Poster Battlestar Galactica
Prime Video

Tutte le stagioni di Battlestar Galactica

Stagione 1

Stagione 1

18 ottobre 2004
  • Anteprima 33 minuti
    S01 E01 33 minuti 18 ott 2004

    Dopo l'esodo dei superstiti dell'umanità dalle Colonie, la flotta è sottoposta a continui attacchi da parte dei Cyloni ogni 33 minuti. L'equipaggio è costretto ad affrontare le perdite subite e a resistere psicologicamente a causa della prolungata mancanza di riposo.

  • Anteprima Acqua
    S01 E02 Acqua 25 ott 2004

    Sharon Valerii trova nella propria borsa alcuni detonatori di esplosivo ad alto potenziale e, controllando in armeria, scopre che ne sono stati rubati altri 6. Temendo di esser accusata di essere un cylone, Sharon avverte solamente il Capo Galen Tyrol (con il quale ha un relazione sentimentale). Intanto un deposito di acqua esplode e questa si disperde nello spazio: la Battlestar Galactica si ritrova dunque senz'acqua e il Comandante Adamo è costretto ad ordinare di cercare acqua nel pianeti vicini. La navicella pilotata da Sharon individua acqua, ma il pilota scopre che sotto il sedile è presente l'ultimo detonatore ancora mancante. Al rientro avverte il capo Tyrol dell'accaduto e, ancora una volta, lui la copre. Durante una riunione tra Adamo, il Colonnello Tigh, il Presidente Roslin, Gaius Baltar ed il capitano Apollo, si decide di affiancare a Gaius un soldato per aiutarlo nel compito di scovare agenti cyloni con l'apparecchio da lui inventato, il "rivelatore di cyloni". Gaius è però preoccupato perché teme che il suo bluff venga scoperto e che tutti scoprano che il suo strumento non funziona. Intanto sulla colonia Caprica invasa dai Cyloni appare Sharon (un altro modello della stessa serie, visto che Sharon è presente sulla Galactica) che salva il tenente Helo, suo ex co-pilota, che aveva ceduto il suo posto nella nave al dottor Gaius.

  • Anteprima Sete di libertà
    S01 E03 Sete di libertà 1 nov 2004

    Il recupero dell'acqua si rivela complicato e pericoloso, occorrono numerosi uomini. Si pensa di usare i detenuti rinchiusi in una nave della flotta con la promessa di "punti bonus" per la libertà. I detenuti capeggiati da Zarek (prigioniero politico condannato per atti di terrorismo contro il governo) si ribellano, il capitano Apollo è fatto prigioniero con altri membri del Galactica. Zarek chiede nuove elezioni per il governo della flotta, intanto la situazione sembra stia per sfuggire di mano, i marines di Adamo effettuano un'incursione e sparano contro Zarek che è salvato da Apollo, un prigioniero del Galactica rimane ferito, un detenuto muore ed Apollo è costretto a promettere che avverranno elezioni entro un anno, consapevole che la legge impone nuove elezioni entro 7 mesi. La crisi è scongiurata, il controllo della nave viene lasciato ai prigionieri che in cambio estraggono l'acqua. Intanto il presidente Roslin confessa ad Apollo di essere malata di cancro.

  • Anteprima Sacrificio estremo
    S01 E04 Sacrificio estremo 8 nov 2004

    Adamo intende reclutare nuovi piloti per i viper tra i civili, ed offre il posto di istruttore capo al Tenente Thrace, Scorpion che è però reticente. Starbuck si sente in colpa perché, prima dell'attacco cylone durante l'esame per il brevetto di pilota, aveva favorito e promosso una recluta solo perché con questa aveva una relazione. La recluta Zack Adamo (figlio del comandante Adamo e fratello di Lee Adamo, il capitano Apollo) successivamente era morta a causa di una manovra errata. Thrace dunque boccia tutti i piloti reclutati durante il loro primo giorno, ma il comandante Adamo comprende i problemi di Scorpion. I piloti bocciati sono tutti reintegrati e si dimostrano particolarmente abili e coraggiosi. Durante un'esercitazione, una pattuglia di caccia cyloni attacca i novelli piloti. Scorpion ordina alle reclute di rientrare e attacca da sola un'intera squadriglia di cyloni, ad aiutarla solo una recluta disobbediente. Il viper di Kara è poi colpito ed il tenente è costretto ad abbandonare il mezzo mentre precipita su un pianeta. Il presidente Roslin intanto decide di curare il suo tumore con medicine naturali, non riconosciute dalla medicina ufficiale. Su Caprica Sharon ed Helo scoprono un segnale proveniente dalla flotta Interstellare e lo seguono, scoprendo medicine antiradiazioni e viveri in un bunker sotterraneo. I Cyloni intanto li osservano.

  • Anteprima Ritorno a casa
    S01 E05 Ritorno a casa 15 nov 2004

    Adamo è disposto ad impiegare tutte le risorse per ritrovare il tenente Thrace disperso, anche a costo di lasciare la flotta scoperta, suscitando non pochi dissapori: è stata consumata la metà del carburante e numerosi caccia sono stati compromessi a causa della ricerca. Il comandante Adamo non si dà per vinto, ed anche se in base ai calcoli Scorpion è rimasta senz'aria, continua la ricerca. Il presidente interviene ed Adamo riconosce che la sua decisione di ricerca è dovuta a motivi personali, la ricerca dunque viene sospesa. Il tenente Thrace è viva, ferita ad una gamba, ed esplorando il pianeta trova un caccia cylone precipitato sul pianeta. Scopre anche che a guidarla era un corpo Cylone di sostanza organica, che quindi necessita di ossigeno. Il tenente riesce inoltre a capire come fare funzionare la navicella e tenta di far rientro sul Galactica, però la sua imbarcazione è intercettata come nemica ed attaccata. Su Caprica, Helo e la copia di Sharon combattono contro una squadriglia di Cyloni quando Boomer incredibilmente sparisce. Alla fine il tenente riuscirà, facendosi riconoscere grazie alla scritta "STAR BUCK" sulle ali del caccia Cylone, a tornare sulla Galactica

  • Anteprima Sacrificio esemplare
    S01 E06 Sacrificio esemplare 22 nov 2004

    La relazione tra il capo Tyrol e Sharon continua ed i due violano leggi di sicurezza per stare assieme. Un cylone suicida si fa saltare a bordo del Galactica uccidendo alcuni soldati, forse approfittando di un'inadempienza compiuta da parte di Sharon per poter trascorre una notte con l'amante. Viene aperta un'inchiesta indipendente durante la quale un sottoposto si addossa la colpa del misfatto salvando il capo Tyrol dalla cella. L'inchiesta si chiude per intromissione del Comandante Adamo che teme si generi una caccia alle streghe. Il Capo decide a quel punto di interrompe la relazione con Sharon, e si domanda se realmente la sua ex amante abbia lasciato aperto il boccaporto attraverso cui è entrato il Cylone suicida. La sua domanda cade nel vuoto. Intanto in una conferenza stampa viene resa pubblica la notizia che i Cyloni possono assumere sembianze umane.

  • Anteprima La conversione di Baltar
    S01 E07 La conversione di Baltar 29 nov 2004

    Il dottore Gaius Baltar continua a vedere e a parlare con il cylone di cui si era innamorato prima della distruzione di Caprica, anche se reputa che questa donna sia solo frutto della sua immaginazione. Una ragazza di nome Godfrey identica al cylone della immaginazione di Baltar, si presenta ad Adamo con delle prove che accuserebbero il dottore di aver tradito la propria razza e venduto informazioni circa il sistema informatico delle colonie ai Cyloni. Il dottor Gaius, disperato per le accuse, si rivolge a Dio, nel quale sembra credere fortemente anche il cylone della sua immaginazione. In quel mentre si scopre che le prove portate da Godfray sono false. Intanto Godfrey scompare e non si riesce a trovarla in nessuna nave della flotta. Il dottore esce rafforzato dalla crisi e la sua popolarità sale:è infatti per tutti un eroe che cerca di costruire un rivelatore cylone e che per questo subisce attacchi da parte dei robot. Su Caprica tra Helo e la copia di Sharon intanto nasce una relazione. Kara cerca di rimetersi in piedi.

  • Anteprima Minaccia nucleare
    S01 E08 Minaccia nucleare 6 dic 2004

    Su una nave della flotta viene trovato un cylone con sembianze umane. Questo è interrogato e torturato dal tenente Kara Thrace. Il Cylone rivela di aver posizionato un ordigno nucleare a bordo di una nave della flotta ma stranamente sembra anche conoscere antefatti della vita del Tenente, ed afferma che Dio le ha riservato un destino speciale: trovare la Terra. Il prigioniero è poi interrogato dal presidente Roslin e a lei rivela che Adamo non è umano. Il rivela Cyloni del dottore Gaius prova intanto che Sharon è un Cylone, il dottore ha però paura che la donna possa fargli del male una volta venuta a conoscenza del risultato e trucca l'esito dell'accertamento. Su Caprica Sharon si ribella ai Cyloni e fa scappare Helo che intanto si è innamorato di lei.

