Narcos: Messico, è possibile uno spin-off su El Chapo?

Nonostante Narcos: Messico si sia concluso con la terza stagione, c'è ancora molto da raccontare sul mondo del narcotraffico. In particolare sarebbe molto interessante vedere uno spin-off su Joaquín "El Chapo" Guzmán.

Netflix Alejandro Edda è Joaquín "El Chapo" Guzmán in Narcos: Messico

Nato da una costola di Narcos, Narcos: Messico è arrivato alla sua conclusione con la stagione 3, che ha mostrato gli eventi successivi alla cattura di Miguel Ángel Félix Gallardo, detto El Padrino, con l'affacciarsi sulla scena del narcotraffico dei nuovi cartelli di Juarez, Tijuana e Sinaloa, guidati, rispettivamente, da Armado Carillo Fuentes; Benjamín, Ramón ed Enedina Arellano Félix; Joaquín “El Chapo” Guzmán.

In particolare nel finale di serie abbiamo visto El Chapo consolidare il proprio potere sul cartello di Sinaloa dall'interno della prigione in cui era stato rinchiuso, ma l'ultima puntata della serie ha lasciato fuori i numerosi e fondamentali eventi successivi alla sua cattura che l'hanno reso uno dei narcotrafficanti più famosi della storia.

Introdotto nella seconda stagione di Narcos: Messico, il personaggio interpretato da Alejandro Edda ha mostrato fin dalla sua primissima apparizione l'ambizione di detenere il potere, di venir ascoltato e di ottenere il rispetto dei suoi uomini. Così, quando il monopolio di Felix è crollato, Joaquín è riuscito a farsi avanti e imporsi come uno tra i più potenti signori della droga.

Purtroppo, però, la decisione da parte degli autori di Narcos di chiudere i battenti con la terza stagione non ci ha permesso di andare oltre il suo primo arresto nel '93 e di veder rappresentata sullo schermo la portata del suo impero. Proprio per questo motivo, uno spin-off su El Chapo dallo stesso team di Narcos sarebbe il naturale prosieguo della storia.

El Chapo, la serie Netflix del 2017

In realtà abbiamo già avuto un assaggio della vita di Joaquín Guzmán in un'altra serie televisiva dedicata esclusivamente alla sua figura: intitolata semplicemente El Chapo, la serie co-prodotta da Univision e Netflix ha raccontato nel corso di tre stagioni l'ascesa e il tracollo del personaggio, da quando era un membro del cartello di Guadalajara fino alla cattura definitiva nel 2016.

El Chapo, però, non ha ricevuto un'accoglienza calorosa da parte del pubblico, passando in sordina rispetto alla serie sorella Narcos (e al suo spin-off) e risultando, nonostante le ovvie similitudine, molto meno attenta ai dettagli dello show dedicato a Pablo Escobar.

Narcos: Messico, si farà uno spin-off su El Chapo?

Dal momento che la serie su Joaquín Guzmán non è stata in grado di imporsi nel panorama televisivo come ci si sarebbe aspettati, uno spin-off su El Chapo dagli stessi autori di Narcos sarebbe la soluzione migliore per avere un quadro completo del suo dominio sul narcotraffico messicano e per veder rappresentata, infine, la sua caduta.

A seguito dell'arresto del 1993, El Chapo è infatti riuscito a evadere da una prigione federale di massima segretezza nel 2001, dopo aver corrotto le guardie carceriere per aiutarlo nella fuga. Una volta libero, Guzmán ha proseguito con la sua attività criminale fino al 2014, quando è stato arrestato nuovamente grazie a un'operazione della Marina Messicana che, in collaborazione con la DEA e la CIA, è riuscita ad acciuffarlo per la seconda volta nonostante i tentativi di opporsi all'arresto. Ma El Chapo ce l'ha fatta a fuggire anche dalla prigione di massima sicurezza di Almoloya de Juárez, poco prima della sua condanna, attraverso un tunnel sotterraneo che lo ha portato nuovamente fuori dalla sua cella. La seconda fuga, però, è durata poco: nel gennaio del 2016 il narcotrafficante è stato definitivamente catturato e, tre anni dopo, condannato all'ergastolo più trent'anni per ciascuno dei dieci capi d'accusa di cui era stato ritenuto colpevole.

Lo stesso interprete di El Chapo in Narcos: Messico si è detto molto entusiasta all'idea di una serie tutta sua che avrebbe messo in scena tutti gli aspetti più "cinematografici" della storia di Joaquín Guzmán come le fughe dal carcere e le relazioni dietro le sbarre. 

Non ci resta che sperare che Netflix accolga la proposta dei fan e dell'attore Alejandro Edda e ci regali il secondo spin-off di Narcos.

Leggi anche

      Cerca