One Piece: tutti i membri della Flotta dei Sette nella storia della serie

In One Piece la Flotta dei Sette è una delle organizzazioni più temibili e potenti del mondo, e Rufy e la sua ciurma l'hanno affrontata in diverse occasioni. Scopriamo chi sono tutti i membri apparsi nella serie.

Shueisha One Piece Flotta dei Sette

One Piece nel corso dei suoi oltre mille capitoli del manga e mille episodi dell’anime è riuscito a creare personaggi indimenticabili. Tra questi un plauso va ai vari antagonisti che Eiichiro Oda ha dipinto nel corso delle tante saghe di cui si compone l’opera. Anche se allo stato attuale della storia risultano un po’ superati, non bisogna dimenticare dell’importanza che la Flotta dei Sette ha avuto all'interno di One Piece. Per tanto tempo infatti questo gruppo di potentissimi pirati al soldo del governo sono stati i nemici da battere per Rufy e la sua ciurma, e molte delle saghe più importanti li hanno avuti come antagonisti principali. Ancora oggi hanno la loro importanza, anche se sono stati spodestati in quanto a potenza dai Quattro Imperatori e dai vertici della Marina formata dagli Ammiragli.

Essendo One Piece una serie sempre in continua evoluzione, anche i membri della Flotta dei Sette non sono sempre stati gli stessi, e anzi molti membri sono stati sostituiti, tanto che la formazione iniziale è molto diversa da quella attuale. È dunque giunto il momento di andare a conoscere la storia di quest’organizzazione al soldo del governo e capire chi sono stati i membri che hanno fatto parte della Flotta dei Sette in tutto il manga e anime.

La Flotta dei Sette: cos’è e come è stata creata

Shueisha/Toei AnimationOne Piece warlords

La Flotta dei Sette è un’organizzazione in One Piece nata come un mezzo per il governo di controllare la sempre più crescente invasione di nuove ciurme di pirati dopo l’inizio dell’Era della Pirateria lanciata da Gol D. Roger in punto di morte. Il governo seleziona i suoi membri tra i pirati di maggior fama e soprattutto potenza, così da metterli contro altri pirati. In questo modo l’organizzazione è utile a diversi scopi per il governo, dato che tiene sotto controllo il numero di ciurme di pirati in arrivo sulla Rotta Maggiore senza doversi sporcare le mani in prima persona. La Flotta è poi un simbolo di potere del Governo Mondiale, che dimostra di essere in grado di mettere un guinzaglio anche ai pirati più pericolosi. Fungono poi da deterrente per conflitti maggiori, essendo considerati una forza che bilancia le tre grandi potenze della Rotta Maggiore. Si dice infatti che La potenza della Marina e della Flotta dei Sette è in grado di rivaleggiare con quella dei Quattro Imperatori.

Naturalmente i pirati che aderiscono a entrare all’interno di questo gruppo hanno dei benefici. Innanzitutto la loro taglia viene congelata e i crimini passati vengono perdonati, inoltre viene chiuso un occhio su eventuali crimini minori che non danneggiano direttamente il governo, dando maggior libertà d’azione a questi individui. I membri solitamente però si godono i privilegi e continuano nei loro piani ignorando spesso le volontà del Governo, come più volte è stato dimostrato nel manga, con ad esempio i casi di Crocodile e Donquixote Doflamingo. Molti di questi membri sono anche veterani del Nuovo Mondo, e alcuni hanno persino affrontato i Quattro Imperatori e godono di una grande fama, come ad esempio Dracule Mihawk considerato lo spadaccino più forte del mondo.

Tutti i membri della Flotta dei Sette

Vediamo dunque chi sono i membri della Flotta dei Sette, partendo dalla formazione originale che abbiamo conosciuto all’inizio del manga, passando poi per l’ultima conosciuta nella storia, fino a poi ricordare i membri che hanno fatto parte dell’organizzazione brevemente.

I membri originali della Flotta dei Sette

Questi sono i membri della prima formazione della Flotta dei Sette conosciuta all’inizio di One Piece.

Shueisha/Toei AnimationOcchi di Falco One Piece

Dracule Mihawk: il primo membro della Flotta dei Sette a comparire nel manga che ha introdotto l’organizzazione. Mihawk, detto Occhio di Falco, è considerato lo spadaccino più forte del mondo, ed è l’obiettivo di Zoro per diventare il numero uno nell’arte della spada. Non possiede un Frutto del Diavolo, ma la sua abilità con la spada lo rende uno dei pirati più forti del mondo, tanto che nei combattimenti in cui ha partecipato non è mai stato veramente ferito.