  • Anteprima Il rivelatore di Cyloni
    S01 E09 Il rivelatore di Cyloni 13 dic 2004

    Negli ultimi tempi il comportamento di Adamo è strano, è distratto e trasmette in segreto messaggi dalla sua cabina. Durante un attacco nemico il comandante inoltre sparisce per riapparire con Ellen Tigh, moglie del colonnello, anche se teme che lei sia un cylone. La presenza della donna con il suo comportamento libertino e falso complica i rapporti tra gli uomini dell'equipaggio, specialmente tra il comandante Adamo ed il colonnello Tigh. Intanto vengono effettuate le prime analisi con il rivelatore di Cyloni del dottor Gaius Baltar, il quale camuffa i risultati dei test, facendo "passare" tutti come umani.

  • Anteprima La profezia di Pitia
    S01 E10 La profezia di Pitia 3 gen 2005

    La scorta di combustibile sta per finire ed i piloti della Battlestar sono costretti a cercarlo nello spazio. Scoprono un asteroide ricco di minerale ma presidiato dai Cyloni. Il capitano Adamo è costretto ad ordinare un attacco molto difficile e rischioso sfruttando navi civili: il fallimento dell'attacco potrebbe compromettere per sempre l'intera flotta. Il piano è coordinato dal dottor Baltar che è convinto di aver avuto l'aiuto di Dio. Il presidente Roslin intanto sotto l'effetto di cure "non convenzionali" ha alcune visioni. Queste sono interpretate come alcuni segni di una vecchia profezia, secondo la quale l'umanità, quasi totalmente distrutta, avrebbe raggiunto la Terra, e alla guida delle "navi dei cieli" sarebbe stata una persona gravemente malata e in fin di vita. Alla fine, con un po' di inventiva, riusciranno a distruggere la raffineria Cylone sull'asteroide, al prezzo di qualche perdita fra i piloti Viper.

  • Anteprima L'ago della bilancia
    S01 E11 L'ago della bilancia 10 gen 2005

    Durante una riunione dei rappresentanti delle colonie si è costretti a votare per l'elezione del Vice Presidente e l'ex detenuto e terrorista Tom Zarek si presenta e riscuote molti successi. Il presidente Roslin propone il dottor Baltar come suo candidato. La lotta è all'ultimo voto, e alla fine il dottor Baltar ne esce vittorioso per un solo voto. Helo, su Caprica, scopre una copia di Sharon ed incomincia a capire che potrebbe essere un Cylone.

  • Anteprima La missione di Kara
    S01 E12 La missione di Kara 17 gen 2005

    I rapporti tra alcuni membri del Galactica si deteriorano: la relazione tra Gaius ed il tenente Kara Thrace fa ingelosire (rispettivamente) la Cylone Numero Sei (che esiste solo nella mente di Gaius) ed il capitano Lee Adamo. La salute del presidente Roslin continua a peggiorare, e continuano le sue visioni dovute (forse) alla terapia antitumorale che lei assume. Viene intanto scoperto un pianeta con resti di una civiltà antica, il pianeta potrebbe essere Kobol, che secondo la profezia dovrebbe contenere indicazioni per raggiungere la Terra. Gaius (su consiglio di Numero Sei) partecipa ad un'esplorazione del pianeta e lascia il Galactica, sulla quale potrebbe accadere qualcosa di orribile. La squadriglia di esplorazione però è attaccata dai Cyloni e la nave precipita sul pianeta. Il presidente convince (in opposizione all'ordine di Adamo) il tenente Thrace ad usare il raptor Cylone per tornare a Caprica per recuperare la freccia di Apollo, necessaria per trovare su Kobol le indicazioni per la terra. Intanto, a Caprica, Helo spara a Boomer mentre l'altra copia di Sharon (sul Galactica) tenta il suicidio temendo di poter far del male a qualcuno.

  • Anteprima La freccia di Apollo
    S01 E13 La freccia di Apollo 24 gen 2005

    Adamo ordina un colpo di Stato contro il presidente Roslin colpevole di aver convinto il tenente Thrace ad andare su Caprica. ll presidente ed il capitano Apollo (colpevole di insubordinazione) sono arrestati. La cylone Sharon del Galactica viene mandata in missione per distruggere la nave cylone che sorveglia Kobol e qui scopre altre copie di sé stessa. Tornate sulla nave spara al comandante Adamo. Su Caprica il tenente Thrace combatte contro Numero Sei per la freccia di Apollo ed in quel mentre rincontra Helo e l'altra copia di Sharon che dichiara di essere incinta.

Stagione 2

Stagione 2

15 luglio 2005
  • Anteprima Lotta per la vita
    S02 E01 Lotta per la vita 15 lug 2005

    Il comandante Adamo è gravissimo, il comando della nave è nelle mani del colonnello Tigh. Per un errore di calcolo la Battlestar Galactica si trova lontana dalle altre navi coloniali. L'unico modo per la Galactica per ricongiungersi è tornare alla sua ultima posizione e collegare i computer in rete per aver maggiore potenza di calcolo. I Cyloni attaccano con i loro raiders e contemporaneamente cercano di impossessarsi con un virus informatico del computer della Galactica. Su Caprica il cylone Sharon scappa lasciando senza mezzi di fuga Helo e Thrace. Alla fine il Galactica riuscirà a recuperare la posizione del resto della flotta senza rimanere vittima (non del tutto) del virus informatico Cylone e si ricongiungeranno alla flotta.

  • Anteprima Attacco Cylone
    S02 E02 Attacco Cylone 22 lug 2005

    Durante il precedente attacco la Battlestar Galactica è abbordata dai Cyloni ed il sistema informatico è compromesso da un virus che cerca di rivoltare i sistemi della nave contro l'intera flotta. Su Caprica il Tenente Helo ed il Tenente Kara "scorpion" Thrace sembrano essere i due soli superstiti e decidono di tornare a casa di Kara, dove le figure di quadri destano l'attenzione di Helo. Alla fine i Cyloni centurioni verranno distrutti e l'attacco, sventato.

  • Anteprima Missione di salvataggio
    S02 E03 Missione di salvataggio 29 lug 2005

    Su Kobol la situazione è grave, i Cyloni stanno tendendo una trappola per uccidere le navicelle di salvataggio che il Galactica ha intenzione di inviare e dunque, i dispersi su Kobol devono cercare di sventarla. Il comando è affidato ad un ufficiale che non sembra essere però in grado di gestire la situazione, Crashdown. Il Dottor Gaius Baltar alla fine si ribella compiendo ammutinamento ed uccide Crashdown. La squadra riuscirà a distruggere una parabola per il tracciamento dei missili aria terra costruiti dai Cyloni, per abbattere eventuali navi inviate dal Galactica come salvataggio. Sul Galactica arriva il consiglio dei dodici di cui fa parte anche l'ex terrorista che fanno pressioni per poter incontrare il presidente Roslin. Nel frattempo il Raptor con il capitano Adamo arriva su Kobol, uccide i Cyloni e salvano la squadra, Adamo chiede come è morto Crashdown, il dottor Baltar da la sua spiegazione ed il capo Tyrol lo copre. Gaius intanto è convinto che Six gli darà un bambino. La squadra intera torna sul Galactica ed il comandante in seconda Tigh dichiara la legge marziale, sciogliendo il consiglio dei dodici.

  • Anteprima Legge marziale
    S02 E04 Legge marziale 5 ago 2005

    Il Capo Tyrol viene sbattuto in prigione con la Cylone Sharon Valerii, interrogato ed accusato da Tigh di essere anch'esso un Cylone. Su Caprica Helo e Thrace incontrano un gruppo di resistenza umana, ed avviene uno scontro a fuoco. La leadership del colonnello, succube della moglie, è sempre più in discussione, la popolazione civile si ribella e Tigh pensa di utilizzare la forza. Gli scontri a fuoco su Caprica nel frattempo continuano ma alla fine smettono di spararsi. La Roslin è ancora dietro le sbarre ed il capitano Adamo la va a trovare. Alcuni civili vengono uccisi. Dalla cella intanto il presidente ed il capitano Apollo organizzano e mettono in pratica un'evasione alla quale partecipano numerosi membri della Galactica. Il dottor Baltar, sotto ricatto di Cally, è costretto ad intervenire per salvare Capo Tyrol, accusato di essere complice del cylone Sharon la quale, sotto minaccia, rivela che nella flotta ci sono otto cyloni con sembianze umane. Il piano di evasione viene messo in atto ed Adamo, Roslin e una guida spirituale abbandonano il Galactica. Il Colonnello Tigh e la moglie discutono nella cabina quando a sorpresa appare il Comandante Adamo. Cally intanto si vendica di Sharon uccidendola.

