Tutto quello che sappiamo sul film di Peaky Blinders, in produzione nel 2023

Il film di Peaky Blinders entrerà in produzione nel 2023. Nel frattempo, ecco le prime anticipazioni sulla trama, sul cast e sul futuro del franchise creato da Steven Kight.

BBC/Netflix Paul Anderson, Cillian Murphy e Joe Cole in una scena di Peaky Blinders

A gennaio 2021 era arrivata la notizia ufficiale che la sesta stagione di Peaky Blinders sarebbe stata l'ultima, ma che la storia della famiglia Shelby sarebbe proseguita con un'altra "puntata" sotto forma di lungometraggio.

Steven Knight, creatore della serie, ha confermato durante il British Film Institute London Film Festival che le riprese della stagione 6 sono quasi ultimate, e che secondo i piani le nuove puntate arriveranno in TV intorno alla primavera del 2022, mentre il film entrerà in produzione nel 2023, come dichiarato ai microfoni di Variety.

Nonostante la pellicola sia ancora lontana, possiamo già raccogliere le prime informazioni su trama, personaggi e futuro del franchise.

La trama del film di Peaky Blinders

Nel momento in cui è stato annunciato che la sesta stagione di Peaky Blinders sarebbe stata quella conclusiva, Steven Knight ha dichiarato che, nonostante il Covid abbia sconvolto in parte i suoi piani, la sua idea principale è sempre stata quella di terminare la storia con un film, ma di cosa tratterà?

Naturalmente è ancora troppo presto per una sinossi ufficiale, ma possiamo iniziare a farci un'idea attraverso le dichiarazioni dei membri della produzione. Sia il produttore esecutivo della BBC, Tommy Bulfin, che Knight in persona hanno rivelato che i copioni della sesta stagione e il concept del film daranno una chiusura soddisfacente ai fan della serie e ai suoi protagonisti.

Anche se non è dato sapere cosa accadrà nel finale della sesta stagione, il creatore della serie aveva precedentemente affermato con convinzione di aver sempre saputo quale sarebbe stato il punto di partenza e quello d'arrivo per Peaky Blinders: la serie sugli allibratori di Birmingham avrebbe infatti coperto tutto il periodo tra le due grandi guerre, quindi è molto probabile che il film sarà focalizzato proprio sul secondo conflitto mondiale.

Il futuro di Peaky Blinders dopo il film

Non ci sono notizie ufficiali sul futuro di Peaky Blinders dopo il film, ma anche in questo caso possiamo azzardare delle ipotesi partendo sempre dalle dichiarazioni ufficiali di Knight: quando ha annunciato il film conclusivo, il creatore della serie ha rivelato che la pellicola sarà "la fine di Peaky Blinders per come lo conosciamo".

Ciò implica molto probabilmente che il film manterrà lo stesso stile, gli stessi temi, e anche gli stessi personaggi della serie, ma è indicativo anche di un'altra cosa: la possibilità di uno o più spin-off.

La storia degli Shelby si concluderà, dunque, col lungometraggio attualmente in fase di pre-produzione, ma non è detto che ciò voglia dire per forza che il film sarà l'addio definitivo al mondo di Peaky Blinders, che, più probabilmente, si evolverà semplicemente verso qualcosa di diverso.

Chi tornerà del cast della serie?

Dal momento che il film di Peaky Blinders coinciderà con la conclusione della storia di Tommy e famiglia, è facile intuire che gli attori della serie riprenderanno i loro ruoli anche per l'atto finale.

Intervistati da Digital Spy dopo l'annuncio, alcuni degli attori protagonisti hanno espresso le loro idee sulla possibilità di tornare per la pellicola.

Paul Anderson, interprete di Arthur Shelby, sebbene inizialmente riluttante all'idea di un film, l'ha infine abbracciata affermando che l'avrebbe considerata nel caso in cui lo script fosse stato interessante e curato in ogni dettaglio come quelli della serie.

Finn Cole (Michael Gray) ha commentato l'idea del film dicendo che Peaky Blinders si presta benissimo al grande schermo dal momento che la serie porta la stessa qualità del cinema in TV.

Anche Harry Kirton, che presta il volto al piccolo di casa Finn Shelby, ha parlato con entusiasmo della possibilità di un film di Peaky Blinders perché ripone molta fiducia nel lavoro di Knight e anche perché sarebbe interessante seguire i cambiamenti dei protagonisti in un futuro più lontano.

Leggi anche

      Cerca