The Mandalorian 3: il futuro di Bo-Katan (e come potrebbe reclamare la Darksaber)

The Mandalorian 3 potrebbe indagare più a fondo la storia di Bo-Katan legata alla Darksaber. Katee Sackhoff, l'attrice che la interpreta, ammette che il finale della seconda stagione, ha lasciato la questione in sospeso.

Lucasfilm/Disney Mando e Bo-Katan nel finale della seconda stagione di The Mandalorian

L'attrice Katee Sackhoff, interprete di Bo-Katan in The Mandalorian, ha concesso un'intervista a Slashfilm in cui ha anticipato il possibile ritorno del personaggio e il prosieguo della sua storia nella stagione 3 della serie.

Mentre la produzione della serie sta per entrare nella sua fase iniziale, cominciano anche a spuntare le prime speculazioni sul futuro dei personaggi e sul ruolo che ricopriranno nei prossimi episodi. Vedremo ancora Luke Skywalker? Sarà nuovamente Mark Hamill a interpretarlo? Drogu e Din Djarin si incontreranno?

Soprattutto, però, è discusso il futuro del trono di Mandalore ora che il protagonista Din è in possesso della Darksaber che Bo-Katan tanto bramava.

Il futuro di Bo-Katan e il legame con Ahsoka

Dopo aver perso la Darksaber, la donna non può reclamare alcun diritto sul trono mandaloriano. Nonostante abbia radunato le forze e abbia dato a lungo la caccia a Gideon per riappropriarsi della preziosa arma, la donna non è riuscita a portare a compimento la missione che si era preposta.

Nel finale della seconda stagione di The Mandalorian, infatti, è Din che, sconfiggendo in duello Moff Gideon, diventa padrone della Darksaber e, di conseguenza, un potenziale erede al trono del pianeta.

Stando così le cose, a Bo-Katan non resta che prestare fede alle tradizioni mandaloriane e farsi, almeno per il momento, da parte.

Durante l'intervista a Slashfilm, rilasciata in occasione dell'uscita del suo ultimo progetto - Night of the Animated Dead -, l'attrice Katee Sackhoff ha discusso del futuro di Bo-Katan nelle prossime stagioni della serie di Disney+.

Sackhoff ha affermato di non avere alcuna certezza riguardo al viaggio che il suo personaggio potrebbe o non potrebbe intraprendere nella terza stagione di The Mandalorian, ma certamente non si può negare che ci siano “affari in sospeso” da risolvere. Tuttavia, l'attrice ha anche ammesso candidamente che lo sviluppo della sua storia sia completamente estraneo al suo campo di competenze. Tutto, insomma, dipenderà da Dave Filoni, produttore esecutivo di The Mandalorian.

Non ci riferiamo solamente alle vicende relative al trono di Mandalore, ma anche al suo legame con Ahsoka Tano, interpretata in live-action da Rosario Dawson.

Nella seconda stagione di The Mandalorian abbiamo scoperto che Bo-Katan è rimasta in contatto con la ex Jedi in seguito agli eventi narrati in The Clone Wars.

Non sappiamo esattamente quanto a lungo le due si siano tenute in contatto né quanto profondo sia il legame tra loro, ma sappiamo per certo che, grazie a tutti i nuovi progetti legati all'universo di Star Wars, sarà possibile esplorare nuove possibilità. Potremmo così scoprire, forse attraverso la serie tutta dedicata ad Ahsoka, come e quando le strade di Bo e della giovane ex Jedi si sono incrociate di nuovo

Come Bo-Katan potrebbe impossessarsi della Darksaber

Nonostante Bo-Katan fosse in possesso della Darksaber in Star Wars Rebels, la spada oscura è nelle mani di Moff Gideon tra la prima e la seconda stagione di The Mandalorian. Ora però, secondo le antiche leggi di Mandalore, è Din il legittimo detentore dell'arma, il che ci porta a domandarci: come farà Bo-Katan a riprenderla?

Dare una risposta a questa domanda è più complicato di quanto sembri. Dobbiamo infatti ricordare le leggi che regolano il passaggio di testimone della Darksaber a Mandalore: la spada deve essere vinta in duello. Il vincitore della lotta deve conquistare il diritto di impugnare la mistica arma. Certo, la regola è valida solo a livello culturale per i mandaloriani, non si tratta della Bacchetta di Sambuco di Harry Potter. La Darksaber non ha alcun potere intrinseco. Mando potrebbe allora semplicemente lasciare la spada a Bo Katan? La risposta è: può darsi.

Da ciò che sappiamo, in passato la spada è passata da un padrone all'altro senza che i contendenti lottassero tra loro. Bo-Katan stessa l'ha semplicemente ricevuta da Sabine Wren, Moff Gideon l'ha presa a Bo Katan senza ucciderla e Mando si è limitato a battere Gideon. Non è quindi necessario che avvenga un duello all'ultimo sangue per prendere la spada. Ma Bo-Katan, nel finale della seconda stagione di The Mandalorian, suggerisce proprio questo.

Quando Mando le offre la spada, lei afferma decisa che l'arma non può essere ceduta, deve essere guadagnata. L'implicazione è chiara: lei e Din sono costretti a lottare per la spada.

Se così stanno le cose, non resta che da domandarsi perché i due non si sfidino semplicemente a duello. Potrebbe trattarsi di una sfida equa, senza spargimenti di sangue. Din potrebbe addirittura lasciarsi battere. Se così facesse, però, Bo-Katan non potrebbe certo dire di aver guadagnato il diritto a impugnare l'arma.

Inoltre è probabile che Bo voglia riportare in auge la tradizione originale legata alla spada. La ragione? Forse crede che ignorare la regola classica sia la causa della caduta di un'intera civiltà. Forse qualcuno potrebbe addirittura aver messo in dubbio la legittimità del suo regno per ragioni legate alla Darksaber e al modo in cui ne sia entrata in possesso.

Malgrado inizialmente il popolo di Mandalore sembrasse favorevole al suo governo, le cose potrebbero essere cambiate dopo gli eventi di Star Wars Rebels. La spiegazione regge, soprattutto perché Moff Gideon sembrava sapere bene che Bo-Katan si sarebbe trovata di fronte a un bivio se Din avesse acquisito la Darksaber.

Non resta quindi che un'opzione: Din potrebbe supportare il governo di Bo-Katan di fronte ai mandaloriani e, in quanto detentore della spada, lavorare con lei, fianco a fianco, nella speranza di ricostruire la fiducia del popolo nei confronti della leader.

Bo-Katan potrebbe quindi non recuperare affatto la Darksaber, che resterebbe nelle mani di Din. Ora, se Din avesse mostrato aspirazioni al trono del pianeta, si potrebbe considerare l'opzione che Bo rinunci a governare il suo popolo. Tuttavia, non è plausibile: Mando non è mai stato incline all'idea di governare. Piuttosto, è interessato a unire la sua gente e, per farlo, sarebbe logico sostenere proprio Bo-Katan.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca