Forrest Gump, le frasi più belle del celebre film con Tom Hanks

Forrest Gump è una delle pellicole più apprezzate di tutti i tempi grazie anche alla magistrale interpretazione di Tom Hanks. Ecco le migliori citazioni del film.

Paramount Pictures Forrest Gump sulla panchina

Diretto da Robert Zemeckis nel 1994, Forrest Gump, acclamato dalla critica e molto amato dal pubblico, resta uno dei migliori film dell'era moderna di Hollywood.

La pellicola è liberamente ispirata all'omonimo romanzo di Winston Groom e vede protagonista Tom Hanks in uno dei suoi ruoli più iconici. Nel cast troviamo anche Robin Wright, Gary Sinise, Sally Field, Mykelti Williamson, Haley Joel Osment e Michael Conner Humphreys.

Candidato a ben tredici Oscar, Forrest Gump è riuscito a portarsi a casa ben sei statuette, tra cui quella per il miglior film, la miglior regia e il miglior attore protagonista. Nel corso degli anni è diventato un vero e proprio cult e ancora oggi riesce ad avere un forte impatto emotivo. 

La pellicola narra la storia di Forrest Gump, un giovane dell'Alabama dotato di un quoziente intellettivo inferiore alla norma. Grazie ad una serie di coincidenze, finisce per essere testimone di molti dei principali avvenimenti della storia degli Stati Uniti.

Nel corso della sua vita, conoscerà personaggi autorevoli come Elvis Presley, Richard Nixon, John Lennon e il presidente Kennedy. Incoraggiato da sua madre, Forrest alla fine trova la sua strada nella vita e dimostra che, nonostante ciò che si dice, è in grado di raggiungere il successo.

Anche se non tutti gli mostrano gentilezza, Forrest continua ad essere l'uomo buono che sua madre gli ha insegnato ad essere, non lascia che nulla interferisca con la sua felicità, aiuta quando possibile e non smette mai di seguire i suoi sogni.

Oltre ad essere un blockbuster, Forrest Gump è fonte di ispirazione ed ha lasciato al pubblico molti insegnamenti, spesso racchiusi nelle celebri frasi presenti nel film entrate nell'immaginario collettivo. Ecco alcune delle migliori citazioni della pellicola con Tom Hanks.

Forrest Gump: le migliori citazioni del flm con Tom Hanks

Paramount PicturesUna scena del film
Tom Hanks è Forrest Gump
  • Mamma diceva sempre: la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita. (Forrest)
  • Corri, Forrest, corri. (Jenny)
  • Non permettere mai a nessuno di dirti che è migliore di te, Forrest. Se Dio avesse deciso che fossimo tutti uguali, avrebbe dato a tutti un apparecchio alle gambe. (Mamma di Forrest)
  • Qualche anno più tardi, quel bel giovanotto che chiamavano il Re, be' doveva aver cantato troppe canzoni, e gli venne un infarto o cose così. Deve essere difficile fare il Re. (Forrest)
  • Stupido è chi stupido lo fa, signore. (Forrest)
  • Corri, stupido figlio di puttana, corri! [...] Quello sarà pure il più stupido figlio di puttana della terra, ma corre come una lepre! (Paul Bear Bryant)
  • Quel giorno, non so proprio perché decisi di andare a correre un po’, perciò corsi fino alla fine della strada, e una volta li pensai di correre fino alla fine della città, pensai di correre attraverso la contea di Greenbow. Poi mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale correre attraverso il bellissimo stato dell'Alabama, e cosi feci. Corsi attraverso tutta l'Alabama, e non so perché continuai ad andare. Corsi fino all'oceano e, una volta lì mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale girarmi e continuare a correre, quando arrivai a un altro oceano, mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui, tanto vale girare di nuovo e continuare a correre; quando ero stanco dormivo, quando avevo fame mangiavo, quando dovevo fare..., insomma, la facevo. (Forrest)
  • Mamma diceva sempre che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose, dove va, dove è stata. (Forrest)
  • Il gambero è un frutto del mare, te lo puoi fare sia arrosto, bollito, grigliato, al forno, saltato, c'è lo spiedino di gamberi, gamberi con cipolle...Zuppa di gamberi, gamberi fritti in padella, con la pastella, a bagnomaria, gamberi con le patate, gamberi al limone, gamberi strapazzati, gamberi al pepe...Minestra di gamberi, stufato di gamberi, gamberi all'insalata, gamberi e patatine, polpette di gamberi, tramezzini coi gamberi... E questo è tutto mi pare. (Bubba)
  • Mamma diceva sempre che i miracoli accadono tutti i giorni. (Forrest)
  • Il tenente Dan aveva capito che ci sono cose che non si possono cambiare. Lui non voleva essere chiamato storpio, così come io non volevo essere chiamato stupido. (Forrest) 
  • Ci sono due ordini precisi in questo plotone: uno, state attenti ai vostri piedi. Due, cercate di non fare niente di stupido, tipo farvi ammazzare. (Tenente Dan)
  • Tenente Dan: "Tu l'hai già trovato Gesù, Gump?". Forrest: "Dovevo cercarlo? Non lo sapevo".
  • Mamma diceva sempre "Devi gettare il passato dietro di te, prima di andare avanti".
  • Il tenente Dan mi ha fatto investire in una specie di azienda di frutta [Apple]. Poi mi telefonò dicendo che non avevamo più problemi di soldi. E io dissi: "Meno male, una cosa in meno. (Forrest)
  • Da quel giorno stemmo sempre insieme, Jenny e io, come il pane e il burro. (Forrest)

Il celebre monologo finale di Forrest Gump

Uno dei momenti più toccanti di Forrest Gump è senza dubbio il monologo finale che il protagonista fa dopo la morte della sua amata Jenny. A seguire vi riportiamo la versione italiana e la trascrizione completa del testo pronunciato da Forrest:

Sei morta un sabato mattina. E ti ho fatto mettere qui, sotto il nostro albero. E ho preso la casa di tuo padre e l’ho fatta abbattere. Mamma diceva sempre che morire fa parte della vita. Magari non fosse così. Il piccolo Forrest se la cava benissimo, sì. Presto ricomincerà la scuola. Gli preparo colazione, pranzo e cena, ogni giorno. Sto molto attento: lui si pettina i capelli e si lava i denti ogni giorno. Gli insegno a giocare a ping-pong. È molto bravo. Peschiamo tanto. Ogni sera leggiamo un libro. Com’è intelligente, Jenny! Saresti fiera di lui. Io lo sono. Sai, ti… ti ha scritto una lettera. Dice che non posso leggerla. Non devo farlo, perciò la… la lascio qui per te. Jenny… Non lo so se mamma aveva ragione, o se se ce l’ha il tenente Dan. Non lo so, se abbiamo ognuno il suo destino o se siamo tutti trasportati in giro per caso come da una brezza. Ma io… io credo… può darsi le due cose. Forse le due cose càpitano nello stesso momento. Mi manchi tanto, Jenny! Se hai bisogno di qualcosa non sarò molto lontano.

Leggi anche

      Cerca