Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli: Cosa succede e a cosa porta la scena tra Abominio e Wong?

Cosa si nasconde dietro "l'amorevole" lotta tra Wong e Abominio vista in Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli?

Marvel Studios Wong vs Abominio

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli è una origin-story ambientata prevalentemente in Cina che narra di come il suo protagonista ha preso consapevolezza dei suoi mezzi e del suo vero Io. All'interno del Marvel Cinematic Universe il nuovo film Marvel Studios, al contrario di altri, è però un po' carente dal punto di vista dei collegamenti con altri progetti. Ma c'è una scena che lega passato e futuro del MCU: si tratta della sequenza di lotta tra Abominio e Wong.

La scena che si svolge nella località di Macau tra Abominio e Wong è avvolta dal mistero. Sono ciò molte le domande alle quale il film non da risposte. Ecco quindi tre punti che potrebbero spiegare la natura e l'importanza per il futuro della scena tra Abominio e Wong in Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli.

Attenzione: l'articolo contiene spoiler sul film!

La descrizione della scena con protagonisti Abominio e Wong

Quando Shang-Chi si reca a Macau per cercare sua sorella si imbatte in una specie di fight club dove vi sono combattimenti di basso e di alto livello. Quelli di alto livello si svolgono su quello che si può definire come il "ring centrale". Qui gli spettatori stanno assistendo a una lotta tra Abominio e Wong:

Marvel StudiosIl ring centrale di Macau con Wong e Abominio
Wong e Abominio lottano a Macau

All'inizio della sequenza i due combattono senza proferire parola. Ma poi, dopo che Abominio sferra un forte pugno contro Wong scaraventandolo sulla recinsione, Wong dice al suo avversario che gli farà provare lo stesso dolore causato dal suo gigantesco pugno! Ebbene, Wong apre un portale magico che "trasferisce" il nuovo pugno di Abominio su Abominio stesso.
È interessante notare che Wong chiama il mostro verde con il suo umano ovvero Emil.

Dopo il combattimento Wong ed Emil Blonsky vengono inquadrati in quello che presumibilmente è lo spogliatoio dedicato ai combattenti. Qui Wong apre un portale che mostra brevemente quella che sembra una cella:

Marvel StudiosWong e Abominio nello spogliatoio di Macau
Wong apre il portale

Da quello che si apprende da queste poche scene dedicate a Wong e ad Abominio si intuisce che i due si conoscono e non sono capitati per caso a Macau. È evidente che si sono recati volontariamente su Macau per allenarsi al combattimento. Con tutta probabilità alla fine dell'incontro Wong riporta Abominio nella sua cella di detenzione.

Il Consulente: il cortometraggio Marvel che parla di Abominio

Ci fu un tempo in cui Marvel Studios si dilettava con la realizzazione di alcuni cortometraggi chiamati Marvel One-Shot, utili a rendere il MCU "più connesso" e le edizioni Home-Video più appetibili per i fan.

Ebbene nell'edizione Home-Video di Thor (film del 2011) c'è un cortometraggio di 3 minuti e 50 secondi che si intitola "Il Consulente". Il cortometraggio fa riferimento all'incontro che Tony Stark (soprannominato appunto "il consulente") avrà con il Generale Ross nella scena dei titoli di coda del film L'Incredibile Hulk. Quindi il corto si colloca a livello temporale dopo i fatti del film L'Incredibile Hulk ma prima di quelli mostrati nella scena dei titoli di coda dello stesso film.

Il cortometraggio ha come protagonisti l'Agente dello S.H.I.E.L.D. di livello 7 Phil Coulson e l'Agente di livello 6 Sitwell.
I due, seduti in una tavola calda, discutono del futuro di Abominio.

