La scena extra di Venom - la furia di Carnage cambia gli equilibri del MCU: cosa succede (e cosa significa)

La scena extra di Venom - La furia di Carnage è la più importante dell'intero film, riguardando molto più del solo franchise di Venom. Ecco cosa succede e quali conseguenze potrà avere sul MCU.

Sony Andy Serkins e Tom Hardy

Nella recensione dedicata al secondo capitolo di Venom si è sottolineato come La furia di Carnage sembri quasi una scusa lunga 90 minuti per portare su grande schermo l'unica scena che sta davvero a cuore a Sony: quella extra posizionata poco dopo la fine ufficiale del film, durante i titoli di coda. Non è un'esagerazione: per garantire la sopravvivenza di Venom (e dell'intero nuovo scenario di villain Marvel di casa Sony) in un mondo in cui l'influenza del Marvel Studios è così schiacciante, bisognava creare un punto di partenza. 

L'impressione è che capiremo davvero cosa sia successo alla fine del secondo Venom (o comunque quali siano davvero le intenzioni di Sony) solo dopo aver visto il nuovo Spider-Man: No Way Home. A qualche mese dal suo arrivo in sala, in molti danno già per certo che saranno parecchie (ben più di quelle già ufficialmente confermate) le facce note del "distaccamento Sony" a fare una comparsa (o anche molto di più) nel film con Tom Holland. Senza dimenticare che lo stesso personaggio di Tom Hardy è dato come possibile apparizione in altri progetti Sony, come per esempio Morbius

Insomma, qualcosa di grosso bolle in pentola e Sony aveva bisogno di riposizionare un po' di pedine sulla scacchiera dell'universo Marvel: quello da lei gestito e quello del MCU. Ecco cosa succede nella scena mid credit di Venom e quali conseguenze potrebbe avere sull'universo Marvel al cinema. 

Venom ed Eddie nel multiverso

La scena in sé è piuttosto breve. Eddie e Venom sono ai tropici, a godersi una fuga/vacanza. Al rientro in hotel, dopo il finale sulla spiaggia, si godono una telenovela spagnola di cui sembrano entrambi molto appassionati, a riprova del fatto che sono un vero organismo simbiotico. Di fronte al protagonista dello sceneggiato con molti segreti tenuti nascosti alla sua amata, s'intuisce che Venom lo difenda perché anche lui tiene nascosto qualcosa a Eddie. 

Nella fattispecie, gli rivela che in quanto essere simbionte, riesce a comunicare con 8 miliardi di coscienze collettive. il punto dell'affermazione sembra essere che Venom è in collegamento con simbionti presenti anche in altre realtà del multiverso. Proprio quando Venom si prepara a dare un piccolo assaggio di questa coscienza condivisa a Eddie, un bagliore dorato avvolge la stanza. Eddie si ritrova in una stanza di hotel differente, forse persino in una località differente. Appare Venom, che si volta verso il televisore e non c'è più la telenovela, bensì un un servizio giornalistico che abbiamo già visto in Spider-Man: Far from Home. Eddie assiste confuso alla rivelazione di J. Jonah Jameson sull'identità di Spider-Man come Peter Parker. Venom sembra avere una certa familiarità con il ragazzo, tanto che lecca lo schermo e dice che Peter è "un bel tipetto". 

SonyVenom mangia un poliziotto
Venom sembra conoscere già bene Peter Parker

Dal bagno esce uno signore spaesato: la camera di hotel è la sua, almeno in questo universo. Appare chiaro quindi che Eddie e Venom siano stati sbalzati per ragioni ignote nell'universo che stiamo seguendo nel MCU, quello in cui è Tom Holland ad interpretare Spieder-Man! Eddie quindi è arrivato nella realtà in cui il danno procurato da Thanos è stato riparato, poco dopo la morte di Mysterio e poco prima l'inizio degli eventi di No Way Home. 

