Cobra Kai 4, la recensione senza spoiler: è la stagione più buia della serie Netflix

La nuova stagione di Cobra Kai introduce un nuovo potente personaggio!

Netflix Johnny e Daniel

I protagonisti di Cobra Kai sono pronti a salire ancora una volta sul Tatami per scontrarsi e aggiudicarsi una nuova edizione del famoso torneo di Karate All Valley.

La serie è nata su YouTube ma poi, dopo la seconda stagione, è stata acquistata da Netflix, che l'ha portata avanti producendo la terza, la quarta e la quinta stagione, che è già stata girata e molto probabilmente vedrà la luce alla fine del 2022.

L'ultima stagione disponibile su Netflix, la terza, si è focalizzata maggiormente sui personaggi più giovani delle due scuole di Karate: Miguel si è allenato duramente per riprendere la sua forma dopo il brutto incidente capitatogli alla schiena, Robby esce di prigione e, per vendicarsi dei torti che lui pensa di aver subito da suo padre e da Daniel LaRusso, si schiera con il dojo del Cobra Kai. Durante l'ultimo episodio dal titolo "19 dicembre" all'interno della casa dei LaRusso si svolge una incredibile rissa tra i ragazzi del Cobra Kai e del Miyagi-Do. Qui Falco torna ad aiutare il suo vecchio amico Demetri, Samantha rimane emotivamente paralizzata da Tory ma poi riesce ad affrontarla in un corpo a corpo.

NetflixPeyton List
Tory Nichols

Per quanto riguarda gli adulti, Johnny Lawrence e LaRusso, per la prima volta, capiscono che devono far fronte comune per battere il Cobra Kai e quindi si alleano. L'episodio finale, ambientato in una atmosfera natalizia, si conclude con una scommessa che i sensei Johnny e Daniel fanno con il sensei John Kreese: chi perderà nel prossimo torneo di All Valley chiuderà i battenti dei suoi dojo!

La quarta stagione di Cobra Kai si concentra quindi sulla scommessa tra i dojo. Quello di Kreese ha delle nuove reclute e la figura di Robby è sempre più centrale nel progetto del sensei del Cobra Kai, mentre Johnny Lawrence e Daniel LaRusso devono cercare di far funzionare le cose unendo i loro dojo ma soprattutto due stili di combattimento molto diversi tra loro. Ciò causerà non pochi problemi ai due sensei e alla convivenza dei loro alunni. Dall'altra parte Kreese ha un nuovo alleato, che sembra essere capace - sia economicamente che mentalmente - di ribaltare le sorti dell'All Valley a favore del Cobra Kai.

Le novità più importanti di questa quarta stagione sono da riscontrarsi nella presenza di Terry Silver, che è apparso nel terzo film della saga Karate Kid, e nel rapporto di collaborazione di Johnny e Daniel.

La presenza di Terry Silver è un vero ago nella bilancia degli equilibri dei rapporti tra i protagonisti. La sua presenza in scena è potente e vibrante, il suo pensare e il suo agire rispecchiano molto bene quello che è stato uno dei personaggi più violenti della saga cinematografica originale. Non c'è dubbio che per la trama, la sua presenza è un valore aggiunto molto importante, anche ai fini di ciò che succederà nella quinta stagione.

NetflixTerry Silver in auto
Terry Silver in Karate Kid III

La collaborazione tra Daniel LaRusso e Johnny Lawrence è la parte più divertente ma anche quella più intima della storia. I due personaggi sono in qualche modo costretti a collaborare, e vedere Johnny e Daniel che cercano di imparare le tecniche dell'altro fa molto ridere. L'altra faccia della moneta è rappresentata dal cambiamento psicologico che Johnny e Daniel fanno per provare ad avvicinarsi l'uno all'altro. Le loro storie sono agli antipodi e loro sono sempre stati nemici giurati ma un avversario più forte è riuscito a fargli capire quali sono gli aspetti della vita che contano di più.

NetflixI sensei di Cobra Kai 4
Johnny e Daniel

Ma non è tutto qua! La quarta stagione di Cobra Kai inserisce anche una sottotrama importante come quella del figlio più piccolo di Daniel LaRusso ossia Anthony. In questa stagione è più grande e ha anche lui qualcosa da dire. Insomma, le sorprese non mancano e c'è da divertirsi oltre che, come sempre, fare il tifo per i propri beniamini.

Voto 9/10

La quarta stagione di Cobra Kai è superiore alla terza sotto diversi punti di vista ed è senza dubbio la stagione più oscura e difficile per i protagonisti della serie Netflix. Promossa.

Giuseppe Benincasa

Leggi anche

      Cerca