  • Anteprima Il sentiero del destino
    S02 E05 Il sentiero del destino 12 ago 2005

    Su Caprica i due superstiti della Galactica e la resistenza cercano di rubare una navicella per ricongiungersi con la flotta. Il tenente Kara, ferita in uno scontro contro dei Cyloni, viene fatta prigioniera dai robot che la conducono in una "fattoria", dove sono presenti molte donne usate come incubatrici. Il comandante Adamo, tornato a tutti gli effetti al comando, ordina la ricerca del figlio e delle altre due fuggitive mettendo in quarantena le navi e facendole perquisire una ad una, la Roslin con Zerek e il capitano Adamo cercano di convincere le navi della flotta a seguirli su Kobol, per trovare la via verso la Terra. Riguardo le donne, usate come incubatrici, avviene in quanto i Cyloni infatti non riescono a mettere al mondo figli in maniera biologica (e questo è contro uno degli insegnamenti di Dio) e sono costretti ad usare esseri umani. Su Caprica Helo e il resto dei ribelli setacciano la zona in cui hanno subito l'imboscata dei Cyloni 2 giorni prima e a quel punto esce allo scoperto Sharon, che dichiara di sapere dove si trovi Kara "Scorpion". La fattoria viene distrutta. La Roslin con l'appoggio di Tom Zarek e del capitano Adamo intende dirigersi su Kobol per attendere Kara con la freccia di Apollo, molte navi la seguiranno. Helo, Scorpion e Sharon fanno dunque ritorno unendosi con la Roslin, con la freccia di Apollo, con la promessa di ritornare su Caprica per portare in salvo i membri della resistenza. Per quanto riguarda il messaggio della Roslin di convincere le navi a seguirla su Kobol per aspettare Kara con la freccia di Apollo, riesce a convincere 24 navi,

  • Anteprima Verso casa (1ª parte)
    S02 E06 Verso casa (1ª parte) 19 ago 2005

    Roslin, il Capitano Adamo, il tenente Thrace, Helo, Sharon ed altri sbarcano su Kobol, dopo essere decollati da Caprica con la nave Cylone (senza passare affatto dal Galactica) per cercare la tomba di Atena che indicherà loro la via per la Terra. Sharon in particolare si dimostrerà di massima utilità. Zarek non crede nella profezia ma vuole assumere il comando della flotta che ha abbandonato il Galactica ed è disposto a compiere un omicidio. Come rivelato nella profezia, durante un'imboscata dei cyloni, due membri della squadra perderanno la vita, precisamente proprio la guida spirituale ed un altro membro del gruppo. Il comandante Adamo decide intanto di riunire ad ogni costo la flotta.

  • Anteprima Verso casa (2ª parte)
    S02 E07 Verso casa (2ª parte) 26 ago 2005

    Adamo con il capo Tyrol ed altri membri raggiunge i componenti della missione su Kobol: i rapporti con Sharon si rivelano complicati e Zarek contribuisce a minarli. La squadra scopre la tomba di Atena che mostra loro le costellazioni ed i corpi che si vedono dalla terra. Il comandante Lee e suo padre ne riconoscono alcuni. Il dottor Baltar decide di indagare sulla natura della voce nella sua testa e questa gli rivela che il figlio che Sharon attende è il suo e che lui metterà fine alla razza umana.

  • Anteprima Vita di bordo
    S02 E08 Vita di bordo 9 set 2005

    Una giornalista monta un servizio in cui si vedono alcuni militari che (durante una rivolta) uccidono dei civili. Adamo e Roslin temono che questo potrebbe far scoppiare altre rivolte nella flotta. Alla giornalista viene offerta la possibilità di assistere alla vita di bordo sul Galactica sperando che così cambi idea e non mandi il servizio. Il colonnello Tigh è accusato pubblicamente per alcuni errori commessi ma Adamo è costretto a difenderlo perché non può sacrificare i suoi uomini, visto l'esiguo numero rimasto. La vita a bordo si rivela dura, irta di pericoli, snervante, piena di complotti, pericoli, ed incomprensioni: qualcuno infatti tenta di uccidere il colonnello Tigh. La giornalista nasconde però una missione segreta e non è in realtà chi afferma di essere: la giornalista in realtà è un cylone.

  • Anteprima Il sogno di Tyrol
    S02 E09 Il sogno di Tyrol 16 set 2005

    Il sistema informatico del Galactica è compromesso da un virus, contemporaneamente i Cyloni attaccano in forze. Sharon capisce la gravità della situazione e collabora con il comandante per cercare di rispondere ai Cyloni con le stesse armi. L'ingegnere capo Tyrol decide intanto di progettare e costruire un caccia che risulterà invisibile ai radar, il black bird nome in codice "Laura", in onore del presidente Roslin.

  • Anteprima Scontro mortale
    S02 E10 Scontro mortale 23 set 2005

    La Battlestar Galactica si ricongiunge alla Battlestar Pegasus dell'ammiraglio Cain, cui spetta di diritto il comando sul comandante Adamo. I rapporti tra i due equipaggi, all'inizio cordiali, si deteriorano con il passare del tempo. L'impostazione e l'etica "impartite" dall'Ammiraglio Cain si rivelano profondamente diverse dal modo più "fondato sul buonsenso" del Comandante. Il capitano Apollo e il tenente Kara Thrace sono trasferiti nella Pegasus a causa del loro comportamento. Sulla Pegasus è presente una copia di Godfray che è stata violentata e picchiata, stesso trattamento che alcuni uomini della Pegasus vogliono riservare alla Cylone Sharon. Il capo Tyrol ed Helo intervengono e durante una colluttazione un ufficiale della Pegasus rimane ucciso. Sono quindi condannati a morte dall'ammiraglio secondo una stretta osservanza del codice militare sulle situazioni in zone di guerra. Adamo manda dei raptor contro la Pegasus che risponde con la stessa moneta. Kara Thrace intanto effettua una missione non autorizzata con il black bird per riprendere una nave Cylone in modo da dimostrare la superiorità della tattica del Galactica rispetto a quella della Pegasus.

  • Anteprima L'enigma Resurrection (1ª parte)
    S02 E11 L'enigma Resurrection (1ª parte) 6 gen 2006

    I viper delle due battlestar si fronteggiano, Thrace torna dalla sua missione non autorizzata con le foto della flotta Cylone. L'ammiraglio Cain della Pegasus apprezza il lavoro ed il tenente viene promosso Capitano, capo dei viper della Pegasus. Roslin consiglia ad Adamo di uccidere l'ammiraglio. Intanto Tigh scopre una terribile verità circa la Pegasus: anche lei aveva una flotta civile. Il dottor Baltar scopre che i Cyloni non possono morire perché la loro conoscenza si trasferirebbe in un altro corpo e scopre anche che una nave della flotta Cylone è adibita a questo scopo, la Resurrection. L'ammiraglio Cain decide di avviare una missione congiunta Galactica-Pegasus per distruggere questa nave. Il comandante Adamo affida al capitano Thrace il compito di uccidere l'ammiraglio Cain, lo stesso comando è affidato dall'ammiraglio ai propri uomini.

  • Anteprima L'enigma Resurrection (2ª parte)
    S02 E12 L'enigma Resurrection (2ª parte) 13 gen 2006

    Galactica e Pegasus attaccano congiuntamente la flotta Cylone con obbiettivo primario di distruggere la Resurrection, la nave che porta i corpi dei cyloni biologici. Il Blackbird pilotato da Apollo è colpito durante l'attacco, il pilota si espelle ma la sua tuta è lacerata e perde aria nello spazio. L'attacco ha esito positivo ed i Cyloni si ritirano. Nella partita tra l'Ammiraglio Cain ed Adamo si intromette la Cylone Six che, evasa grazie all'aiuto di Baltar, vuole giustizia ed uccide l'Ammiraglio Cain.

  • Anteprima Pace con i Cyloni
    S02 E13 Pace con i Cyloni 20 gen 2006

    Laura Roslin viene ricoverata nell'infermeria del Galactica in quanto le condizioni stanno peggiorando e nel frattempo si verifica un incidente durante una esercitazione con Scorpion e Louanne Katraine in quanto Kat mentre apre il fuoco la mitragliatrice sinistra del suo Viper esplode a causa di alcuni proiettili difettosi e il Galen Tyrol è sicuro che si tratti di un sabotaggio. Presto si scopre che a sabotare i proiettili è stata una operaia che fa parte di un movimento che sostengono si debba cercare la pace con i Cyloni, e per sostenere la loro causa riescono a diffondere la loro idea attraverso la distribuzione di opuscoli in tutta la flotta. Adamo accetta un colloquio con un esponente del movimento e subito dopo il colloquio lo fa arrestare. La Daru Mozu come dimostrazione si fa saltare in aria parte della nave. Subito dopo, l'ex prigioniero della Pegasus (un clone del Numero Sei) ha un colloquio con il Dottor Baltar e cerca di convincerlo delle idee del movimento. Il feto del bambino di Sharon presenta alcune mutazioni e il presidente Roslin decide di eliminarlo. Le condizioni di Roslin peggiorano ma il dottor Baltar ha un'idea, quella di usare il sangue del feto Cylone per salvare il presidente, ma per fare ciò il feto non può essere ucciso. il Dottor Baltar inietta dunque un campione di sangue del feto del Cylome Sharon e nel giro di poche ore si riprende totalmente dal cancro.