Non si conosce la sua taglia, ma si sa che è amico di Shanks il Rosso, uno dei Quattro Imperatori, con cui ha spesso duellato in passato prima che questi perdesse un braccio per salvare Rufy da bambino. Mihawk ha anche allenato Zoro durante il time skip di due anni dopo la guerra di Marineford. Grazie a lui lo spadaccino dei pirati di Cappello di Paglia ha imparato a utilizzare l’Haki, in particolare il Busoshoku Haki o Ambizione dell’Armatura di cui Mihawk è un grande esperto.

Shueisha/Toei AnimationCrocodile

Crocodile: Il primo membro direttamente affrontato da Rufy e dai suoi amici sull’isola di Alabasta dove Crocodile risiedeva. La saga che lo coinvolge ha messo in evidenza il ruolo della Flotta dei Sette e la loro possibilità di muoversi liberamente rispetto agli altri pirati per ordire i loro piani. Ogni membro della Flotta dei Sette infatti deve abbandonare la sua ciurma una volta entrato nell’organizzazione, ma Crocodile creò di nascosto un’organizzazione chiamata Baroque Works per acquisire potere e conquistare il regno di Alabasta. Il suo scopo era ottenere l’arma ancestrale chiamata Pluton, che secondo alcuni Poigne Griffe si trovava proprio nel regno del deserto.

Crocodile viene poi sconfitto da Rufy in un epico combattimento. La sua taglia prima di entrare nella Flotta dei Sette era di 81 milioni di Berry, il pirata è dotato poi del frutto Rogia Sand Sand, che gli permette di tramutare ogni sua parte del corpo in sabbia. Dopo la sua sconfitta e la scoperta del suo piano è stato arrestato e condotto a Impel Down dove è stato privato del suo status all’interno dell’organizzazione. In seguito parteciperà alla guerra di Marineford aiutando Rufy.

Shueisha/Toei AnimationKuma Bartholomew

Orso Bartholomew: Orso è uno dei membri con molti misteri ancora da scoprire. Prima di entrare nella Flotta dei Sette era il sovrano del Regno di Sorbet, che poi abbandonò per diventare un pirata. Ebbe dei contatti anche con l’Armata Rivoluzionaria. La sua taglia prima della sua entrata nell’organizzazione era di 296 milioni di Berry. Fu trasformato in un cyborg dal Dottor Vegapunk, e su di lui furono basati i modelli dei robot Pacifista della Marina.

Si scontrò in due occasioni contro la ciurma di Cappello di Paglia: la prima dopo la sconfitta di Gecko Moria, la seconda sull’Arcipelago di Sabaody. In entrambe le occasioni Orso agì aiutando la ciurma in realtà, in particolare durante l’incontro a Sabaody, infatti grazie al suo frutto Pad Pad, in grado di respingere qualsiasi cosa da entità fisiche come anche l’aria fino a sensazioni come il dolore o la stanchezza, mandò i membri della ciurma di Rufy nei luoghi in cui poi si sarebbero allenati nei due anni di time skip e fu sempre lui a proteggere la loro nave nell’attesa che tornassero. Al momento gran parte delle sue motivazioni nei suoi modi di agire devono essere rivelate, e sicuramente avranno a che fare con il suo passato con Dragon e l’Armata Rivoluzionaria.

Shueisha/Toei AnimationOne Piece Moria

Gekko Moria: L’antagonista principale della saga di Thriller Bark. Gekko Moria era un pirata pieno d’ambizioni e desideroso di diventare il Re dei Pirati dopo aver assistito all’esecuzione di Gol D. Roger. Arrivò con la sua ciurma nel Nuovo Mondo dove però incontro Kaido, uno dei Quattro Imperatori, e venne sconfitto malamente. Tutta la sua ciurma morì e fu così che iniziò il suo piano di creare una ciurma di soli zombie così da non perdere più nessuno. Poco tempo dopo l’inizio del suo piano entrò nella Flotta dei Sette e la sua taglia all’epoca era di 320 milioni di Berry. Rufy e la sua ciurma arrivarono nel suo territorio dove scoprirono che Moria rubava le ombre delle persone per attaccarle a dei cadaveri. Moria era poi in grado di potenziarsi assorbendo quante più ombre possibili.