Coulson riferisce a Sitwell di aver ricevuto una proposta che lui definisce "idiota": il Consiglio di Sicurezza Mondiale vuole Emil Blonsky libero e reintegrato in servizio. La scena suggerisce che Abominio possa essere un candidato per formare la squadra degli Avengers, ma Coulson dice che Nick Fury non vuole Blonsky nel team.
Coulson dice che Blonsky è detenuto nel settore gestito da Ross e, inoltre, che la colpa di ciò che è successo ad Harlem (ossia nella battaglia finale del film L'Incredibile Hulk) è stata data a Bruce Banner/Hulk.

A questo punto Coulson e Sitwell decidono di chiedere al "consulente" aka Tony Stark (che però non viene nominato) di andare a parlare con Ross affinché infastidisca il Generale a tal punto da non fargli concedere l'uso di Blonsky. Insomma un piano contorno che però è riuscito.

Nella scena dei titoli di coda de L'Incredibile Hulk infatti Stark propone a Ross di mettere insieme un team, probabilmente con Abominio protagonista. L'abilità nel parlare di Stark ha fatto arrabbiare Ross e ha evidentemente fatto saltare i piani per la liberazione di Abominio.

Teoria: Il futuro di Abominio nei Thunderbolts/Dark Avengers

Il mondo non ha più i suoi Vendicatori più rappresentativi: Iron Man e Vedova Nera sono morti e Captain America è scomparso in un'altra linea temporale. Lo S.H.I.E.L.D. non esiste più e Nick Fury è nello spazio chissà dove. Se a questo si aggiunge che Ross negli anni ha assunto sempre più potere si può pensare che per il Generale sia giunta l'ora di mettere insieme il suo team di eroi. Quindi perché non tornare all'idea iniziale (appresa dal cortometraggio Il Consulente) e rimettere in gioco Emil Blonsky aka Abominio?

Ross potrebbe mettere insieme i Thunderbolts o i Dark Avengers. Anche se nei fumetti i due team non sono stati fondati da Ross sono entrambi formati da supercriminali. Insomma, qualsiasi nome venga scelto, Ross potrebbe mettere insieme una squadra di forbidabili anti-eroi. Una possibilità concreta è che Ross stia collaborando con la Contessa Valentina Allegra de la Fontaine, che è stata vista per la prima volta nella serie TV The Falcon and the Winter Soldier e poi, al cinema più recentemente, nella scena dei titoli di coda di Black Widow.

Marvel StudiosJulia Louis-Dreyfus
La Contessa Valentina Allegra de la Fontaine in The Falcon and the Winter Soldier

Ma a questo punto resta aperta una domanda: perché Abominio è con Wong?

Lo scenario appena descritto potrebbe portare Ross a voler reintegrare, dopo anni e anni di prigione, Abominio nel mondo. Wong potrebbe essere il perfetto maestro per Emil Blonsky: lo Stregone amico di Strange potrebbe riuscire a insegnare a Blonsky, magari tramite la meditazione, a gestire la rabbia e a convivere con il mostro che lui è diventato.

Oltre a quella che si può definire una buona azione, da tutto ciò Wong potrebbe ricevere un compenso in denaro. Una paga che gli permetterebbe di non dover più chiedere dei soldi a Strange per un panino tonno e maionese!

Marvel StudiosWong e Strange
All'inizio di Avengers: Infinity War Wong dice a Strange di non avere soldi

Ricapitolando: Il Generale Ross non ha più lo S.H.I.E.L.D. o Nick Fury o Coulson o Tony Stark a impedirgli di mettere insieme il superteam che vuole realizzare da diversi anni. Per lui Emil Blonsky può essere una risorsa importante, dato che è un ex soldato addestrato che lo stesso Ross ha trasformato in un supersoldato. Quindi Ross chiede a Wong di mettere in sesto la forma spirituale (gestione della rabbia etc. etc.) di Emil Blonsky. Wong accetta. Probabilmente i motivi che lo portanto ad accettare sono due: il primo è che comunque si tratta di trasformare un possibile villain in un eroe buono, il secondo è un motivo prettamente economico.

Abominio/Emil Blonsky sarà protagonista nella serie TV live-action She-Hulk, dove sarà presente anche Bruce Banner/Hulk.

Leggi anche

      Cerca