicembre, ma già gli spettatori elaborano le prime teorie. La maggior parte riguarda Rafael, il figlio di Berlino.

Netflix Patrick Criado interpreta Rafael, il figlio di Berlino ne La Casa de Papel

I primi cinque episodi de La Casa di Carta 5 sono arrivati su Netflix il 3 settembre e, tra colpi di scena inaspettati e momenti al cardiopalma, ci hanno permesso di fare la conoscenza di Rafael, figlio di Berlino.

Attraverso una serie di lunghi flashback abbiamo visto Berlino manipolare suo figlio e coinvolgerlo infine in un colpo all'apparenza impossibile. Nonostante l'iniziale diffidenza e il rifiuto categorico a prendere al piano del padre, provato il brivido del rischio, il ragazzo gode quando la rapina va a segno.

La backstory di Rafael è stata raccontata per una buona ragione. I flashback in cui Rafael e Berlino si incontrano dopo anni di lontananza non hanno il solo scopo di permetterci di rivedere in scena Andrés de Fonollosa, il personaggio più amato dello show. A differenza di quanto accadeva nelle stagioni precedenti, i flashback in questione non servono neppure a spiegare al pubblico l'intricato piano del Professore. Resta dunque una sola ragione che spieghi lo screentime dedicato a Rafael: il figlio di Berlino giocherà un ruolo fondamentale nei cinque episodi conclusivi della serie.

Cosa potrebbe succedere? Sarà un alleato o un avversario del Professore?

Il coinvolgimento di Rafael nel colpo alla Banca di Spagna

Nel finale de La Casa di Carta – Parte 5: Volume 1 la fortuna sembra aver abbandonato i nostri ladri.

Monica non è in sé, Helsinki è ferito, Tokyo – a meno di fantasiosi colpi di scena – è morta, solo il Professore e Marsiglia sono liberi, Alicia è una variabile su cui non poter fare affidamento e Rio, distrutto, potrebbe tirar fuori il suo lato da Berserker ora che non ha più nulla da perdere.

La disastrosa situazione potrebbe però essere capovolta proprio da Rafael.

Il figlio di Berlino è un genio dell'informatica, un giovane uomo che ha studiato al MIT, nel Massachusetts, e che nel passato non aveva alcuna intenzione di seguire le orme del padre. Abbiamo però assistito al suo cambiamento. Abbiamo visto la scintilla accendersi nei suoi occhi dopo essere riuscito a recuperare 12 chili d'oro vichingo, un tesoro custodito in una sala di sicurezza del patrimonio nazionale danese nel castello di Frederiksborg.

Possiamo immaginare che il ragazzo non abbia rinunciato alla vita da ladro al quale l'astuto padre lo ha iniziato. Proprio per questo, potremmo ritrovarlo nel Volume 2 e scoprire un suo coinvolgimento nella rapina.

Che ruolo avrà? Ecco le congetture degli spettatori:

  1. Secondo le teorie più popolari tra i fan, che hanno iniziato a ipotizzare cosa accadrà negli episodi finali della serie, Rafael potrebbe essere una sorta di Deus ex Machina e aiutare i rapinatori a fuggire dalla Banca di Spagna.
  2. Qualcun altro immagina che i sopravvissuti finiranno in prigione e forse Rafael li farà evadere. Come? Da ingegnere informatico quale è, entrerà nei server della polizia, cancellerà dati e cartelle e scagionerà i nostri.
  3. Un'altra popolare ipotesi è la seguente: Rafael non salverà la banda, ma darà rifugio ai sopravvissuti quando usciranno dal Banco de España e al Professore, suo zio.
  4. Infine, c'è chi pensa che Rafael sarà tutt'altro che un alleato per il Professore e compagni. Potrebbe mandare a monte l'intero piano? La tragica situazione in cui Denver, Rio e soci si trovano nel finale del Volume 1 potrebbe peggiorare ulteriormente se Rafael decidesse di voler vendicare la morte del padre. In molti credono che il personaggio di Patrick Criado covi ancora rancore per la sorte toccata al padre e farà uso delle sue abilità e conoscenze per far crollare il castello di carte di Sergio.

Rafael e Tatiana

Nel passato Rafael ha fatto la conoscenza di Tatiana, la moglie del padre, anche lei coinvolta nel piano di Andrés.

Tatiana potrebbe riapparire ne La Casa di Carta – Parte 5: Volume 2, non più in una serie di flashback, ma nel presente, forse proprio accanto a Rafael.

La semplice teoria si basa su quanto detto da Berlino nel quarto episodio del Volume 1: “Se davvero vuoi qualcosa nella vita, devi rubarlo a chi lo possiede”. All'udire queste parole Rafael rivolge, determinato, lo sguardo verso Tatiana.

Potremmo quindi ritrovare i due, in coppia, nel Volume 2 quando La Casa di Carta tornerà su Netflix con i cinque episodi rimanenti.

E se fosse in programma uno spin-off?

Tutta la sottotrama con protagonisti Berlino e Raffaele potrebbe non avere nulla a che vedere con il colpo alla Banca di Spagna.

La Casa di Carta – Parte 5: Volume 2 concluderà le storie del cast principale, ma è possibile che Vancouver Media abbia in programma un breve spin-off de La Casa di Carta con protagonista proprio Patrick Criado.

Se fosse vero, dovremmo aspettarci una storia stilisticamente molto diversa da quella narrata ne La Casa de Papel, con un taglio à la Hustle – I signori della truffa.

Il colpo messo a segno nel castello di Frederiksborg ha infatti poco o nulla in comune con quello alla Zecca o quello alla Banca di Spagna (pensiamo solo al meccanismo di sicurezza della stanza in cui il tesoro è custodito).

La serie potrebbe fare da prequel a quella originale e raccontare delle rapine di Berlino, Tatiana e Rafael, col prezioso aiuto di Marsiglia.

Leggi anche

      Cerca