In What if...? c'è la prima citazione esplicita allo zio Ben

Il Marvel Cinematic Universe non ci ha fatto conoscere una nuova versione di Ben Parker, il saggio zio di Peter, ma in What if...? il personaggio è stato finalmente nominato.

Marvel Studios/Disney Peter Parker nel quinto episodio di What if...?

Nel quinto episodio di What if...?, tutto dedicato all'apocalisse zombie, c'è stato il primo, esplicito riferimento all'amato zio di Peter Parker, Ben.

Dal debutto di Peter in Captain America: Civil War sono trascorsi già cinque anni e fino a questo momento la storia delle origini di Spider-Man non è stata raccontata.

È stata una scelta intelligente da parte dei Marvel Studios, considerato che gli spettatori avevano già avuto modo di vedere quel racconto trasposto sul grande schermo per ben due volte, nello Spider-Man di Sam Raimi, datato 2002, e dieci anni dopo in The Amazing Spider-Man.

Scegliere però di saltare il momento in cui Peter sviluppa i suoi poteri ha significato anche eliminare totalmente lo zio Ben dalla storia.

Nei fumetti, così come nei film con Tobey Maguire e Andrew Garfield, Peter diventa un vero eroe dopo la morte dello zio. È il rimorso che prova per non essere riuscito a salvarlo che lo trasforma in un eroe nell'animo, non il morso del ragno radioattivo in sé. È nel momento del suo fallimento che Peter Parker comprende il significato della frase “da un grande potere derivano grandi responsabilità”.

Non sappiamo come siano andate le cose per il Peter interpretato da Tom Holland, ma sappiamo che il Marvel Cinematic Universe ha deliberatamente evitato di fare qualsiasi riferimento a Ben.

Il ruolo che lo zio aveva nella crescita di Peter lo ricopre qui Tony Stark, tanto che è la morte di Iron Man a stravolgere completamente la sua vita. Peter è devastato in Spider-Man: Far From Home. Le conseguenze emotive della morte di Tony Stark pesano su di lui come un macigno.

C'è un solo riferimento a Ben in Far From Home, ma si tratta di un minuscolo dettaglio: le iniziali BFP sono visibili su una vecchia valigia che evidentemente apparteneva allo zio di Peter.

Marvel Studios/DisneyLa valigia con le iniziali di Ben Parker

In What if...?, invece, Peter afferma esplicitamente di aver perso molti cari. Ricorda i suoi genitori per poi citare espressamente lo zio Ben. Ed è chiaro, dal modo in cui ne parla, che la morte dello zio è una ferita ancora aperta.

Naturalmente, l'episodio di What if...? è ambientato in un universo che non fa parte della linea temporale principale del Marvel Cinematic Universe, ma ciò non significa che la menzione di Ben non sia un elemento da analizzare.

Se ci facciamo caso, ogni universo esplorato nella serie animata di Disney+ è una diramazione del filone principale. In questo caso, l'apocalisse zombie prende avvio prima degli eventi di Avengers: Infinity War e nello specifico quando, in Ant-Man and the Wasp, Hank Pym viaggia nel Regno Quantico per salvare Janet Van Dyne.

Gli avvenimenti che precedono la diramazione dovrebbero essersi svolti esattamente come li abbiamo visti nel filone narrativo portante. Se Peter cita lo zio Ben, vuol dire che il personaggio fa parte del canone nella timeline principale. La domanda dunque ora è: vedremo mai lo Spider-Man di Tom Holland parlare dello zio? Ci sarà qualche flashback che racconterà la storia di Peter prima di Civil War?

Riconoscere l'impatto che la morte dell'uomo ha avuto sul nipote è stato un passo importante e speriamo che Spider-Man: No Way Home indaghi la questione più a fondo.

Leggi anche

      Cerca