Sex Education 4: Maeve potrebbe non tornare a Moordale? Le parole di Emma Mackey

È bastata un'intervista a Emma Mackey per scatenare il panico tra i fan di Sex Education, che ora temono un addio definitivo dell'attrice alla serie. Sarà davvero così?

Netflix Emma Mackey in Sex Education 3

La terza stagione di Sex Education si è conclusa con un epocale cambiamento per Otis e compagni. Non solo i nostri protagonisti dovranno presto lasciare il liceo Moordale, ma sono anche stati costretti a salutare una delle loro compagne di scuola.

Dopo aver fatto domanda per un programma di studi all'estero per alunni superdotati, Maeve Wiley, la protagonista femminile della serie Netflix, ha scoperto di essere stata accettata.

Partire per gli Stati Uniti sembrava inizialmente un sogno irrealizzabile, ma la fortuna, per una volta, le ha sorriso.

Inizialmente restia a partire per via dei sentimenti che la legano a Otis, Maeve è infine giunta alla conclusione che lasciarsi scappare una simile occasione per via di un ragazzo sarebbe un follia!

Così, nelle sequenze finali di Sex Education 3, Maeve confida a Otis di aver cambiato idea sulla partenza e di essere pronta a lasciarsi Moordale alle spalle, almeno per un breve periodo di tempo.

La ragazza ha però precisato che la separazione da Otis non è definitiva, non si tratta di un addio, ma di un “ci vediamo presto”.

NetflixMaeve parte per gli Stati Uniti in Sex Education 3
Maeve lascia Moordale nell'ottavo episodio di Sex Education 3

Ciò significa che Maeve potrebbe tornare a casa molto presto e lei e Otis potrebbero tentare di far funzionare la loro relazione fatta di alti e bassi.

Per il momento possiamo solo muoverci nel limitato campo delle ipotesi, ma nella quarta stagione potremmo assistere a un salto temporale. Forse vedremo Maeve in America nei primi episodi e assisteremo a un suo ritorno a metà stagione? Tutto è possibile. Quel che è certo è che la storia di Maeve non può certo dirsi conclusa. Eppure le discussioni sull'addio dell'attrice Emma Mackey alla serie si fanno sempre più insistenti.

L'intervista a Emma Mackey preoccupa i fan

Tutto è nato da un'intervista che Emma Mackey ha rilasciato al magazine Hunger in occasione della distribuzione di Sex Education 3 su Netflix.

L'attrice britannica ha discusso del suo personaggio, affermando: “È un dono poter interpretare un personaggio simile. Mi rendo conto solo ora dell'impatto che ha avuto sulla gente”.

Nonostante Mackey sia legatissima al personaggio di Maeve Wiley e alla serie in generale – che ha saputo trattare argomenti delicati in maniera intelligente –, ha candidamente ammesso di essere consapevole che la serie ha una data di scadenza.

Sex Education è uno show importante e il cast è fenomenale. Tengo molto a tutti i miei colleghi e ho stretto amicizie che dureranno per sempre. Siamo cresciuti insieme. Ma il risvolto agrodolce di tutto questo è sapere che non potrò avere 17 anni per tutta la vita.

L'attrice ha aggiunto di voler tentare altre strade oltre alla recitazione. In particolare le piacerebbe scrivere un film o dirigerne uno. “Non sono ancora pronta, però”, ha detto.

Le parole dell'attrice hanno scatenato il panico nei fan di Sex Education. Estrapolata dal contesto originale, la frase “non potrò avere 17 anni per tutta la vita” ha spinto alcuni spettatori a giungere alla conclusione che non vedremo più Maeve in quel di Moordale. Con ogni probabilità, però, Mackey si riferiva all'inevitabile conclusione della serie, che dovrebbe naturalmente terminare con il diploma dei nostri protagonisti e la prospettiva del loro ingresso nel mondo degli adulti.

La premessa dello show (i giovani protagonisti alle prese con la scoperta di loro stessi, dei propri corpi, delle loro esigenze sessuali) circoscrive la storia a un contesto prettamente adolescenziale.

L'intervista di Mackey potrebbe quindi non tanto implicare un suo allontanamento da Sex Education, quando la fine della serie stessa con la quarta stagione.

Leggi anche

      Cerca