  • Anteprima Ostaggi dei mercanti
    S02 E14 Ostaggi dei mercanti 27 gen 2006

    Lee deve investigare sull'omicidio del Comandante Fisk (succeduto all'Ammiraglio Cain), omicidio legato al mercato nero, sviluppatosi fortemente nell'economia della flotta. Il presidente pretende di stroncarlo con un'azione decisa, ma tale orientamento pare andare in contraddizione con le reali necessità della flotta stessa. Apollo dovrà fare una scelta; troverà sulla sua strada oltre ad una donna (una prostituta con la quale aveva avviato qualcosa di simile ad una relazione), Tom Zarek che gli indicherà di recarsi sul cargo Prometheus, base logistica del "Black Market". Qui incontra nuovamente il trafficante Phelan e lo uccide dopo un duro faccia a faccia. La conclusione dell'inchiesta vedrà l'impossibilità pratica di stroncare la piaga del mercato nero, essenziale per gli equilibri economici della flotta, ma i nuovi capi saranno sempre sotto l'occhio di Lee Adamo che ne controllerà i movimenti costringendoli ad affrancare i generi di prima necessità dai loro sporchi traffici. Il Presidente Roslin chiede a Baltar di dimettersi, questi però rifiuta.

  • Anteprima Un nemico da abbattere
    S02 E15 Un nemico da abbattere 3 feb 2006

    Parte della flotta rimane nelle vicinanze di un giacimento ricco di materiali indispensabili per il rinnovo dei mezzi militari; la zona, densa di detriti e meteoriti, è infestata dai velivoli cyloni. Oppressa dal senso di perdita per aver lasciato Sam Anders su Caprica e sempre più incline all'alcool, Scorpion deve confrontarsi con uno dei più temibili avversari, un pilota/velivolo cylone di straordinaria abilità chiamato Scar, che ha ucciso diversi piloti della flotta. A complicare la situazione, la crescente ostilità dell'abilissima "Kat" Katraine, proprio da lei spesso rimproverata per il passato uso di stimolanti per tenere alte le prestazioni in missione, che la sfida su chi sarà il giustiziere del temibile avversario. Il finale vede una riunione dell'equipaggio in onore di Kat vincitrice del duello (grazie alla saggia strategia di Scorpion) e, soprattutto, dei compagni caduti ricordati uno ad uno da una Kara Thrace che, finalmente, vede nell'amore per Anders lo scopo per cui continuare a lottare.

  • Anteprima Fuoco amico
    S02 E16 Fuoco amico 10 feb 2006

    La notizia della presenza di alcuni cyloni nelle prigioni del Galactica si sparge nella flotta ed alcuni civili decidono di prendere in ostaggio i clienti del saloon della Cloud Nine dove si trovano per due giorni di licenza il Capitano Adamo ed il Sergente Dualla oltre a Billy (per motivi di lavoro) e la Signora Tigh. La condizione della resa è la morte del Cylone Sharon Valerii. Gli assalitori, comandati dalla vedova di un operaio morto durante un attacco nemico, temono che i cyloni possano arrivare a controllare il Galactica. Il Presidente Roslin non può cedere al ricatto dei terroristi né consegnare il cylone che sembra collaborare. L'Ammiraglio Adamo è costretto quindi a giocare d'astuzia (tentando di fornire il cadavere della Sharon che ha tentato di uccidere l'ammiraglio Adama) dato che non può lasciare che il capitano Adama, ferito accidentalmente, ma in modo grave da Scorpion in un tentativo di incursione (da cui il titolo dell'episodio), muoia. Il trucco di Adama non conduce all'effetto sperato in quanto, i terroristi si accorgono che quello non è il clone di Sharon da loro richiesto, si arriverà in una sparatoria, ma tra le vittime, oltre ai terroristi, si conteranno due marines ed il giovane consigliere Billy Keikeya morto per proteggere l'amata Dualla.

  • Anteprima Onore al merito
    S02 E17 Onore al merito 17 feb 2006

    Trasferita sulla Pegasus, Scorpion ha continui problemi di attrito col nuovo comandante, l'ingegnere Garner. L'ammiraglio Adamo invia Apollo - promosso a maggiore - sulla stessa nave, che si trova nella situazione di dover soccorrere due velivoli scomparsi durante un'esercitazione. Apollo e l'ammiraglio hanno il dubbio che si tratti di una trappola, ma il comandante della Pegasus non intende frapporre il minimo indugio alla missione di soccorso, e disobbedendo agli ordini, si porta sulla zona senza le precauzioni prescritte. Frattanto Scorpion, entrata in forte conflitto con Lee, viene liberata dalla prigione dove era stata rinchiusa per insubordinazione ed inviata a comandare i Viper in assetto difensivo. I timori erano fondati e la Bestia (così è soprannominata la Pegasus) è sotto attacco di ben tre astrobasi cyloni che ne danneggiano gravemente i motori per il salto iper-luce. Solo l'estremo sacrificio del comandante Garner sceso nel vano motori a riparare manualmente il danno ed il sangue freddo di Apollo temporaneamente al comando, impediscono la distruzione dell'intera nave. Apollo viene nominato nuovo comandante della Pegasus mentre la campagna elettorale per la presidenza entra nel vivo con la candidatura ufficiale del vicepresidente Baltar che prende le distanze rispetto ad un controverso decreto sull'aborto da parte della presidente Roslin.

  • Anteprima Un nuovo inizio
    S02 E18 Un nuovo inizio 24 feb 2006

    Su Caprica si risveglia Numero Sei, il cylone che seducendo il dottor Baltar ha permesso la distruzione dell'umanità: la sua coscienza viene trasferita in un altro corpo dopo la sua morte a causa di una delle esplosioni atomiche durante l'invasione. È confusa e traumatizzata, ancora innamorata di Gaius di cui vede una proiezione nella propria mente. Si accorge che la sua azione ha cambiato le sorti del conflitto e che le è stato assegnato lo status di "eroina di guerra" ed il nome onorario di "Caprica Sei" e le viene affidata una nuova missione: entrare in comunicazione con una Numero Otto risvegliata che, nella vita precedente era Sharon "Boomer" Valerii. Quest'ultima si sente una traditrice di tutto ciò in cui credeva - essendo stata un agente cylone sotto copertura dormiente, cioè non conoscente della sua vera identità - ed ha seri problemi di riadattamento. A complicare ulteriormente la situazione, proprio in quella zona la resistenza umana prepara un grosso attentato che indirizzerà i piani di Numero Tre (di fatto rivolti ad una "imballatura" dei due modelli ritenuti compromessi) verso un "esplosivo" sviluppo. Intanto, sul Galactica l'altra Sharon partorisce una bimba che chiama Hera, il che provoca un dilemma nei capi della flotta: lasciarla vivere, anche se può essere un pericolo, o eliminarla nonostante la sua natura metà umana? L'attentato, forse "per la volontà di Dio" offre alle due cyloni, finalmente solidali nella decisione più giusta da prendere per imboccare una "giusta via", il tempo necessario per comunicare ai propri simili le conclusioni condivise in merito ai rapporti da instaurare con la razza umana. La piccola Hera viene fatta credere morta ai genitori ed affidata segretamente ad una donna, all'oscuro di tutto, a bordo di un'altra nave stellare. La puntata si chiude con Sharon impazzita dal dolore ed Helo e Tyrol che spargono le ceneri di quella che credono essere Hera, nello spazio.

  • Anteprima Missione 2 alpha (1ª parte)
    S02 E19 Missione 2 alpha (1ª parte) 3 mar 2006

    Il capitano Scorpion guida un gruppo di venti raptors che fanno ritorno su Caprica per recuperare i superstiti della resistenza guidati da Samuel Anders. Con l’ausilio della tecnologia cylone ritornano a Caprica in soli dieci salti, ma durante il primo uno dei raptors, comandato da Racetrack, si perde e si ritrova in una nebulosa ed è costretto ad atterrare su un pianeta, che comunque supporta la vita umana e ne informa il comando. Nel frattempo sul Galactica Tom Zarek intravede una possibilità di colonizzazione permanente sul nuovo pianeta scoperto da Racetrack, ma il presidente Roslin sospetta che i cyloni sappiano già di questo pianeta e che stiano aspettando per tendere una trappola alla flotta. Questo si rivelerà un elemento fondamentale per il dibattito politico fornendo a Baltar una solida base su cui condurre la propria campagna. Nell'hangar del Galactica il capo Tyrol, da giorni in preda ad un incubo ricorrente, viene svegliato da Cally ma, ancora in stato di veglia semicosciente, la aggredisce furiosamente. Ripresosi finalmente la porta dal dott. Cottle e chiede aiuto rivolgendosi ad un sacerdote, l'enigmatico Fratello Cavil che, con incredibile perspicacia, intuisce la causa dei suoi dolori e lo esorta a riprendere il suo lavoro in quella che è la sua famiglia. La puntata si chiude con l'incontro tra la squadra di recupero ed i sopravvissuti, sorpresi però da un attacco massiccio dei cyloni.

