Aquaman: le curiosità e gli easter eggs presenti nel film DC con Jason Momoa

La bambola di Annabelle, Mary Poppins, la scatola madre, L'uomo d'acciaio e tutti gli altri riferimenti e le curiosità su Aquaman, il cinecomic targato DC con protagonista Jason Momoa.

Warner Bros. Jason Momoa è Aquaman

Diretto da James Wan nel 2018, Aquaman è stato senza dubbio uno dei maggiori successi cinematografici del DC Extended Universe. Protagonista indiscusso della pellicola è Jason Momoa che veste i panni del celebre personaggio dei fumetti creato da Mort Weisinger e Paul Norris e noto anche come il Protettore degli Oceani.

Il film è ambientato dopo gli eventi accaduti in Justice League (2017) e ritroviamo un Arthur Curry, alias Aquaman, molto più maturo e deciso ad aiutare i più deboli grazie alle sue incredibili capacità sovrumane.

Tuttavia, ben presto è costretto a raggiungere Atlantide dove il suo fratellastro Orm, attualmente al comando del regno, è pronto a dichiarare guerra agli umani e alla terraferma. Aquaman dovrà così affrontare diverse peripezie per salvare il mondo che tanto ama e reclamare il trono che gli spetta di diritto. 

La pellicola di James Wan, come spesso accade in molti lungometraggi tratti dai fumetti, è ricca di citazioni e omaggi sia ad altre storie dell'universo DC e sia ai film precedenti diretti dal regista australiano. A seguire scopriamo tutti i riferimenti e le curiosità che (forse) non avevate ancora notato su Aquaman.

La bambola di Annabelle: James Wan omaggia The Conjuring

Moltissimi registi amano inserire degli easter eggs che richiamano i loro film precedenti. Certo, in Aquaman non vediamo Vin Diesel sfrecciare alla guida della sua adorata Dodge Charger R/T, ma possiamo notare un chiaro omaggio a The Conjuring, una delle saghe horror dirette da James Wan.

Quando Aquaman e Mera stanno cercando di recuperare il veicolo sottomarino, lo trovano nascosto in un container con numerosi pesci marci tra la spazzatura. In quella spazzatura, gli spettatori più attenti avranno sicuramente notato la presenza dell'inquietante bambola Annabelle, apparsa per la prima volta in L'evocazione - The Conjuring del 2013 e protagonista poi di una saga spin-off.

Topo, il polpo dei fumetti e compagno acquatico di Aquaman

Sappiamo che James Wan per dirigere la sua pellicola si è ispirato alla serie fumettistica sul Protettore degli Oceani ideata da Geoff Johns nel 2011. Per questo motivo anche ai fan di Aquaman più attenti, sarà forse sfuggito il riferimento al polpo Topo, uno dei compagni acquatici di Arthur Curry.

Questo personaggio, uno dei cefalopodi più intelligenti, è apparso per la prima volta nel 1965 nel n. 229 di Adventure Comics. Nei vecchi fumetti Aquaman non si limitava solo a parlare con le creature marine, ma le addestrava a diventare suoi aiutanti e uno dei suoi amici era proprio il polpo. Successivamente Topo ha imparato a suonare anche diversi strumenti musicali, tra cui la batteria, il pianoforte e la chitarra. 

Nel film di James Wan, quando sta per iniziare il duello tra Aquaman e Orm nell'Anello di Fuoco possiamo vedere un polpo che suona la batteria e altri non è che Topo. A confermarlo è stato lo stesso regista in un'intervista rilasciata a IGN, in cui ha svelato inoltre che il polpo, inizialmente, doveva aveva un ruolo più importante nel cinecomic:

Amo Topo nei fumetti della Silver Age e lo adoro perché è un personaggio divertente ma allo stesso tempo sciocco. Nelle prime bozze della sceneggiatura Topo aveva in realtà un ruolo davvero importante. Tuttavia, man mano che la storia si andava delineando sempre più, ho deciso di limitare la sua presenza ad un semplice cameo.

Il cameo di Julie Andrews

Ebbene sì, in Aquaman troviamo anche la celebre Mary Poppins o meglio, per essere più precisi, la sua straordinaria interprete, Julie Andrews. Molto probabilmente nessuno degli spettatori avrà notato la presenza della celebre attrice britannica nel cinecomic di Wan.

Nella scena in cui Aquaman si trova nel Mare Perduto e si sta dirigendo per rivendicare il tridente che lo aiuterà ad unire il regno di Atlantide con la superficie, viene accolto da una creatura mitica chiamata Karathen. E a prestare la voce al personaggio, nella versione originale, è proprio Julie Andrews. 

