Cosa aspettarsi da Jurassic World: Dominion, dal ritorno del cast originale ai nuovi dinosauri

Mancano ancora diversi mesi a Jurassic World: Dominion, ma per ingannare l'attesa facciamo un recap di aspettarci dall'ultimo capitolo della saga giurassica.

Ci separano ancora diversi mesi dal debutto di Jurassic World: Dominion, ultimo capitolo della trilogia giurassica iniziata nel 2015, nonché sesto film della saga cinematografica inaugurata nel 1993.

La pellicola diretta da Colin Trevorrow (regista del primo Jurassic World) chiuderà il cerchio sulla storia originale, e tra le novità, rivedremo in scena il trio di protagonisti di Jurassic Park e ovviamente nuovi dinosauri. L'uscita nelle sale è prevista il 10 giugno 2022.

In attesa di vedere Jurassic World: Dominion, facciamo un recap su tutto ciò che possiamo aspettarci dal film.

Il ritorno del cast originale

Per chiudere in bellezza, il trio originale di Jurassic Park tornerà in Dominion: Sam Neill, Laura Dern e Jeff Goldblum riprenderanno i panni rispettivamente del dottor Alan Grant, della dottoressa Ellie Sattler e del professor Ian Malcolm, riuniti sullo schermo per la prima volta dal 1993. E non sarà un semplice cameo, bensì faranno parte della trama principale.

Universal PicturesJurassic World: Dominion, torneranno i protagonisti di Jurassic Park
Grant, la Sattler e Malcolm torneranno in Jurassic World: Dominion

Ovviamente rivedremo anche Chris Pratt e Bryce Dallas Howard nei rispettivi ruoli dell'ex addestratore di raptor, Owen Grady, e l'ex manager del Jurassic World, e Claire Dearing, entrambi protagonisti dei primi due capitoli di Jurassic World.

L'ultima volta li abbiamo visti lasciare l'ormai distrutta villa Lockwood insieme alla piccola Maisie (interpretata da Isabella Sermon, che tornerà anche in Dominion).

Universal PicturesUna delle ultime scene di Jurassic World - Il regno distrutto
Owen, Claire e Maisie torneranno in Jurassic World: Dominion

Secondo i primi dettagli sulla trama, le vicende di Grant, la Sattler e Malcolm saranno narrate in parallelo a quelle di Owen e Claire. In Dominion avremo quindi almeno due storyline che eventualmente porteranno tutti i personaggi a incontrarsi.

Nuovi dinosauri (e non)

Il film introdurrà almeno sette nuovi dinosauri, ossia Giganotosaurus, Dreadnoughtus, Quetzalcoatulus, Oviraptor, Nasutoceratops, Iguanodon e Morus Intrepidus. Alcuni di essi verranno mostrati con le piume, in linea con le scoperte scientifiche sui dinosauri degli ultimi anni.

Universal PicturesPrimo piano di un gruppo di Anchilosauri in Dominion

Il Giganotosaurus è sicuramente la specie più attesa e lo vedremo subito in azione contro il Tirannosauro Rex, eterni rivali del passato.

Tra i dinosauri della "vecchia guardia" rivedremo, oltre a 'Rexy', anche i Velociraptor, lo Pteranodonte, i Compsognathus, l'Anchilosauro e il Mosasauro.

L'opening scene

Un assaggio di Dominion è stato mostrato a pochi eletti durante un'anteprima a porte chiuse a inizio giugno 2021.

Stando alle anticipazioni, il film comincia con una sequenza flashback ambientata 65 milioni di anni fa, che permetterà di vedere i dinosauri nel loro habitat preistorico. In queste scene vedremo alcuni dei nuovi dinosauri sopra citati. E assisteremo anche a una lotta tra il Giganotosaurus e il T-Rex, quest'ultimo poi punto dalla celebre zanzara.

La scena successiva è ambientata nel presente, in cui il noto carnivoro, in fuga inseguito da un elicottero, irrompe in un drive-in, scatenando in panico.

Inoltre, il film fornirà una sorta di origin story al Tirannosauro Rex, come confermato da un giornalista di Collider, tra i pochi fortunati ad aver visto i primi minuti di Dominion:

Addio ai dinosauri ibridi

Universal PicturesL'Indoraptor in Jurassic World - Il regno distrutto

I primi due capitoli di Jurassic World hanno introdotto dei pericolosi dinosauri ibridi: l'Indominus Rex (frutto di una fusione tra il DNA del T-Rex e alcuni dei grossi carnivori del Giurassico e Cretaceo) e l'Indoraptor (una fusione letale tra l'Indominus Rex e il Velociraptor).

Le due nuove specie hanno dato un tocco di horror al franchise, con il risultato, però, di distrarre lo spettatore dai classici dinosauri. Per questo motivo, Colin Trevorrow ha chiarito che Dominion sarà un vero e proprio "ritorno alle origini" della saga, con la scienza al primo posto.

Un thriller scientifico

Universal PicturesIl Dr. Wu tornerà in Jurassic World: Dominion
Uno dei villain del franchise, il Dr. Wu, tornerà in Dominion

Come detto prima, eliminati gli ibridi, Dominion tornerà alle origini utilizzando un approccio scientifico. La storia darà la possibilità di concentrarsi sui dinosauri originali, ora liberi in tutto il Nord America, e sulla loro coesistenza con gli esseri umani.

Secondo quanto svelato dal regista Trevorrow, e riportato da Screenrant, il film esplorerà i rischi del potere genetico e l'arroganza dell'umanità. Questo aprirà le porte a una potenziale nuova trilogia che potrebbe incorporare temi di fantascienza come non è mai stato fatto prima.

Dominion è davvero l'ultimo film?

Jurassic World: Dominion metterà la parola fine al franchise, ma non è detto che sia la fine di tutto.

In un'intervista concessa a Collider, il produttore Frank Marshall ha confermato che ci sono idee per continuare la storia, magari, con un'altra trilogia che potrebbe raccontare il nuovo mondo in cui dinosauri ed esseri umani vivono insieme. Secondo lui, Dominion è "l'inizio di una nuova era":

I dinosauri sono ora sulla terraferma, in mezzo a noi, e lo saranno per un bel po' di tempo. Almeno spero.

Universal PicturesIl Velociraptor Blue nella scena finale di Jurassic World - Il regno distrutto

Le dichiarazioni di Marshall non dovrebbero stupire. Il franchise di Jurassic Park è in continua espansione, non solo al cinema ma anche sul piccolo schermo.

Basti pensare al cortometraggio Battle at Big Rock, ambientato tra gli eventi di Jurassic World - Il regno distrutto e Jurassic World: Dominion, e alla serie animata di Netflix, Jurassic World - Nuove Avventure, che vola verso la quarta stagione e la trama sarà ancora legata al franchise originale.

Insomma, dopo 65 milioni di anni, i dinosauri continuano a far parlare di loro.

Leggi anche

      Cerca