  • Anteprima Missione 2 alpha (2ª parte)
    S02 E20 Missione 2 alpha (2ª parte) 10 mar 2006

    La situazione appare irreversibile: grazie alla promessa della colonizzazione di New Caprica, Gaius Baltar vincerà le elezioni e un probabile collaboratore dei Cylon diventerà il primo cittadino delle Colonie. Laura Roslin e la sua assistente Tory, con l'aiuto del Colonnello Tigh, cercano un modo per scongiurare il pericolo.

Stagione 3

Stagione 3

06 ottobre 2006
  • Anteprima L'attentato
    S03 E01 L'attentato 6 ott 2006

    La terza serie ha inizio con dei flash di grande impatto che illustrano quanto sia dura la condizione di prigionieri, in diverse forme, di Scorpion e Tigh oltre al comportamento, come al solito ambivalente, di Ellen, la moglie del colonnello. Dopo 132 giorni dallo sbarco dei cyloni, i coloniali sopravvivono su New Caprica come possono, sotto il giogo degli invasori. Tigh (cieco ad un occhio cavatogli sotto tortura), Tyrol ed Anders sono i leader dei ribelli con l'ausilio di un appoggio anonimo dall'ufficio della presidenza (che si rivelerà essere il tenente Gaeta) mentre altri umani sono divenuti dei collaborazionisti, membri della cosiddetta "polizia provvisoria". Scorpion è tenuta prigioniera da una copia di Numero Due che vorrebbe farla diventare sua compagna devota ed innamorata. Intanto nello spazio, l'ammiraglio Adamo ed il resto del suo equipaggio discutono sui tempi ed i modi del ritorno su New Caprica. Apollo, visibilmente sovrappeso, riceve grosse critiche dal padre che lo accusa di essersi eccessivamente "rilassato" durante l'ultimo anno e mezzo di forzata inattività. Sul pianeta, i resistenti inviano un ex combattente in missione suicida per uccidere quanti più collaborazionisti possibile oltre al presidente Baltar, ma questi, per un imprevisto legato alla propria pigrizia ed incompetenza, riesce a scampare.

  • Anteprima Esecuzione sommaria
    S03 E02 Esecuzione sommaria 6 ott 2006

    Il presidente Baltar va dalla Roslin, adesso in isolamento, le intima di dissociarsi dagli attacchi suicidi e la fa rilasciare. L'ex presidente non concede nulla all'interlocutore, ma faccia a faccia con Tigh, lo critica duramente senza però sortire l'effetto sperato: gli attacchi continueranno. Sul Galactica, l'ammiraglio Adamo progetta un'azione disperata per salvare i coloni su New Caprica imperniata sull'impegno attivo sul campo di Sharon. Apollo si dichiara immediatamente contrario; la sua priorità è quella di salvare i superstiti a bordo delle navi coloniali. Scorpion, imprigionata dal giorno di sbarco dei cyloni, apprende l'esistenza di Kacey, la figlia nata da un suo ovulo sottrattole durante la sua permanenza nella "Fattoria" fecondato da Numero Due che non intende lasciar nulla di intentato per "conquistare" la sua amata. Scorpion, sconvolta dalla notizia di una figlia segreta, lascia la bambina da sola nella stanza-prigione dove vive da mesi, salvo poi accorgersi, dopo un incidente domestico capitato alla bambina, di essere già legata alla piccola. Alla fine la situazione precipita; un altro attacco suicida provoca una dura rappresaglia cylone. "O si aumenta il controllo o si perde il controllo" sentenzia Fratello Cavil. I rappresentanti Cyloni obbligano Baltar, sotto minaccia delle armi, a firmare un ordine che prevede l'esecuzione sommaria di più di duecento coloni (tra i quali anche Cally, Roslin e Zarek) rapiti nelle loro tende la notte precedente.

  • Anteprima Esodo (1ª parte)
    S03 E03 Esodo (1ª parte) 13 ott 2006

    Un collaborazionista "pentito" libera Cally pochi istanti prima dell'esecuzione firmata da Baltar. L'azione si sposta di un'ora indietro con Tigh e Tyrol che pianificano la (vincente) missione di salvataggio dei condannati e, contemporaneamente, Anders e Sharon vengono attaccati nel luogo fissato per l'incontro. La prudenza di quest'ultima evita la disfatta inoltre si scopre che la Signora Tigh è la traditrice. In sogno, Numero Tre scopre che la bimba metà umana e metà cylone è viva e si mette alla sua ricerca. Scorpion, invece, scopre un lato di sé che non conosceva ed il rapporto con la bimba si fa sempre più stretto. Sul Galactica, i dettagli del piano sono definiti: Apollo condurrà la flotta al sicuro, attenderà 18 ore il Galactica con le altre navi e poi continuerà la ricerca della Terra. Tramite Sharon, la resistenza ed il Galactica coordinano le operazioni: per coprire l'arrivo della nave i ribelli dovranno compiere attacchi simultanei per distrarre le difese cyloni. Cyloni che, dalla loro, paiono molto "demotivati" e valutano seriamente la possibilità di andarsene previa nuclearizzazione di tutti gli esseri umani su New Caprica. Sharon si infiltra nella base nemica e recupera le "chiavi di lancio" per permettere alle navi di riprendere il volo con Tigh che, disperato, affronta la moglie traditrice. Numero Tre si accorge di Sharon ed, in un intenso confronto, la informa che sua figlia è viva, ma il (nuovamente) tenente non le crede. Le spara e se va. Adesso tutte le pedine sono al proprio posto; il Galactica è pronto ad attaccare.

  • Anteprima Esodo (2ª parte)
    S03 E04 Esodo (2ª parte) 20 ott 2006

    Tigh consola la moglie e le offre da bere dicendole che ha capito che le sue azioni erano solo per proteggerlo. La donna si accascia lentamente, avvelenata dal marito. In orbita, l’attacco ha inizio: due squadre composte da viper e raptor lanciano dei “droni” per simulare la presenza di due astronavi sul DRADIS cylone. Come previsto due astrobasi cyloni vengono dirottate per fronteggiare il fasullo nemico ed il Galactica si getta nell’atmosfera di New Caprica inviando i viper a supporto dei ribelli. Anders ed i suoi fanno irruzione nel centro di detenzione liberando i prigionieri tra cui una Scorpion priva di sensi. I cyloni però, si accorgono del trucco e fanno riconvergere le astrobasi in un attacco simultaneo al Galactica. La situazione è disperata per i nostri: i motori FTL sono distrutti, la struttura compromessa, la fine si avvicina. “Onore al merito”, l’Ammiraglio Adamo elogia il coraggio e la perizia dell’equipaggio e si prepara a morire. In quel momento la Pegasus comandata da Apollo giunge in battaglia e sferra l’attacco alle astrobasi cyloni distruggendone subito una e dando la possibilità al Galactica di riparare i motori FTL e riorganizzarsi. Adesso, però, è la Pegasus sotto attacco ed in grossa difficoltà. Intanto nel Colonial One Gaeta è deciso ad uccidere il presidente ma desiste ed in cambio Baltar giura di rimediare impedendo a Numero Tre D’Anna di nuclearizzare il pianeta. Scorpion, ripresasi, torna nell’alloggio/prigione per riprendere Kacey e lì affronta ed uccide di nuovo Numero Due che le ripete il suo “amore”. In orbita, la Pegasus ormai distrutta viene fatta evacuare da Apollo e scontrare con una astrobase cylone. L’impatto ne distruggerà anche una terza: l’esito della battaglia è capovolto. I cyloni si ritirano con D’Anna e Numero Sei che trovano la piccola Hera illesa tra le braccia della defunta Maya. Baltar si unisce a loro dopo la promessa di Numero Tre che non attiverà la bomba. Scorpion ritrova Anders, ma anche la vera madre di Kacey che riprende la piccola: le parole di Leoben erano menzogne. Laura Roslin si riappropria del Colonial One e fa rientro sul Galactica insieme agli abitanti di New Caprica che portano l’Ammiraglio Adamo in trionfo. La puntata si chiude sullo sguardo affranto di Tigh senza l’adorata consorte: non tutti si sono salvati su New Caprica.

  • Anteprima Collaboratori
    S03 E05 Collaboratori 27 ott 2006

    A bordo delle navi coloniali una commissione istituita dall'attuale Presidente Zarek, formata dal Colonnello Tigh, Capo Tyrol ed i civili Samuel Anders, Charlie, Diana e Jean, è chiamata a giudicare (e condannare a morte, nel caso) i "collaborazionisti", ovvero quelle persone che, in vari modi, hanno collaborato con i cyloni durante l'occupazione. Intanto, su una astrobase cylone, l'ormai ex presidente Baltar si sveglia dopo tre giorni, prigioniero. A bordo del Colonial One, il Presidente Zarek, conscio dell'impossibilità di mantenere il potere senza l'appoggio militare, convoca la Dott.ssa Roslin e le offre la presidenza in cambio di una carica politica di rilievo proprio mentre l'Ammiraglio Adamo scopre che alcune persone stanno sparendo a bordo della sua nave: l'epurazione è iniziata. Il prossimo bersaglio è il tenente Felix Gaeta e qui la commissione si divide a causa dell'inconsistenza delle prove di colpevolezza a suo carico. Anders si dimette ed è sostituito dalla moglie Scorpion che decreta la colpevolezza di Gaeta. Nel mondo cylone, il destino di Baltar è appeso ad un filo: è in corso una votazione sul fatto di giustiziarlo o meno e, per adesso, il parziale vede tre voti a favore dell'esecuzione e tre contro: il voto di una quanto mai incerta Caprica Six sarà quello decisivo. Il tenente verrà salvato in extremis poiché costretto da una furente Scorpion a rivelare, in propria difesa, che era proprio lui il contatto nella presidenza, essenziale nel coordinare l'azione dei ribelli a quella del Galactica. Contemporaneamente la nuova Presidente Laura Roslin emana un decreto di amnistia volta ad accendere un sentimento di conciliazione nazionale.