Le conseguenze della scena extra di Venom - La furia di Carnage

Ovviamente non sappiamo ancora nulla di preciso e certo su quanto successo a tra universo Marvel Sony e MCU, ma tutto sembra collegarsi alla teoria di alcuni fan sul fatto che in No Way Home vedremo un multiverso dell'Uomo Ragno: vi consiglio di dare un'occhiata all'approfondimento dedicato

Di fatto il balzo di Venom e Eddie nel MCU è un buon punto di partenza per supporre che altri personaggi dell'universo Sony (in teoria il medesimo di Eddie) passati e presenti siano finiti almeno temporaneamente in questa realtà. Si spiegherebbe così la presenza di alcuni villain già visti nel trailer di No Way Home. Un dettaglio importante è la luce dorata: la magica di Strange infatti ha la stessa tonalità del bagliore visto durante la scena mid credit del secondo Venom. Eddie potrebbe essere una delle vittime dell'incantesimo andato storto di Strange, nel tentativo di aiutare Peter Parker a riottenere l'anonimato. Secondo altre versioni, la linea temporale in questo senso sarebbe troppo ravvicinata e sarebbero invece state le azioni di Loki nella miniserie a lui dedicata a far collassare l'universo Sony (parallelo alla Linea temporale sacra della TVA) dentro quello MCU. 

Questo evento si ricollega poi a quanto abbiamo scoperto nelle serie Loki e What if...? riguardo al multiverso, alla linea temporale e agli eventi Nexus. Non bisogna però dimenticare che fino ad oggi Marvel ha impostato l'intero MCU in modo che fosse comprensibile il più possibile godendo della sola esperienza cinematografica, pensando anche alle generazioni più giovani che non hanno vissuto e visto le fasi precedenti alla saga di Thanos. Questa scena quindi potrebbe servire per fornire una spiegazione introduttiva immediata al come e perché una grande quantità di personaggi dei primi due cicli cinematografici di Spider-Man e di altri possibili progetti Sony siano finiti nel MCU. 

SonyI personaggi di la furia di Carnage
Oltre a Venom ed Eddie, altri personaggi potrebbero essere finiti nel MCU

L'assunto che Venom apparirà in No Way Home deriva da un fotogramma molto sfocato di un personaggio che sembra somigliargli che alcuni fan sono riusciti ad estrapolare dall'ultimo trailer del film. Nulla però è certo: Venom potrebbe apparire nel prossimo Doctor Strange o più avanti, una volta che i Sinister Six saranno stati radunati

In tutto questo cosa farà Sony? Considerando il mancato rinnovo del contratto di Tom Holland per un quarto Spider-Man e le dichiarazioni di Kevin Feige su un possibile allontanamento di Holland e del suo Peter Parker dal MCU, è possibile che questo ingresso di Venom possa essere temporaneo. D'altronde il finale di Venom sembra suggerire l'arrivo di Toxin e quindi un terzo film. Inoltre Sony ha già annunciato tutta una serie di film incentrati su villain storicamente associati a Spider-Man, quindi è possibile che sia alla ricerca di un suo Peter Parker per connettere i vari film e magari continuare il fortunatissimo percorso di Tom Holland come Uomo Ragno con titoli dedicati. 

Si tratta di una delle supposizioni più gettonate in merito, ma ovviamente avremo conferme in merito solo con i prossimi film Marvel e Sony a tema supereroistico. 

  • Venom e Eddie vengono sbalzati dalla loro linea temporale a quella del MCU, proprio nel momento in cui J. Jonah Jameson annuncia al mondo che Spider-Man è Peter Parker. 

    Venom sembra conoscere Peter e il mondo in cui si ritrova, a differenza di Eddie. 

  • Perché Eddie e Venom sembrano essere stati sbalzati per ragioni misteriose dalla loro linea temporale a quella del MCU, proprio nel momento in cui J. Jonah Jameson svela in diretta l'identità di Spider-Man come Peter Parker. 

  • Sì, infatti vedono in TV J. Jonah Jameson che rivela l'identità di Spider-Man come Peter Parker, interpretato da Tom Holland. La stessa scena vista alla fine di No Way Home. 

Leggi anche

      Cerca