5 serie TV da guardare se hai amato Maid

Come colmare il vuoto lasciato da Maid, la serie limitata di Netflix con Margaret Qualley e basata sull'autobiografia di Stephanie Land? Con cinque serie TV simili da vedere (o rivedere) assolutamente.

Netflix La protagonista di Maid, Alex, è interpretata da Margaret Qualley

Arrivata su Netflix l'1 Ottobre 2021, Maid è la miniserie creata da Molly Smith Metzle con protagonista Margaret Qualley e ispirata all'autobiografia di Stephanie Land intitolata "Donna delle pulizie. Lavoro duro, paga bassa e la volontà di sopravvivere di una madre".

La serie racconta le difficoltà econimiche di Alex, una giovane madre single appena scappata da un matrimonio violento, che tenta di rimettere in sesto la propria vita per assicurare un futuro migliore a se stessa e alla figlioletta Maddy.

Un racconto duro, drammatico, ma fatto anche di speranza, che tocca temi importanti come la violenza domestica, le relazioni tossiche, le disuguaglianze sociali, le famiglie disfunzionali e la salute mentale, concetti che troviamo anche in altre cinque serie TV simili. Ecco quali sono.

Shameless

Remake dell'omonima serie britannica del 2004, Shameless US racconta le difficoltà economiche e quotidiane della famiglia Gallagher. Con una madre assente e affetta da disturbo bipolare, e un padre alcolizzato e spendaccione, la giovane Fiona deve farsi carico dell'intera famiglia: bollette da pagare, lavori umilianti, stipendi che rasentano lo zero, e soprattutto i cinque fratelli minori: Lip, Ian, Debbie, Carl e Liam, a cui la protagonista si trova a fare da madre.

Come la Alex di Maid, Fiona Gallagher lotta giorno dopo giorno con le sue sole forze per migliorare la propria situazione finanziaria senza mai arrendersi di fronte alle enormi difficoltà che le si pongono davanti.

SMILF

Creata, diretta, sceneggiata e interpretata da Frankie Shaw, esattamente come Maid, SMILF racconta i problemi quotidiani di una madre single sulla soglia della povertà.

La storia narrata è quella di Bridgette Bird, che bada tra mille difficoltà al figlio di due anni, mentre il suo ex fidanzato e padre di Larry lotta per restare sobrio.

Nonostante le similitudini tra la trama di Maid e quella di SMILF, la serie di Molly Smith Metzle ha un tono molto più drammatico rispetto a quella di Shaw, che ha invece un formato e uno stile narrativo molto più simili a quelli di una comedy.

Life Unexpected

Si parla ancora di famiglie disfunzionali in Life Unexpected, serie statunitense del 2010 con protagonista Brittany Robertson nei panni di Lux Cassidy, un'adolescente che ha trascorso tutta la sua vita passando da una famiglia affidataria all'altra fino a quando, al compimento dei suoi sedici anni, decide di cercare i propri genitori biologici per chiedere l'emancipazione.

Anche se le due serie trattano temi diversi, come Maid, Life Unexpected offre uno sguardo molto attento a quanto il sistema in America sia spesso fallimentare, che si tratti di disuguaglianze econimiche o di minori con storie difficili alle spalle.

A Teacher: Una storia sbagliata

Al centro di A Teacher c'è la storia clandestina tra Claire Wilson, insegnante appena arrivata alla Westerbrook High School, e il suo studente Eric Walker.

Nonostante le circostanze siano completamente diverse, proprio come Alex e Sean in Maid, anche Claire ed Eric sono coinvolti in una relazione tossica.

La serie (in cui recita Nick Robinson, che in Maid presta il volto a Sean, ex marito di Alex) tratta il tema del consenso mostrando come la storia proibita tra i due protagonisti sia un vero e proprio abuso nei confronti di Eric a causa non tanto della differenza d'età di circa dieci anni tra i due, ma per le dinamiche di potere che vi sono in gioco.

Unorthodox

Sebbene il contesto sia molto diverso da quello di Maid, anche Unorthodox ci racconta il viaggio di una giovanissima ragazza verso la libertà. Se quella di Alex è una fuga da una relazione emotivamente violenta, quello di Esty in Unorthodox è un allontanamento non solo dal marito, ma dall'oppressione di un'intera comunità, quella ultra-ortodossa.

Dopo il fallimentare matrimonio combinato con Yanky, Esty scappa a Berlino per rifarsi una vita in cui possa sentirsi indipendente e possa finalmente rifarsi di tutte le proibizioni che le erano state imposte.

È curioso che, esattamente come Maid, anche la miniserie con Shira Haas sia tratta da un'autobiografia: "Ex ortodossa. Il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche", di Deborah Feldman.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca