Don't Look Up: il finale del film spiegato da Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence

I protagonisti Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence danno la loro spiegazione al finale di Don't Look Up, il disaster movie di Adam McKay disponibile su Netflix.

Netflix Kate e Randall in una scena di Don't Look Up

Don't Look Up è uno dei film dell'anno.

Il film catastrofico di Netflix, diretto da Adam McKay, è una satira politica e sociale, nonché specchio attuale della stupidità umana (qui la nostra recensione). La trama ruota intorno a due scienziati che tentano di avvisare il mondo sull'imminente impatto di una cometa che distruggerà ogni forma di vita sul pianeta.

Il finale negativo di Don't Look Up (e le sue scene post credits) fa sia ridere che riflettere: cosa accadrebbe se un corpo celeste fosse in rotta di collisione con la Terra? Probabilmente moriremo tutti.

Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence, che interpretano i due astronomi, il dottor Randall Mindy e la dottoranda Kate Dibiasky, hanno cercato di dare una spiegazione al film nel corso di un'intervista con il Los Angeles Times, riportata poi da Digital Spy.

La morale di Don't Look Up secondo Leonardo DiCaprio

Leonardo DiCaprio è un attivista che per anni lotta per promuovere la consapevolezza ambientale, concentrandosi in particolare sul riscaldamento globale, la preservazione della biodiversità e il sostegno all'energia rinnovabile.

Il suo personaggio, il Dr. Mindy, è un astronomo di fama mondiale che, come la collega Kate, cerca di convincere i media e i potenti della Terra che la minaccia della cometa è reale. In altre parole, il messaggio del film è: credete alla scienza e agli scienziati.

NetflixLeonardo DiCaprio è il dottor Mindy in Don't Look Up

Al Los Angeles Times, DiCaprio ha definito il finale "uno schiaffo in faccia" sulle conseguenze di chi minimizza la gravità della crisi ambientale: 

La fine di questo film diventa davvero oscura. Se non ci fosse stato quel cambiamento nel tono, non credo che saremmo stati così eccitati all'idea di girarlo. Non si può mai dire quale impatto avrà culturalmente un film, ma la fine di Don't Look Up è davvero uno schiaffo in faccia.

L'ultima scena del è dolce-amara: il dottor Randall Mindy e Kate Dibiasky trascorrono in modo commovente i loro ultimi momenti sulla Terra insieme agli amici e alle persone più care. È stato questo che l'ha convinto a prendere parte al progetto:

Questo è ciò che mi è piaciuto del finale, perché sentivo che alla fine avrei fatto la stessa cosa. Siamo una specie comune: anche io vorrei stare con le persone che amo e ignorare l'imminente Armageddon. Quella scena in cui siamo seduti a tavola è ciò che mi ha conquistato di Don't Look Up.

La morale di Don't Look Up secondo Jennifer Lawrence

NetflixJennifer Lawrence è Kate in una scena di Don't Look Up

Anche Jennifer Lawrence è un'attivista che si batte soprattutto per i diritti delle donne e, tramite l'associazione no profit Represent.Us, lotta contro la corruzione nella politica americana. E crede nella crisi climatica.

A proposito del finale di Don't Look Up (qui un approfondimento sulle curiosità del film), l'attrice ha riflettuto sul fatto che il progetto sia arrivato al momento giusto, in un periodo storico in cui c'è la necessità di credere che l'emergenza ambientale è reale, e bisogna fare qualcosa per salvare il nostro pianeta:

Sono sicura di poterlo dire a nome di quasi tutti: è estremamente frustrante essere una cittadina che crede nel cambiamento climatico ed è spaventata, ma non può fare nulla, quindi siamo tutti un po' impotenti di fronte a ciò. E alla fine, questo progetto è arrivato al momento giusto, ed è stato semplicemente divertente e sentivamo l'urgenza di farlo.

Al di là dei gusti (può piacere oppure no), non si può negare che Don't Look Up sia un film dal messaggio molto potente e attuale che non può essere ignorato.

Leggi anche

      Cerca