Dov'è stato girato Tutta un'altra vita? Le location del film con Enrico Brignano

Dal centro di Roma alle spiagge di Tarquinia e Civitavecchia passando per la villa all'Eur, ecco un tour sui set della commedia diretta da Alessandro Pondi.

Pierre Andrè Transunto Enrico Brignano in una scena del film Tutta un'altra vita

Tutta un'altra vita è la cronaca di una settimana da sogno di un povero diavolo. Il film con Enrico Brignano, opera seconda del ravennate Alessandro Pondi, è una classica commedia "sordiana" sull'identità, le ambizioni e i sentimenti e sul sogno di cambiare vita (impossessandosi di quella di qualcun altro) che alberga in ognuno di noi.

Il protagonista Gianni è un tassista romano ludopatico e ballerino di sala, un frustrato insoddisfatto che vuole uscire dal grigiore della sua monotona routine. L'occasione si presenta quando i ricchi e litigiosi Temistocle (Paolo Sassanelli) e Marta (Monica Vallerini), in partenza per le vacanze alle Maldive, dimenticano nel suo taxi le chiavi della loro meravigliosa villa da mille e una notte.

A quel punto, la decisione è inevitabile: Gianni subentra nella sontuosa residenza del riccone, si spaccia per Temistocle, tradisce la moglie Lorella (Paola Minaccioni) con la bellissima escort Lola (Ilaria Spada) e prova finalmente quel brivido che non aveva mai vissuto prima. Ma a che costo?

Prodotto da Marco Poccioni e Marco Valsania di Rodeo Drive, Tutta un'altra vita è un'esaltazione di Roma e delle sue bellezze, non soltanto in centro. Le location della capitale si ammirano all'inizio e alla fine del film, con le "dronate" che sorvolano il Gianicolo, Castel Sant'Angelo, l'Isola Tiberina, il Colosseo e Caracalla fino all'Eur.

La villa all'Eur

Gianni e Lorella abitano con i due figli in una casa all'Eur che affaccia sulla Basilica dei Santi Pietro e Paolo. Proprio all'Eur c'è la maxi villa con piscina di Temistocle, nella quale il "tassinaro" si insidia per "una vita in vacanza" da finto nababbo.

La lussuosissima abitazione, nella realtà, è una residenza privata (non è quindi possibile visitarla) che si trova all'Axa, la "Beverly Hills" romana piena di ville, aree verdi e lunghi viali circolari.

Il nome Axa arriva Acsa, ovvero Agricola Costruzioni Società per Azioni: il quartiere è infatti uno dei tanti consorzi capitolini nati intorno agli anni '60, in questo caso tra la Cristoforo Colombo e la via del Mare.

In questa zona vivono parecchi calciatori della Roma (ci era transitato persino Francesco Totti, prima di lasciare la villa ai genitori Enzo e Fiorella) e c'è una fervida vita notturna. L'epicentro di piazza Eschilo è diventato tristemente noto come il luogo della sparatoria dove la promessa del nuoto Manuel Bortuzzo è rimasto ferito per errore durante una rissa.

Nello specifico, la villa di Temistocle si trova in Via Stesicoro 29.

Il Fontanone del Gianicolo e la Garbatella

Un'altra location "esclusiva" che si ammira nel film è la Fontana dell'Acqua Paola, dove "Gian Temistocle" va al "white party" e incontra Lola e lo stilista Manuel Del Grande (Maurizio Lombardi, che veste abiti Sartieri).

Il Fontanone del Gianicolo è una delle fontane più belle e suggestive di Roma, già usata da Paolo Sorrentino per La grande bellezza.

Quando Gianni torna a casa per accompagnare i figli al mare, parcheggia la Lamborghini bianca di Temistocle sotto casa.

Qui siamo nel cuore della Garbatella: si nota L'acino brillo, popolare ristorante di "cucina creativa e piatti della tradizione" in Piazza di Sant'Eurosia, con i tavoli all'aperto che danno sui lotti del quartiere vecchio.

Le spiagge di Tarquinia e Civitavecchia

Le scene al mare sono state girate tra Tarquinia e Civitavecchia. La produzione ha utilizzato una delle spiagge più caratteristiche della zona: la spiaggia dei Bagni di Sant'Agostino.

Si raggiunge la spiaggia seguendo la strada che da Civitavecchia va in direzione Grosseto: dopo pochi chilometri si deve lasciare l'Aurelia deviando a sinistra.

Lo stabilimento balneare è il Boca do Mar, una caletta di sabbia bionda e scogli immersa nel verde.

Nella società di oggi è più importante essere o apparire? In fondo per godersi le cose, come ricorda il papà di Lola (Giorgio Colangeli), basta poco: "se la vita ti offre i pomodori, tu fai la salsa".

Leggi anche

      Cerca