Doctor Octopus di Alfred Molina: 7 dettagli da ricordare prima di Spider-Man: No Way Home

La storia di Octopus in Spider-Man 2 ha affascinato milioni di fan in tutto il mondo: ecco tutto quello che c'è da ricordare del personaggio prima di vederlo in Spider-Man: No Way Home.

Sony Pictures/Marvel Studios Octopus e Spider-Man

Otto Octavius detto anche Doc Ock è uno dei più importanti nemici cinematografici di Spider-Man ed è stato interpretato per il grande schermo da Alfred Molina nel 2004.
Nel prossimo Spider-Man: No Way Home Doctor Octopus tornerà a essere protagonista. Ecco quindi 7 dettagli da ricordare da Spider-Man 2 di Sam Raimi che riguardano il villain interpretato da Molina.

  1. La ricerca alla Oscorp
  2. Come funzionano i tentacoli
  3. Diventare Doc Ock
  4. Otto porta gli occhiali da sole
  5. La moglie di Otto
  6. Il conflitto con Spider-Man
  7. La morte di Otto

La ricerca alla Oscorp

Sony PicturesAlfred Molina in primo piano
Octopus dà inizio all'esperimento di fusione

Il Dottor Otto Octavius è uno scienziato le cui ricerche sono finanziate dalla Oscorp gestita da Harry Osborn. L'esperimento al centro della trama di Spider-Man 2 di Sam Raimi riguarda la nascita di una nuova fonte di energia basata sulla fusione.

Come funzionano i tentacoli

Sony PicturesOctopus di spalle
Gli attivatori di Octopus prendono vita

Octavius ha 4 braccia meccaniche - chiamate attivatori - che sono state progettate come una estensione del proprio corpo al fine di maneggiare in sicurezza i materiali di fusione. Gli arti metallici di Doc Ock sono impenetrabili al calore e al magnetismo e in più sono dotati di telecamere che permettono a chi li indossa di vedere in più direzioni. Inoltre, sono controllati dallo scienziato attraverso un collegamento neuronale. Ciò è possibile grazie alla nanocablatura che collega le braccia meccaniche al cervelletto di Otto. Affinché l'intelligenza artificiale degli attivatori non prenda il sopravvento sul controllo del dottor Ottavio, questo ha installato un chip inibitore atto a proteggere le funzioni mentali dell'uomo tenendo a distanza quelle della macchina.

Diventare Doc Ock

Sony PicturesAlfred Molina in Spider-Man 2
Il dottor Otto Octavius perde il controllo della fusione

L'esperimento di fusione di Otto Octavius non va come dovrebbe andare, infatti lo scienziato perde il controllo del nucleo di energia che, come un piccolo buco nero, attira ogni cosa a sé bruciandola. È importante ricordare che Otto avrebbe potuto spegnere in tempo la macchina di energia ma invece, per presunzione, ha voluto provare a gestire il pericolo senza però riuscirci.

La potenza del sole nel palmo della mia mano.

L'esperimento quindi sfugge di mano a Octopus: nel trambusto il chip inibitore si rompe e le braccia si fondono con il corpo dello scienziato. Octopus viene portato in stato di incoscienza in ospedale ma qui si risveglia "posseduto" dagli attivatori.

Otto porta gli occhiali da sole

Sony PicturesIl volto di Alfred Molina
Otto Octavius in ospedale

In Spider-Man 2 Octopus ha un look che comprende un paio di occhiali da sole. L'enorme esplosione che lui ha vissuto durante l'esperimento di fusione era così luminosa che questa ha colpito anche i bulbi oculari di Otto. Da allora la sua vista è estremamente sensibile alla luce.

La moglie di Otto

Sony PicturesRosie urla
Rosie, la moglie di Otto Octavius

Rosie è la moglie e l'assistente di Otto. In Spider-Man 2 lei muore trafitta dai grossi frammenti di vetro che l'esplosione della fusione attira a sé. Quindi in un certo senso Rosie muore per colpa di Octopus.

Il conflitto con Spider-Man

Sony PicturesSpider-Man su un tetto
Spider-Man sta per fermare l'esperimento di Octopus

Dopo l'incidente in laboratorio la mente di Octopus è "divisa" tra quella dello scienziato e quella artificiale delle braccia meccaniche. Ma pian piano che la storia prosegue, l'intelligenza artificiale degli attivatori prende il sopravvento. Il conflitto con Spider-Man nasce quando l'Uomo Ragno cerca di fermare le rapine di Octopus (che vorrebbe replicare il suo esperimento) e si accentua quando Harry Osborn chiede al villain di consegnargli Spider-Man in cambio del tritio (il materiale utile alla fusione).

La morte di Otto

Sony PicturesAlfred Molina
La morte di Octopus

Alla fine di Spider-Man 2, Octopus riesce a replicare il suo esperimento di fusione ma, ancora una volta, le cose non vanno come previsto. Durante un combattimento con Spider-Man, Octopus e i suoi tentacoli vengono investiti da una potente scossa elettrica che ridà al villain la sua coscienza umana. L'Uomo Ragno prova a far ragionare Otto, che riesce a riprendere il controllo sugli attivatori e a usarli per affondare il nucleo di energia che sta per esplodere. Nella struggente scena finale di Octopus, questo si sacrifica per un bene superiore portando con sé sott'acqua il nucleo e la struttura da lui costruita.

Spider-Man: No Way Home sarà nei cinema italiani dal 15 dicembre 2021.

Leggi anche

      Cerca