  • Anteprima Odio e rancore
    S03 E06 Odio e rancore 3 nov 2006

    A bordo della base cylone e del Galactica la situazione è inizialmente diversa. Dai cyloni, la vita di Baltar è appesa a un filo dato che i membri dei sette modelli si stanno consultando poiché incerti se giustiziarlo o no mentre dagli umani a Sharon Agathon viene trovato un adeguato nome di battaglia: Athena. Baltar deve far qualcosa per far cambiare loro idea e si offre di mettere a disposizione le proprie conoscenze per aiutarli nella ricerca della Terra conducendoli ad una “nebulosa dalla testa di leone con occhi rosso e blu”. Qui i cyloni trovano una radio boa abbandonata e molti di loro, poi, la morte, dovuta ad un virus misterioso. Il grave problema per l’Ammiraglio Adamo è, piuttosto, il comportamento di Scorpion e Tigh che soffrono di una grave forma di stress post traumatico, ma che sfogano la propria rabbia e frustrazione contro “coloro che non hanno combattuto su New Caprica”. Baltar si offre di analizzare la base e scopre la provenienza umana del virus (uno starnuto!!), ma non avverte del fatto i cyloni facendo infuriare Caprica Six e complicando ulteriormente la sua posizione. Successivamente, alla base giunge anche una squadra del Galactica che scopre l’entità del virus (cui sono immuni gli esseri umani ed anche Athena perché ha portato nel suo grembo una bambina umana) portando a bordo alcuni cyloni in gravi condizioni. A bordo del Galactica si assiste ad un vero e proprio caso di coscienza. Da una parte Apollo che vorrebbe approfittare di questa, inaspettata, “arma batteriologica” per spazzare via il nemico tramite il download dei prigionieri infetti ed Helo che reputa questa azione un “crimine contro l’umanità” visto che sterminerebbe totalmente la popolazione cylone. Il Presidente Roslin accoglie la logica di guerra di Apollo ed ordina all’Ammiraglio Adamo di organizzare un piano adeguato, ma nel tempo necessario alla sua realizzazione, Helo uccide i cinque prigionieri senza che avessero la possibilità (causa distanza troppo elevata con la base Resurrection) di effettuare il download. Ormai il danno è fatto e l’Ammiraglio non vuole alcuna inchiesta. La sua priorità è quella di risolvere la questione con Scorpion e Tigh: li affronta a muso duro intimando loro di riprendersi o mollare. Kara se ne va stizzita (anche se, successivamente, si vedrà con Kacey con cui cercherà di ricostruire il bel rapporto) mentre Tigh è determinato a non voler vedere più nessuno e non uscire più dal suo alloggio.

  • Anteprima Il prezzo della salvezza
    S03 E07 Il prezzo della salvezza 10 nov 2006

    Gaius, ritornato a bordo dell'astrobase cylone dopo la missione sulla nave infetta, viene torturato dai cyloni perché ritenuto colpevole di averli ingannati e convinti a inviare una loro nave verso il radiofaro infetto rinvenuto nella Nebulosa del Leone. Tale convinzione dei cyloni viene avvalorata dal fatto che Gaius salito a bordo dell'astrobase infetta nasconde deliberatamente al suo ritorno di aver visto il radiofaro. Nel frattempo Apollo insieme ad Athena e ad un gruppo di marines, entrano anch'essi nell'astrobase cylone infetta e riescono a portar via alcuni cyloni gravemente malati prima che l'astrobase resa inutilizzabile dalla diffusione del virus si autodistrugga in una gigantesca esplosione. I cyloni catturati vengono interrogati e indotti a parlare con la promessa di essere curati. È il cylone nº 4 che spiega perché gli altri cyloni li abbiano deliberatamente abbandonati a morte certa. La risposta è che la loro morte avrebbe trasferito le loro entità sulla nave Resurrection insieme al virus, rendendo l'infezione incontrollabile, provocando in tal modo un genocidio tra i cyloni. Apollo propone al presidente e a suo padre Adamo di utilizzare questa situazione a loro vantaggio, uccidendo deliberatamente i cyloni infetti nelle vicinanze di una nave Resurrection. In tal modo i cyloni sarebbero eliminati e il Galactica e gli altri superstiti sarebbero liberi finalmente di raggiungere la terra indisturbati. Helo però esprime il suo dissenso al piano di Apollo, ritenendolo immorale e inumano anche di fronte al genocidio di esseri robotici, ma le sue proteste non vengono ascoltate. Confidatosi con la moglie Sharon (Athena) sul da farsi, nonostante anche questa sia in qualche modo disposta a tollerare lo sterminio della sua stessa razza pur di non tradire la sua scelta di essere "umana", Helo decide che lo sterminio dei cyloni non può e non deve essere attuato per vincere a tutti i costi la guerra. Con questi propositi Helo manomette il sistema di ricambio aria delle celle dei cyloni, provocandone la morte prima che la Resurrection sia a portata di download. La Roslin non ha dubbi su chi possa essere il colpevole di questo "sabotaggio" ma l'ammiraglio Adamo decide di non effettuare nessuna inchiesta.

  • Anteprima Eroe
    S03 E08 Eroe 17 nov 2006

    Dopo tre anni di prigionia, il tenente Daniel “Bulldog” Novacek, a bordo di un velivolo cylone, riesce a scappare e viene tratto in salvo e portato a bordo del Galactica. Qui ritrova l’Ammiraglio Adamo ed il Colonnello Tigh suoi superiori al tempo della sua ultima, sfortunata, missione sotto copertura. Adamo è combattuto tra il rivelargli la verità (era stato proprio lui ad ordinare l’abbattimento del suo caccia in seguito ad un grave imprevisto) oppure tacere dato che, probabilmente, proprio quello specifico evento, potrebbe aver avviato l’escalation che ha condotto all’attacco dei cyloni. Novacek scopre tutto; attira l’Ammiraglio nel suo alloggio e lo aggredisce deciso a vendicarsi, ma senza aver fatto i conti con i ritrovati Scorpion (che aveva analizzato la scena del ritrovamento “fortuito” di Bulldog) e Tigh che lo disarma e lo costringe a riflettere su come i cyloni lo avessero usato per arrivare ad eliminare il loro più pericoloso avversario. Dal canto suo, Adama, moralmente sconfitto, rassegna le proprie dimissioni al presidente Roslin che, però, le rifiuta ed inquadra l’accaduto in ottica "politica" concludendo che tutti loro, in quella triste situazione, non sono stati altro che pedine mosse da eventi molto più grandi di loro. Intanto, a bordo della base cylone, D’Anna riprogramma appositamente un centurione e si fa uccidere per effettuare il download. Scopre “qualcosa di meraviglioso tra la vita e la morte”. Il finale vede un Novacek deciso a ricominciare da capo come civile e la cerimonia militare che premia l’Ammiraglio Adamo per i propri 45 anni di impeccabile carriera, anche se lui, in cuor suo, sa che non è così.

  • Anteprima Conti in sospeso
    S03 E09 Conti in sospeso 1 dic 2006

    "Il Ballo" è una specie di torneo di pugilato, periodico, praticato a bordo del Galactica. Nato per scaricare tensioni e conflitti indipendentemente da ruolo e grado dei singoli pertecipanti, stavolta diventa l'occasione di incontro/scontro soprattutto tra i militari rimasti sul Galactica e quelli che si erano trasferiti su New Caprica. Tra i match, tosti e brutali come previsto, spiccano quelli tra Helo e Apollo (per la voglia di rivalsa di quest'ultimo), l'Ammiraglio Adamo - che prende poi la parola per una ammissione di colpa collettiva - e Capo Tyrol (di cui vediamo il flashback della discesa su New Caprica autorizzata da Adamo, uno degli errori di cui l'Ammiraglio si vergogna) e, soprattutto, tra Scorpion ed Apollo (quest'ultimo di esasperata violenza) che ripercorrono con la memoria quello che c'era stato tra loro la notte precedente al matrimonio di Kara con Anders, mesi prima sul pianeta scoperto. Alla fine, sul ring, rimangono solo loro due, a confessarsi il reciproco affetto.