Il suo Frutto del Diavolo è infatti lo Shadow Shadow che gli permette di controllare qualsiasi ombra a suo piacimento. Viene sconfitto da Rufy e dalla sua ciurma a Thriller Bark, partecipa poi alla guerra di Marineford dove viene poi attaccato da Donquixote Doflamingo per ordine dei vertici del Governo Mondiale. Moria viene infatti allontanato dalla Flotta perché considerato troppo debole, ma grazie a un suo sottoposto riesce a salvarsi per miracolo.

Shueisha/Toei AnimationOne Piece Hancock flotta dei sette

Boa Hancock: L’imperatrice di Amazon Lily e capitano delle piratesse Kuja, Boa Hancock è l’unico membro femminile della Flotta dei Sette. In passato venne catturata insieme alle sue due sorelle da alcuni mercanti di schiavi e venduta ai Draghi Celesti quando aveva dodici anni. Dopo quattro anni di orribile schiavitù venne liberata da Fisher Tiger e torno ad Amazon Lily dove a diciotto anni divenne la nuova imperatrice. Dopo la sua prima scorribanda guadagnò una taglia di 80 milioni di Berry, e subito dopo venne invitata a entrare a far parte della Flotta dei Sette. Hancock accettò soltanto per proteggere la sua gente. Il suo Frutto del Diavolo è il Mero Mero che è in grado di trasformare in pietra chiunque provi anche solo un minimo d’attrazione verso di lei o se viene colpito da un attacco fisico della piratessa. È considerata la donna più bella del mondo.

Quando Rufy viene inviato da Bartholomew su Amazon Lily,viene visto all’inizio come un nemico da Hancock, proprio perché per lei ogni uomo è un nemico. Quando scopre che Rufy non mostra nessun segno di attrazione verso di lei e scopre che ha colpito con un pugno uno dei Draghi Celesti si innamora di lui e decide di aiutarlo a salvare Ace. Anche dopo la perdita del fratello Boa Hancock resta vicino a Rufy e continua a supportarlo anche dopo che lui ha ripreso il suo viaggio.

Shueisha/Toei AnimationJinbe One Piece Flotta dei sette

Jinbe: Uno dei primi membri della Flotta dei Sette a essere citato in occasione della saga di Arlong, comparirà solo molto più avanti. Jinbe è un uomo pesce di tipo squalo balena molto serio e ligio al dovere. Dopo le sue scorribande con i Pirati del Sole capitanati da Fisher Tiger, ne divenne poi il capitano alla morte di quest’ultimo. Rimase fedele all’isola degli Uomini Pesce nonostante il suo essere un pirata e accettò di entrare nella Flotta dei Sette proprio per proteggere i suoi sottoposti. Data l’amicizia che lo legava a Barbabianca, protettore della sua isola, si rifiutò di combattere per la Marina durante la guerra di Marineford e venne rinchiuso a Impel Down. Venne liberato da Rufy e insieme a lui e Crocodile evase fino ad arrivare a combattere nella grande guerra dove diede le dimissioni come membro della Flotta per aiutare Barbabianca, Ace e Rufy.

In seguito sviluppa una grande amicizia con Rufy, ed è costretto ad entrare nella ciurma di Big Mom per garantire la protezione dell’isola degli Uomini Pesce. Decide però di abbandonare Big Mom ed entrare nella ciurma di Rufy aiutandolo a salvare Sanji dalla temibile Imperatrice e dai suoi pirati. Diviene il timoniere della ciurma di Cappello di Paglia e aiuta il suo nuovo capitano anche nella battaglia contro Kaido nel Paese di Wa.

Shueisha/Toei AnimationFlotta dei sette Donquixote Doflamingo

Donquixote Doflamingo: Doflamingo si può considerare l’ultimo vero nemico proveniente dalla Flotta dei Sette che ha affrontato Rufy. Discendente di una famiglia dei Nobili Mondiali conosciuti anche come Draghi Celesti, il padre rinunciò al suo status per vivere con la gente comune. Quando si venne a sapere delle origini della famiglia la folla inizio a perseguitarli e Doflamingo crebbe odiando il padre che alla fine uccise a soli 10 anni per tentare di riottenere il suo rango perduto tra i nobili. Creò la sua ciurma di pirati e inizio a occuparsi di diversi traffici loschi come la vendita di schiavi nella casa d’aste di Sabaody e poi il rifornimento di frutti artificiali a diversi membri del crimine mondiale tra cui Kaido. Entra nella Flotta dei Sette con una taglia di 340 milioni di Berry e diventa il re di Dressrosa grazie a un piano malefico che spodesta la precedente famiglia reale.

