Back to the Outback - Ritorno alla natura, la recensione: un film d'animazione divertente che fa riflettere i più piccoli

Una incredibile avventura insieme a un gruppo simpatico di animali, dal 10 dicembre su Netflix.

Netflix Gli animali di Back to the Outback - Ritorno alla natura

Disponibile dal 10 dicembre su Netflix, il film d'animazione Back to the Outback - Ritorno alla natura narra dell'avventura di un gruppo di animali che vorrebbero vivere liberi nella natura insieme ad esemplari della loro stessa specie.
Gli animali composti dal serpente velenoso Maddie, dal diavolo spinoso Zoe, dallo scorpione Nigel e dal ragno peloso Frank fanno parte delle attrazioni di uno zoo australiano, che è frequentato ovviamente da molti bambini. Maddie, Zoe, Nigel e Frank hanno un aspetto che probabilmente spaventerebbe chiunque e in più sono considerati come le creature più letali d'Australia. Il loro aspetto e i loro tratti genetici non li fanno amare dai bambini ma, al contrario, vengono considerati dei mostri assassini. Pensate che il veleno del serpente - come viene detto nel film - può uccidere fino a 100 persone in 10 secondi. All'interno dello zoo è presente anche un koala chiamato Pretty Boy. Questo vive in una zona riservata con tutti i confort del caso poiché ha un bell'aspetto ed è amato da tutti! Pretty Boy ha persino una webcam che lo monitora 24 ore su 24 mostrando al contempo le sue attività in live-streaming.
I "mostri" dello zoo sono però stanchi di essere considerati tali e così decidono di fuggire per andare nella natura selvaggia. Per un incidente, anche Pretty Boy viaggerà con loro anche se lui non aveva nessuna intenzione di lasciare le comodità dello zoo.

Back to the Outback - Ritorno alla natura è una commedia divertente per tutta la famiglia che intratterrà anche i più piccoli. Il film infatti è adatto a un pubblico di tutte le età: non ci sono momenti spaventosi o particolarmente drammatici, la colorazione dei disegni è molto accesa e ci sono tante buffe scenette. Inoltre, tutti i personaggi sono ben delineati in fase di scrittura: gli animali meno gradevoli alla vista - considerati brutti/orrendi - sono buoni nell'animo e sono altruisti mentre il koala, bello da vedere, è viziato ed è particolarmente egoista e antipatico. Inoltre, il custode dello zoo, Chaz, è l'incarnazione generalizzata del pensiero umano rispetto a questi animali letali, che spesso fanno ribrezzo per il loro aspetto.

NetflixGli animali dello zoo protagonisti in Back to the Outback - Ritorno alla natura
Il poster di Back to the Outback - Ritorno alla natura

Ogni scena ha un qualcosa di divertente o nella battuta recitata o nella scena d'azione. L'avventura di Maddie (che rappresenta un po' la protagonista del film) è lineare e facile da seguire anche per un bambino di 4 o 5 anni. Ma attenzione: Back to the Outback - Ritorno alla natura è un film valido anche per i genitori, che vogliono passare un'ora e mezza con i propri figli a mangiare patatine e pop-corn.

NetflixGli animali di Back to the Outback - Ritorno alla natura
Da sinistra a destra: Zoe, Maddie, Nigel, Frank e Pretty Boy

Per quanto riguarda gli aspetti più critici del film, l'animazione è molto fluida e ha un'ottima definizione ma i fondali, per esempio, sono poco attenzionati: sono piuttosto scarni e hanno pochi dettagli curati bene. In questo senso Back to the Outback - Ritorno alla natura dà l'impressione di essere più vicino alla qualità un cartone animato fatto bene che a un lungometraggio d'animazione pensato per il cinema.

NetflixMaddie & Co. su una motocicletta
Maddie e i suoi amici in una scena d'azione del film

La storia di Back to the Outback - Ritorno alla natura non è certo originale, basti pensare a film come Madagascar per esempio, ma le caratteristiche e lo sviluppo dell'avventura fanno chiaramente capire ai più piccoli che non bisogna giudicare le persone (e gli animali) dal loro aspetto ma da come si comportano e da ciò che sono nel profondo. Oggi giorno questo concetto andrebbe ribadito sempre più spesso.

I doppiatori di Back to the Outback - Ritorno alla natura

Il seguente elenco riporta il nome del personaggio, il nome del doppiatore/doppiatrice originale e a seguire quello della voce italiana.

  • Maddie - Isla Fisher - Federica De Bortoli
  • Pretty Boy - Tim Minchin - Fabrizio Vidale
  • Chaz - Erica Bana - Francesco Prando
  • Frank - Guy Pierce - Roberto Stocchi
  • Zoe - Miranda Tapsell - Gaia Bolognesi
  • Nigel - Angus Imrie - Stefano Brusa
Voto 7/10

Back to the Outback - Ritorno alla natura è un film d'animazione adatto a tutta la famiglia che ha anche un importante messaggio. Diverte e intrattiene, ma manca di originalità.

Giuseppe Benincasa

Leggi anche

      Cerca