  • Anteprima Il passaggio
    S03 E10 Il passaggio 8 dic 2006

    Un grave imprevisto riduce a pochi giorni le scorte di cibo sulle navi e la sua ricerca su pianeti lontani la massima priorità. Il tenente Sharon "Athena" Agathon grazie alla propria resistenza fisica e, tra mille difficoltà, riesce a trovare un pianeta ricco di alghe di elevate qualità nutritive. Il percorso da attraversare è molto lungo e costantemente attraversato da radiazioni mortali. All’interno della base cylone, Baltar, ormai non più in pericolo di vita, inizia a chiedere a D’Anna i motivi del proprio comportamento, diverso anche da quello di tutti gli altri cyloni. I piloti della flotta, a bordo dei robusti raptor, fungeranno da guida per le navi durante i salti iperluce dato che il tempo di resistenza alle radiazioni per le navi coloniali è estremamente limitato. A complicare la situazione, una vecchia conoscenza di Kat, il suo “fornitore” per l’esattezza. Katerine non è il suo vero nome e la sua passata occupazione era quella di trafficante di droga e clandestini. Durante l’ultimo salto, Kat confermerà le sue doti recuperando una nave dispersa, a costo della vita. In punto di morte l’Ammiraglio Adamo non vorrà ascoltare la storia del suo passato, dichiarandosi fiero di lei ed assegnandole (anche se solo per un giorno) il grado di CAG (capo-piloti). Nel finale Baltar scoprirà la verità sui suicidi di D’Anna e l’aiuterà nel proprio percorso di ricerca dei misteriosi cinque modelli cyloni originari, ricerca che fornirà importanti rivelazioni nel tragitto per la Terra.

  • Anteprima L'occhio di Giove
    S03 E11 L'occhio di Giove 15 dic 2006

    Il Capo Tyrol, durante i lavori di approvvigionamento delle alghe su pianeta scoperto, scopre un tempio che potrebbe ospitare il manufatto in grado di fornire l’esatta posizione della Terra: l’Occhio di Giove. Il problema è che, però, anche Numero Tre D’Anna, tramite le sue visioni tra la vita e la morte è giunta alle stesse conclusioni ed, adesso, in orbita del pianeta, si trovano di fronte il Galactica quattro astrobasi cyloni. I cyloni, sbarcati sul Galactica con una delegazione che comprende Cavil, D’Anna, Sharon (che si scoprirà essere Boomer) e Baltar vogliono discutere su un accordo che possa soddisfare entrambe le parti, ma l’Ammiraglio Adamo rifiuta. Boomer, a confronto con Athena, le rivela l’esistenza in vita della figlia ricoverata presso una delle basi cyloni e la reazione di quest'ultima non fa presagire nulla di buono. A complicare ulteriormente la situazione, la stella di questo sistema è in fase critica e potrebbe trasformarsi in nova da un momento all'altro distruggendo tutto quello che si parasse davanti alla sua espansione. Intanto, sul pianeta, Apollo riesce ad integrare ai militari presenti i civili comandati da Anders per approntare una linea di difesa del tempio visto che un commando di centurioni è già presente ed ha abbattuto il raptor di Scorpion in perlustrazione.

  • Anteprima Gli ultimi cinque
    S03 E12 Gli ultimi cinque 21 gen 2007

    La tregua tra umani e cyloni sembra sul punto di rompersi quando da un’astrobase partono cinque velivoli pesanti verso il pianeta e l’Ammiraglio Adamo arma le testate nucleari. Entrambi gli schieramenti bluffano, la posta in gioco è troppo alta ed il confronto si risolve con un solo mezzo (con Cavil, Baltar e D’Anna) che sbarca sul pianeta. Apollo, sotto la minaccia di ammutinamento di Anders, invia Dualla in (una pericolosissima) missione di recupero di Scorpion. Helo, dolente, uccide Sharon per farle effettuare il download e tentare di riprendere la figlia; ad attenderla trova Caprica Six che promette di aiutarla. Intanto la resistenza contro i centurioni subisce delle perdite ed Apollo ordina a Tyrol di ritirarsi e far esplodere il tempio per non farlo cadere in mano ai nemici, ma le cariche sono state disattivate da Baltar ed i cyloni sopraggiunti. D’Anna cerca di interpretare i segni con Cavil che si accorge del vero scopo della missione di D’Anna ma viene ucciso da Baltar con Numero Tre in trance che “vede” i Cinque: i primi cinque cyloni che tutti loro avevano creato. D’Anna muore in seguito al grande sforzo psicofisico e Baltar, rimasto solo, viene catturato da Tyrol. Athena con il determinante aiuto di Caprica Six riesce a salvare la figlia e portarla sul Galactica con le astrobasi cyloni che effettuano il salto. L’Occhio di Giove è la nova che sembra formarsi proprio sopra il tempio e che fornisce la direzione per la Terra. Ma il tempo stringe ed i nostri devono affrettarsi a rientrare, la nova distrugge tutto. Il finale vede il ricongiungimento di Scorpion con Anders ed Apollo con Dualla con Athena ed Helo che, insieme, riabbracciano la piccola Hera. D’Anna si risveglia con grandi notizie, ma Cavil le fa notare che, in seguito al suo non ortodosso comportamento, il suo modello è stato "inscatolato", ibernato. Forse per sempre.

  • Anteprima Un attimo di pausa
    S03 E13 Un attimo di pausa 28 gen 2007

    Baltar, adesso nella prigione del Galactica, tenta il suicidio, impiccandosi, ma viene tratto in salvo e rianimato. Nell’hangar, passata un parete mobile, Apollo invita Tyrol al Joe’s Bar dove iniziano a parlare delle proprie situazioni familiari mentre nell’alloggio dell’Ammiraglio si discute come ottenere informazioni da un Baltar estremamente provato sia dalla prigionia attuale che da quella cylone. Apollo e Scorpion stanno entrambi vivendo una profonda crisi nei loro matrimoni, ma non sanno come cambiare le cose, soprattutto perché non riescono a fidarsi completamente l’uno dell’altra. In cella, intanto, si vede ribaltata la situazione di New Caprica: è la Roslin, adesso, a far visita da presidente al prigioniero Baltar, ma con gli stessi effetti del precedente colloquio: l’interrogato respinge tutte le accuse. L’Ammiraglio Adama allora propone una soluzione estrema; ricorrere a sostanze allucinogene per ottimizzare gli effetti di un interrogatorio breve ma intenso. Baltar si ritrova in una grande pozza d’acqua al freddo ed al buio con solo la luce di Adama a fargli da guida ed inizia a vuotare il sacco. Parla dei Cinque Cyloni e del proprio coinvolgimento con Numero Sei su Caprica, ma, di nuovo, nega ogni addebito. Di fatto, vede se stesso come una vittima degli eventi. Anders e Dualla, quasi contemporaneamente esprimono ai loro coniugi tutte le riserve sui loro matrimoni ormai a pezzi e Scorpion ed Apollo avrebbero la possibilità di ricongiungersi, ma, di nuovo, le loro incomprensioni hanno la meglio. Come ultimo tentativo, Adama e Roslin inviano Gaeta a parlare con Baltar ma lo scienziato, accortosi del trucco, insulta il tenente e solo il tempestivo intervento di Roslin, Adama e Tigh gli impedisce di essere ucciso. Al Joe’s Bar le due famiglie si sono riconciliate, ma… per quanto ancora questa tregua potrà continuare? Da parte sua Roslin rassicura l’Amiraglio Adama sull’affare Baltar: “Gli daremo il suo processo” conclude.

  • Anteprima Il medico della morte
    S03 E14 Il medico della morte 11 feb 2007

    Helo viene assegnato allo smistamento dei civili a bordo del Galactica; molti di essi hanno problemi con gli abitanti della colonia Sagittarian noti per l’estremismo religioso ed il rifiuto di molte soluzioni scientifiche tra le quali la medicina. Il problema è che c’è in corso un'epidemia del Morbo di Mellorak curabile solo col farmaco Bittamusin entro 48 ore dall’insorgenza dei sintomi. Intanto, a bordo del Colonial One, il Presidente Roslin comunica la propria intenzione di processare pubblicamente Baltar al vicepresidente Zarek, ma questi, esponendo la propria contrarietà, si congeda spaventato per le conseguenze di questa situazione. Una serie di morti sospette inizia a manifestarsi nel presidio del Dott. Roberts tra cui quella di un ragazzo sagittariano diciannovenne la cui madre lo aveva portato a curarsi non oltre 12 ore l’insorgenza dei sintomi ed Helo avvia un’indagine sul medico, ma si scontra con il l’ostilità del Colonnello Tigh (a fianco di Roberts nella resistenza su New Caprica) e lo scetticismo dell’Ammiraglio Adama oltre, poi, a quelle della moglie che lo invita a non tirar troppo la corda coi superiori. In cella, da sola, Caprica Six inizia a “vedere” un Baltar immaginario del tutto simile alla Six che “vede” di solito il dottore. Dualla, originaria di Sagittarian, si rivolge proprio al Dott. Roberts per essere curata con Helo che, ascoltata la madre del ragazzo ed ormai certo della colpevolezza del medico, si introduce nello studio del Dott. Cottle per effettuare dei controlli incrociati, ma viene scoperto e cacciato. Il Capitano non ha più soluzioni; irrompe nel presidio di Roberts con l’intenzione di portar via Dualla ormai in stato semicosciente, ma viene fermato dalle guardie. Solo l’intervento di Tigh e Cottle, accortisi dell’errore, salva la situazione e mette il Dott. Roberts – che confesserà la propria colpevolezza ed il proprio disprezzo per i sagittariani- di fronte a prove incontestabili e lo arrestano, da notare che in questa scena Cottle rimprovera a Roberts di aver infranto il giuramento di ippocrate, un evidente errore nella sceneggiatura dato che ippocrate non era ancora nato. Il Capitano Helo, risolto il caso, saluta la madre del ragazzo ucciso e torna da Athena ed Hera.

