Cowboy Bebop non ce la fa, la serie TV Netflix cancellata dopo la prima stagione

La serie live-action tratta dal famoso anime non ce l'ha fatta, e Netflix ha deciso di non rinnovarla per ulteriori stagioni.

Netflix Cowboy Bebop Netflix cancellato

Dopo meno di un mese dall’arrivo della serie live-action dedicata a Cowboy Bebop su Netflix, arriva la notizia che lo show è stato cancellato. Non sono bastati gli alti ascolti registrati sulla piattaforma di streaming in tutto il mondo dal suo debutto lo scorso 19 novembre. Nonostante molta gente abbia visto le nuove avventure di Spike Spiegel, Jet Black e Faye Valentine, la critica e molti utenti hanno ricevuto in maniera negativa lo show, con votazioni altalenanti tra positivo e negativo in tutto il web. La notizia è stata diffusa dall’Hollywood Reporter che ne ha spiegato anche le possibili cause.

Cowboy Bebop: i motivi della cancellazione della serie TV

NetflixPersonaggi Cowboy Bebop

Le motivazioni della cancellazione di Cowboy Bebop sono diverse, ma principalmente legate al rapporto tra costi e visualizzazioni fatto da Netflix. Lo show ha avuto un ottimo debutto arrivando anche nella top 10 delle serie più viste in diversi paesi e arrivando ad accumulare ben 74 milioni di ore di visualizzazione dal suo debutto, ma già dalla seconda settimana, Cowboy Bebop ha visto un calo di pubblico di ben il 59%. A pesare ancor di più sullo show è il giudizio di pubblico e critica: lo show ha ricevuto infatti un 46% di recensioni positive da parte della critica sul sito Rotten Tomatoes, noto aggregatore di review, e un 56% di pareri positivi da parte del pubblico.

L’accoglienza tiepida di pubblico e critica è dovuta principalmente ai cambiamenti profondi fatti nella serie live-action, sia per quanto riguarda la caratterizzazione dei personaggi sia per le vicende narrate, che sconvolgono radicalmente quanto si era visto nell’anime originale. I fan della serie animata del 1998 non hanno infatti accettato alcune grosse differenze viste nella serie live-action, che effettivamente in alcuni casi si sono rivelate inferiori alla controparte animata. A peggiorare la situazione è stata anche la campagna pubblicitaria prima dell’arrivo dello show, che presentava la serie con attori in carne e ossa come molto fedele all’anime, con soltanto alcune differenze necessarie dovute allo stile diverso di una serie TV rispetto al formato tipico degli anime. La storia e i personaggi però non sarebbero cambiati alle loro radici secondo quanto raccontato in interviste e trailer, cosa che pero è stata poi percepita come falsa dai fan.

La serie di Netflix di Cowboy Bebop aveva nel cast John Cho nei panni di Spike Spiegel, Mustafa Shakir come Jet Black e Daniella Pineda nel ruolo della bella Faye Valentine. Al momento dunque sembra che non vedremo una seconda stagione di Cowboy Bebop, nonostante il finale della prima stagione sia piuttosto aperto e lasciava presagire a un seguito. Staremo a vedere se la decisione di Netflix sarà definitiva o se la serie live-action potrà essere salvata in qualche modo. Nel frattempo, se non avete mai visto l'anime, potete recuperarlo sempre su Netflix e godervi uno dei migliori finali mai visti nella storia degli anime.

Leggi anche

      Cerca