Dopo che Rufy e Law attaccano Punk Hazard e rapiscono Caesar Clown, dottore che lavorava per lui alla creazione dei Frutti del Diavolo Artificiali, si infuria e decide di far finta di trattare con loro per riottenere Caesar ed evitare le ire di Kaido per l’interruzione della produzione dei frutti. A Dressrosa si svolge la battaglia finale tra la ciurma di Rufy e diversi altri alleati e la famiglia di Doflamingo, che viene sconfitta dopo una battaglia epica. Possiede il potere del frutto Filo Filo che gli consente di creare dei fili molto resistenti e sottili con cui è in grado sia di tagliare i nemici che di controllarli come se fossero dei burattini.

I membri attuali della Flotta dei Sette

L’ultima cosa che sappiamo di quest’organizzazione era che la Marina aveva deciso di scioglierla attaccando i suoi membri, ma il destino di questi non è stato ancora rivelato attualmente nella storia. Gli ultimi membri della Flotta dei Sette dopo la sconfitta di Crocodile, Gekko Moria e Doflamingo e l’abbandono di Jinbe furono Boa Hancock, Orso Bartholomew e Dracul Mihawk a cui si aggiunsero:

Shueisha/Toei AnimationBagy flotta dei sette one piece

Bagy il Clown: Bagy è stato uno dei primi nemici di Rufy e non è mai stato considerato molto forte. Dopo essere evaso seguendo Rufy da Impel Down ha partecipato alla guerra di Marineford, dove per diverse circostanze fortuite è apparso come un pirata molto forte agli occhi dei presenti. In realtà è tutto un bluff, ma grazie alla sua influenza è riuscito ad ottenere diversi alleati potenti e il Governo gli ha proposto di entrare nella Flotta dei Sette durante i due anni del time skip. Bagy accettò di buon grado creando poi la Bagy’s Delivery, un’associazione di pirati mercenari che accetta qualsiasi incarico dietro pagamento. Lo scioglimento della Flotta dei Sette da parte del Governo Mondiale ha però messo in crisi il ruolo di Bagy

Shueisha/Toei AnimationWeeble one piece

Edward Weeble: Si autodefinisce il figlio di Barbabianca ed è accompagnato dalla madre Bakkin che lo comanda a bacchetta. Il duo vuole farsi un nome e prendersi l’eredità di Barbabianca andando persino a caccia degli ex membri della ciurma del grande Imperatore. Notato dal Governo entra a far parte della Flotta dei Sette, dato che nonostante sia piuttosto poco intelligente è dotato di un’enorme forza fisica ed è in grado di usare l’Haki. Prima di entrare nella Flotta arriva a collezionare una taglia di 480 milioni di Berry.

Altri membri che hanno fatto parte della Flotta dei Sette

Nella storia di One Piece ci sono stati alcuni membri della Flotta entrati e usciti piuttosto velocemente, questi sono principalmente due:

Shueisha/Toei AnimationLaw

Trafalgar D. Water Law: Law è diventato un membro della Flotta dei Sette durante i due anni di time skip, dopo aver inviato al quartier generale della Marina 100 cuori di pirati per dimostrare le sue abilità. Il suo status come membro del gruppo è durato poco: infatti dopo gli avvenimenti di Punk Hazard decide di allearsi con Rufy e la sua ciurma andando a Dressrosa insieme a loro per sconfiggere Doflamingo.  In quest’occasione si oppone apertamente al suo collega della Flotta dei Sette e all’ammiraglio Fujitora, motivo per cui il suo status è stato revocato.

Shueisha/Toei AnimationMarshall D. Teach Flotta dei Sette One Piece

Marshall D. Teach detto Barbanera: Teach divenne un membro della Flotta dei Sette dopo aver sconfitto Ace. Si presentò infatti dalla Marina consegnandogli il fratello di Rufy, cosa che gli garantì un posto nella Flotta. In realtà Barbanera utilizzò i privilegi della sua nuova posizione per i suoi scopi personali, riuscendo a entrare facilmente a Impel Down e a liberare diversi pericolosi criminali così da arruolarli nella sua ciurma. Dopo essere arrivato nella guerra di Marineford attaccò e uccise Barbabianca rubandogli in maniera misteriosa il potere del suo frutto, divenendo il primo umano nella storia ad avere il potere di due Frutti del Diavolo contemporaneamente. Dopo l’ottenimento di questo risultato attaccò Sengoku e Garp dichiarando l’inizio della sua era e aprendo le ostilità contro il Governo Mondiale, cosa che, ovviamente, gli costò il suo ruolo all’interno della Flotta dei Sette, anche se a Barbanera importava ormai poco di quel titolo.

Leggi anche

      Cerca