Squid Game: perché le bare dei giocatori hanno un fiocco rosa? La risposta del regista

Il regista Hwang Dong-hyuk e l'art director della serie sud-coreana di Netflix Chae Kyung-sun hanno spiegato il motivo di un particolare legato alle bare dei partecipanti eliminati dal gioco.

Netflix La bara con il fiocco rosa di Squid Game

Stando ai numeri forniti dal servizio streaming della N rossa, Squid Game è la serie più vista dagli abbonati di Netflix. Ben 111 milioni di utenti in tutto il mondo hanno visto il survival/drama nei primi 17 giorni di messa in onda. Insomma un risultato strepitoso per la serie sud-coreana che con il suo finale ha regalato tante emozioni al pubblico.

La storia racconta della povertà e della disperazione delle persone, che sono disposte anche a morire pur di provare a vincere una grossa somma di denaro. Tra i 456 partecipanti agli Squid Game solo uno può vincere, tutti gli altri sono purtroppo destinati alla morte. Durante ogni gioco infatti alcuni giocatori vengono eliminati aka uccisi e i loro corpi vengono portati via dagli operai con la tuta rossa attraverso delle bare nere, che hanno un fiocco rosa utile a chiuderle ma anche a decorarle.

NetflixLa bara con il fiocco rosa di Squid Game
Quando qualcuno muore in Squid Game, le guardie portano via il corpo dentro una bara nera

Il fiocco rosa spicca sul nero: la sua vivacità contrasta con il concetto di morte. L'utilizzo del fiocco rosa pastello potrebbe essere interpretato come un decoro giocoso in perfetta armonia con il set dei giochi, ma non è così o almeno non è tutto qui. Il creatore nonché sceneggiatore e regista di Squid Game, Hwang Dong-hyuk, e la art director Chae Kyung-sun ne hanno parlato in una intervista pubblicata sul canale ufficiale YouTube di Netflix Korea.

Per quanto riguarda la scelta di mettere un fiocco su una bara, Kyung-sun ha rivelato che il contenitore del corpo senza vita è da intendersi come un regalo da parte dell'ideatore dei giochi ai concorrenti. L'art director ha detto:

È come se l'ideatore dei giochi dicesse ai giocatori 'questo è il mio dono per voi. Anche il fatto che i vostri corpi siano stati gettati nell'inceneritore è una dimostrazione della mia misericordia'.

Nell'intervista la stessa Dong-hyuk ha spiegato che l'ideatore dei giochi, all'interno di Squid Game, è come Dio. Lui può tutto dentro il suo regno: la sua benevolenza offre alle persone la possibilità di liberarsi di una vita grigia e povera, la sua misericordia offre loro un addio degno attraverso l'inceneritore dentro una bara da lui regalata. Quest'ultimo passaggio è da intendersi quindi come il premio ricevuto dal giocatore eliminato.

Per quanto riguarda il colore è stato il regista a sceglierlo: le guardie sono vestite di rosa acceso (tendente al rosso) e nero e lui voleva un abbinamento simile per le bare. Il rosa pastello è stato scelto anche per la passione del regista verso il gruppo di cantanti pop coreane chiamate BlackPink.

L'intervista completa la si può vedere nel video qui di seguito (il riferimento alle bare è dal minuto 10):

Leggi anche

      Cerca