Il Marvel Cinematic Universe rivelerà le origini di Spider-Man?

Nel trailer di Spider-Man: No Way Home Peter accenna alle origini dei suoi poteri. Significa forse che il Marvel Cinematic Universe indagherà finalmente il passato del protagonista e ci trasporterà al momento del morso del ragno radioattivo?

Marvel Studios/Disney Spider-Man appollaiato su un lampione in Spider-Man: No Way Home

Quando abbiamo fatto la sua conoscenza in Captain America: Civil War, Peter Parker aveva già acquisito le abilità soprannaturali del personaggio dei fumetti in seguito al morso di un ragno geneticamente modificato. Tony Stark l'aveva reclutato tra i suoi alleati per far parte del team Iron Man e scontrarsi contro gli alleati di Steve Rogers.

La simpatica introduzione del personaggio di Peter Parker/Spider-Man è avvenuta in maniera molto veloce all'interno di un film che già raccontava una storia piuttosto complessa in cui gli eroi non dovevano vedersela con un nemico comune, ma erano arrivati a farsi la guerra tra loro.

Inoltre lo stesso presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, aveva specificamente espresso il motivo per cui, da un punto di vista narrativo, una nuova origin story di Spider-Man non avrebbe funzionato nel Marvel Cinematic Universe: dopotutto la storia di come Peter Parker abbia iniziato a sparare ragnatele dai polsi e a lanciarsi da un grattacielo all'altro è ben nota sia ai lettori dei fumetti, sia a chi ha visto i precedenti film dedicati all'Uomo Ragno (la trilogia Sam Raimi e i due The Amazing Spider-Man).

Creare un nuovo Spider-Man cinematografico partendo nuovamente dal morso del ragno radioattivo sarebbe stato forse troppo ripetitivo, e così si è optato per una soluzione molto più efficace: bypassare le origini del supereroe e accennarvi semplicemente con pochi riferimenti qua e là.

Le origini di Spider-Man in Spider-Man: No Way Home?

Il trailer di Spider-Man: No Way Home, tuttavia, contiene alcune informazioni che ci fanno supporre che nel nuovo film il passato di Peter Parker e le origini dei suoi superpoteri abbiano un ruolo di primo piano.

"Da quando sono stato morso da quel ragno, ho avuto una sola settimana in cui la mia vita mi è sembrata normale. È stata quando tu l'hai scoperto" dice Peter a MJ all'inizio del trailer ufficiale del cinecomic. Una frase che potrebbe rimanere un semplice accenno al passato del protagonista, ma che, al contrario, potrebbe anche fungere da incipit alla sua backstory.

E sembra proprio questo il momento più adatto per scavare nel passato di Peter e conoscere nei dettagli il momento in cui il giovane e ingenuo ragazzo si è trasformato nell'Uomo Ragno. Nel finale di Spider-Man: Far from Home la vera identità del supereroe interpretato da Tom Holland era diventata di dominio pubblico e il povero Peter era stato ingiustamente accusato degli attacchi a Londra e della morte di Mysterio.

Con una conclusione del genere è chiaro che in Spider-Man: No Way Home saranno molte le occasioni per interrogare Peter sulle origini delle sue straordinarie abilità. Ciò significa che potremmo addirittura vedere qualche flashback sulla nascita del supereroe Spider-Man.

Naturalmente si tratta solo di ipotesi e non è detto che il nuovo film del franchise indagherà nei dettagli le origini dei poteri del personaggio, soprattutto perché ci penserà già la serie animata prequel Spider-Man: Freshman year (che farà parte del canone del MCU), a offrirci uno sguardo più approfondito alla vita di Peter Parker prima dell'incontro con Tony Stark.

Tuttavia sarebbe davvero interessante anche un piccolo approfondimento in Spider-Man: No Way Home, in modo da vedere sul grande schermo se e come il Marvel Cinematic Universe ci trasporterà indietro nel tempo fino alla genesi dell'Uomo Ragno di Tom Holland. Dopotutto sarà il terzo film della saga quello più ricco di riferimenti agli Spider-Man di Tobey MaGuire e Andrew Garfield, e allinearsi ai suoi predecessori anche per quanto riguarda le origini dei poteri del protagonista sarebbe un ulteriore modo per omaggiarli.

Leggi anche

      Cerca