Warner Bros.Una scena del film
Julie Andrews ha doppiato il Karathen in Aquaman

La scatola madre di Justice League

Nonostante Justice League non abbia avuto un grande successo di critica e di pubblico, il regista James Wan ha voluto inserire in Aquaman un chiaro riferimento al film uscito nel 2017. Nella pellicola, diretta da Joss Whedon e in parte da Zack Snyder, viene spiegata l'esistenza di tre scatole madri - si tratta di supercomputer dai grandi poteri e capacità - che sono state nascoste sulla Terra.

Warner Bros.Una scena di Justice League
Una delle scatole madri viste in Justice League

Una di queste era stata affidata agli atlantidei, affinché la proteggessero. Tuttavia, nel film viene rubata da Steppenwolf quando attacca il regno marino. In Aquaman possiamo notare la presenza di una piccola scatola, situata nella casa sul faro della famiglia di Arthur. Si tratta di un oggetto creato dalla regina Atlanna molto simile alla scatola madre originale.

L'omaggio alla serie Stingray

Quando Tom Curry ha salvato Atlanna e l'ha portata a casa per aiutarla a guarire, la regina di Atlantide si è risvegliata confusa e disorientata. In quel momento la televisione stava trasmettendo un episodio di Stingray

In questo caso il regista Wan ha voluto omaggiare la serie britannica del 1964 realizzata con marionette in stop-motion e con un'ambientazione molto simile ad Aquaman. Stingray, infatti, si svolge sott'acqua e narra le vicende di una popolazione aliena guidata dal malvagio Titan. Quest'ultimo, come Orm in Aquaman, è fortemente deciso a conquistare il mondo in superficie.  

AP FilmsLa serie in stop-motion Stingray
La serie del 1964 Stingray

Aquaman e il cavalluccio marino

Il personaggio di Aquaman, complice anche la serie animata de I Superamici prodotta da Hanna-Barbera, è stato spesso vittima di scherzi e prese in giro a causa della sua capacità di parlare con i pesci, ma soprattutto perché spesso appariva mentre cavalcava un gigantesco cavalluccio marino.

James Wan ha voluto offrire al pubblico la sua versione più evoluta di questo personaggio: nel duello finale tra Aquaman e il suo fratellastro Orm, infatti, vediamo il Protettore degli Oceani sferrare l'ultimo attacco cavalcando un enorme dragone marino.

In realtà, queste particolari creature acquatiche vengono cavalcate solitamente dalla popolazione di Xebel, uno dei sette regni di Atlantide, e appare già in una scena del film che vedeva protagonista Re Nereus (Dolph Lundgren).

Il riferimento al film DC L'uomo d'acciaio

Justice League non è l'unica pellicola dell'universo DC che viene citata all'interno di Aquaman. Un altro easter egg molto chiaro fa infatti riferimento al film L'uomo d'acciaio del 2013 con protagonista Henry Cavill nei panni di Clark Kent. 

Poco prima del debutto nelle sale cinematografiche di Aquaman, la star Jason Momoa aveva affermato che, secondo lui, le balene che nuotano in soccorso di Superman, dopo che ha portato in salvo le persone dalla petroliera in fiamme, siano state mandate proprio dal Protettore degli Oceani. 

Warner Bros.La scena de L'uomo d'acciaio

In Aquaman, nella scena in cui Orm spiega i motivi per cui il mondo in superficie merita di essere attaccato e punito, una delle prime sequenze mostrate è proprio quella relativa all'inferno di fuoco della petroliera de L'uomo d'acciaio.

Dinosaur Island

Il luogo incontaminato e nascosto dove Arthur e Mera trovano la regina Atlanna sembra un omaggio al romanzo Viaggio al centro della Terra di Jules Verne o a Il mondo perduto di Sir. Arthur Conan Doyle.

Warner Bros.L'isola dove Aquaman ritrova sua madre
L'isola dove Aquaman ritrova sua madre Atlanna

In realtà potrebbe essere anche un riferimento alla misteriosa Dinosaur Island, un'isola inesplorata - già nota ai fan dei fumetti DC Comics - situata nel Pacifico meridionale che ospita dinosauri e altri animali già estinti sulla Terra. Questo luogo è apparso per la prima volta in Star-Spangled War Stories vol 1 n.90, una serie a fumetti di genere bellico.

Leggi anche

      Cerca