La ruota del tempo: come funziona il legame tra un'Aes Sedai e il suo Custode

Moiraine e Lan hanno un'intesa intima ne La ruota del tempo, la serie di Amazon Prime Video basata sull'omonima saga di Robert Jordan. Cosa comporta un legame simile tra una Aes Sedai e il suo Custode?

Amazon Prime Video Daniel Henney e Rosamund Pike ne La ruota del tempo

Nei primi episodi de La ruota del tempo, adattamento della saga fantasy di Robert Jordan completata da Brandon Sanderson, abbiamo avuto modo di andare alla scoperta di un intricato mondo fatto di magia e mistero.

Se il filone narrativo principale della storia ruota attorno alla profezia del Drago Rinato e alla ricerca del prescelto da parte di Moiraine (Rosamund Pike), non possiamo non incuriosirci di fronte ad altri aspetti del racconto, primo tra tutti il profondo legame tra l'Aes Sedai protagonista dello show e il suo fidato Custode Lan (Daniel Henney).

Come per il resto degli elementi presenti nella serie di Amazon Prime Video, anche la relazione tra Moiraine e Lan è singolare, potente e decisamente complicata. Per questo siamo portati a domandarci: come funziona il legame tra un'Aes Sedai e il suo Custode?

Nel mondo de La ruota del tempo, i Custodi delle Aes Sedai sono dei guerrieri forti e indomiti, il cui destino è intrecciato a quello delle donne che sono votati a proteggere.

Nei romanzi di Robert Jordan leggiamo che il legame, forgiato attraverso l'Unico Potere, connette i soggetti intimamente. Le emozioni provate da l'Aes Sedai sono sentite visceralmente anche dal guardiano e viceversa. Così, nella serie creata da Rafe Judkins, Moiraine riesce a percepire le emozioni di Lan e questi a capire cosa prova lei senza bisogno di domandarglielo. Piacere e dolore, gioia e disperazione sono avvertite quasi con pari intensità da entrambi.

Il legame tra il Custode e l'Aes Sedai trascende dunque la fisicità e diventa condivisione emotiva e psicologica.

Per chi gravita attorno alle Aes Sedai, la natura del legame è particolarmente utile. Le donne della saga sono note per il loro apparire imperturbabili, quasi estranee a ciò che accade loro attorno. Così tocca ai Custodi fornire informazioni sui pensieri reconditi delle Aes Sedai.

Lo scambio emotivo, che da un lato può considerarsi vantaggioso soprattutto in casi di pericolo o di lontananza, contiene delle insidie, specialmente per il Custode.

Anche se non lo abbiamo visto nella serie, un'Aes Sedai è per esempio in grado di controllare il suo Custode. Ma non è tutto qui.

Se da un lato i Custodi, attraverso il legame, riescono a raggiungere un livello di forza e agilità sovrumano, se diventano capaci di sopravvivere senza bisogno di cibo, di acqua o perfino di riposo, d'altro canto diventa per loro impossibile vivere alla morte della loro Aes Sedai.

Solitamente, la morte di una Aes Sedai implica quella del suo Custode che, smarrito e in preda al dolore, incontra inevitabilmente la morte.

Per una Aes Sedai, invece, le cose stanno diversamente. Pur se affranta per la perdita, riesce a sopravvivere al suo Custode. Tuttavia, in molti casi, dopo la morte del proprio Custore, una Aes Sedai rifiuta di legarsi a qualcun altro.

Tutti questi elementi confermano quanto già abbiamo percepito dopo aver visto interagire Moiraine e Lan ne La ruota del tempo: il loro legame è uno degli aspetti più interessanti e poetici dell'intero racconto.

Leggi anche

      Cerca