Emily in Paris rinnovato per le stagioni 3 e 4: ecco cosa aspettarci

Emily in Paris ha ottenuto il rinnovo per una terza e anche una quarta stagione. Ora che il ritorno della nostra esperta di marketing preferita è ufficiale, possiamo fare le prime ipotesi sui prossimi episodi.

Netflix Lily Collins in un'immagine promozionale della seconda stagione di Emily in Paris

A poche settimane dalla distribuzione della seconda stagione su Netflix, Emily in Paris ha ottenuto il rinnovo per una terza e una quarta. Fin dal suo esordio a ottobre 2020, la simpatica commedia romantica a puntate con protagonista Lily Collins è stata uno dei cavalli vincenti del colosso dello streaming mondiale: sia il primo che il secondo ciclo di episodi sono entrati prepotentemente nella top 10 delle serie più viste dal debutto, piazzandosi immediatamente in cima alla lista. Dunque era inevitabile che Netflix non si lasciasse sfuggire un prodotto così redditizio tanto facilmente.

Pur essendo andata incontro a numerose critiche nel corso delle prime due stagioni, tacciate, per lo più, di aver utilizzato stereotipi negativi piuttosto offensivi nei confronti dei francesi e degli esteuropei, Emily in Paris continua a essere uno degli show più di successo degli ultimi anni sulla piattaforma in termini di visualizzazioni.

Ora che la serie è stata rinnovata per altri due anni, è inevitabile domandarsi cosa accadrà a Emily e agli altri protagonisti, soprattutto visto il finale colmo di interrogativi della stagione 2.

Ma se è ancora troppo presto per immaginare cosa accadrà nella quarta stagione, possiamo sicuramente fare qualche supposizione sulla terza. Sono due le questioni fondamentali rimaste in sospeso: la prima riguarda l'offerta di lavoro di Sylvie, la seconda le questioni di cuore per cui la bella Emily è contesa tra lo chef Gabriel e la new entry Alfie.

Emily accetterà l'offerta di lavoro di Sylvie in Emily in Paris 3? Le prime ipotesi

Nel finale della seconda stagione, Emily si è trovata di fronte a un bivio. Quando il suo capo, Madeline Wheeler, si è presentata alla sede parigina di Savoir, ha cercato di imporre il proprio punto di vista a tutti gli altri dipendenti. Sylvie, però, proprio non ne ha voluto sapere di farsi mettere i piedi in testa e si è licenziata col progetto di avviare la propria società di marketing.

A Emily sono state proposte due strade: da una parte Madeline, che le ha chiesto di restare al suo fianco in cambio di una promozione a Chicago, e dall'altra Sylvie, che, inaspettatamente, l'ha invitata a rimanere a Parigi e a far parte del suo nuovo team.

La terza stagione dovrà dunque rivelare la decisione finale della protagonista, ma è facile supporre che Emily scelga di seguire Sylvie dal momento che il focus della serie è sempre stato il rapporto di Emily con la città dell'amore, e difficilmente lo show funzionerebbe col personaggio di Lily Collins lontano da Parigi.

Ma c'è anche un'altra possibilità, che Emily inizialmente acconsenta di tornare a Chicago e che solo in seguito, nel corso dei nuovi episodi, faccia ritorno in Francia.

Alfie o Gabriel: chi sceglierà Emily nella terza stagione?

Naturalmente la terza stagione di Emily in Paris riprenderà anche le questioni sentimentali che legano la protagonista a Gabriel e ad Alfie. Come rivelato dallo showrunner Darren Star a TVLine, Emily dovrà fare i conti, nella terza stagione, con la sua mancata confessione d'amore al bel vicino di casa.

Nonostante, infatti, il personaggio fosse pronto a dichiarargli i suoi veri sentimenti, il ritorno nell'equazione di Camille non le ha permesso di andare fino in fondo.

La terza stagione dovrà dunque indagare le nuove e avvincenti dinamiche sentimentali con Gabriel, col quale Emily ha sempre avuto un pessimo tempismo, e anche quelle che la avvicinano ad Alfie, che nonostante sia tornato a Londra, potrebbe ancora fare capolino nella vita del personaggio di Lily Collins dal momento che i due avevano concordato di provare a mantenere viva la loro relazione, seppur a distanza.

Leggi anche

      Cerca