  • Anteprima Anniversario di matrimonio
    S03 E15 Anniversario di matrimonio 18 feb 2007

    L’ammiraglio Adama, nel giorno dell’anniversario del suo matrimonio, rievoca con la mente l’amata Carolanne quasi come fosse una delle “allucinazioni senzienti” di Baltar con Numero Sei. Scopriamo che l’unione di Bill e Carolanne non è stata felice con lei che lo accusava (spesso a ragione) di anteporre il dovere (e la gloria) alla sua famiglia. È trascorso più di un mese dall’ultimo avvistamento nemico e la truppa sta avvertendo un fisiologico calo di tensione. Tyrol e Cally discutono animatamente sul fatto che nell’assegnazione dei propri turni di lavoro Tyrol non tiene conto che, adesso, loro due hanno un figlio. Anzi, il turno attuale li vede entrambi alla riparazione del settore 12 con il figlioletto Nicky ancora una volta all’asilo nido. Adama incontra il presidente Roslin per una riunione con quest’ultima che gli confessa la voglia di approfittarne per una giornata di svago, magari anche per vederlo, ma Carolanne, riapparsa, è impietosa: l’Ammiraglio non potrà fare spazio nel suo cuore poiché troppo impegnato ad assolvere i suoi compiti e ricoprire il proprio ruolo. Nel settore 12, intanto, la situazione si complica. La causa del guasto è una piccolissima falla nello scafo che attiva la procedura di sicurezza e chiude Tyrol e Cally in trappola. L’aria sta per finire e si rende necessaria una manovra disperata: un raptor guidato da Athena con a bordo Scorpion ed Apollo farà saltare in aria dall’esterno il portello prelevando in pochi istanti i due per metterli in sicurezza nel velivolo. La missione è un successo e, nella camera iperbarica dove sono ricoverati per i secondi di permanenza nello spazio, il Capo promette alla moglie che darà a lei ed a Nicky la priorità che le è dovuta. La giornata volge al termine ed Adama si congeda dalla Roslin e regala al figlio i testi di legge appartenuti a suo padre, grandissimo avvocato, perché li aveva sempre desiderati. L’ammiraglio poi, da un ultimo sguardo alla foto con la moglie e la mette via, come tutti gli altri anni.

  • Anteprima Mani sporche
    S03 E16 Mani sporche 25 feb 2007

    Gravi problemi di rifornimento e controllo carburanti (un incidente ad un raptor, per poco, non distruggeva il Colonial One) fanno mandare Capo Tyrol sulla nave raffineria per riorganizzare il lavoro. Condizioni al limite della schiavitù, problemi manutentivi e malcontento dei lavoratori colpiscono il Capo. Tyrol constata che ciò che riporta il libro proibito di Baltar potrebbe essere vero e cioè che esiste una rigida distinzione tra una classe dominante ed un sottoproletariato impiegato nei lavori più umili e duri senza speranza di miglioramento per i poveri o retrocessioni per i dominanti ("... credi davvero che al comando della flotta potrà mai esserci uno che non porta il cognome Adama?" conclude Baltar di fronte ad un quanto mai pensieroso Tyrol). Dopo l'ennesimo, grave, incidente sul lavoro, Tyrol, memore della propria esperienza di sindacalista su new Caprica, organizza uno sciopero generale. A complicare la situazione, il fatto che Tyrol, Cally ed i tecnici del Galactica vi aderiscano, configura la situazione in ammutinamento. Tyrol viene incarcerato ed, in un duro faccia a faccia, l'Ammiraglio Adama condanna a morte Cally al che il Capo fa rientrare lo sciopero ed Adama si impegna ad organizzare un incontro con la Roslin. A rapporto col Presidente, Tyrol riesce ad avere importanti agevolazioni tra cui un impegno concreto per un maggior dinamismo sociale ed a "... far sporcare le mani anche al personale del Coloniale Uno" in lavori di piccole manutenzioni e pulizie nell'ambito della flotta. Seelix, adesso ex meccanica, in virtù del successo nel corso di addestramento, viene promossa ufficiale e guiderà un viper.

  • Anteprima Tragico epilogo
    S03 E17 Tragico epilogo 4 mar 2007

    Dalla prigionia su New Caprica, Scorpion continua ad essere perseguitata dall’incubo ricorrente di Leoben e, soprattutto, dal ricordo del diadema del Tempio sul pianeta delle alghe. Durante un turno di pattuglia con Hot Dog avvista un caccia cylone non confermato dal DRADIS. Tornata sul Galactica, iniziano una serie di visioni di lei bambina maltrattata a cui Kara cerca di porre rimedio tramite l’incontro con un oracolo e raccontando al marito dolorosi ricordi dell’infanzia, ma la situazione peggiora a tal punto che non riesce neanche a metter piede dentro ad un viper. Solo l'intervento di Apollo che si rifiuta di consegnarla a terra e che si offre di farle da secondo, la convince a tentare di riprendersi, ma una volta in perlustrazione, le visioni ritornano, ancora più realistiche e pericolose. Kara torna indietro di sei anni con la memoria e si trova a casa della madre. Una madre che la spingeva a seguire la grande missione cui era destinata, ma anche anaffettiva, violenta ed autoritaria che Kara aveva respinto e fatto morire in solitudine. Leoben è ancora con lei, ma stavolta è diverso: la invita a ritornare sui suoi passi, a guardare cosa si celava dietro tutto quel dolore, a “non confondere il messaggio col messaggero”. In realtà, Scorpion si ritrova nella corrente gravitazionale del pianeta in un punto di non ritorno. Il suo viper esplode e lei non aziona il dispositivo di espulsione. Il Galactica è ammutolito.

  • Anteprima Anche i figli si ribellano
    S03 E18 Anche i figli si ribellano 11 mar 2007

    A due settimane di distanza, i più provati per la perdita di Scorpion sono naturalmente Sam (che cadendo ubriaco da un Viper su cui era salito si infortuna ad una gamba), Apollo (che ha perso le sue doti di leadership come CAG) e l'Ammiraglio Adamo, che la considerava come una figlia. Viene sorteggiata la giuria che giudicherà Gaius Baltar, composta da 5 comandanti di navi tra cui l'Ammiraglio Adamo. L'avvocato di Baltar viene assassinato, così l'Ammiraglio Adamo decide di rimuovere Apollo dal suo incarico come CAG (assegnando temporaneamente l'incarico ad Helo) e di assegnarlo alla sicurezza del nuovo avvocato di Baltar, un personaggio ambiguo ed ambizioso (vuole difendere Baltar per costruirsi un nome e fama) che in passato aveva lavorato assieme al nonno avvocato di Apollo. Questa decisione dell'Ammiraglio crea un primo contrasto con suo figlio. Un distratto Apollo e l'avvocato di Baltar si salvano fortunosamente da un nuovo attentato: l'Ammiraglio rimprovera duramente Apollo e l'acredine fra i due si accentua. Nel frattempo Apollo, manovrato con abilità dall'avvocato di Baltar, inizia ad appassionarsi alla pratica forense in generale ed al caso di Baltar in particolare. Apollo smaschera con un colpo di fortuna l'attentatore, a questo punto l'ammiraglio vorrebbe restituirgli l'incarico di CAG ma lui rifiuta per restare a collaborare con l'avvocato alla difesa di Baltar. Fra padre e figlio oramai è scontro aperto.

  • Anteprima Crocevia (1ª parte)
    S03 E19 Crocevia (1ª parte) 18 mar 2007

    Mentre il Galactica e le altre navi si avvicinano alla Nebulosa indicata dal tempio, Sam sente di continuo una canzone, così come anche il Colonnello Tigh. Inizia il processo a Baltar: Apollo siede in aula di fianco a Baltar. L'avvocato di Baltar si dimostra astuto: la testimonianza del Colonnello Tigh sembra in principio una testimonianza chiave contro Baltar, poiché ne elenca le nefandezze su New Caprica, ma l'avvocato intuisce che c'era qualcosa di torbido nella storia della moglie del Colonnello, lo incalza con numerose domande e Tigh cede, raccontando di avere ucciso lui in prima persona la moglie poiché traditrice. Tigh, tra l'altro brillo in aula, è totalmente screditato: egli stesso per primo si è reso artefice di un gesto tremendo. Lasciando l'aula inoltre, Tigh chiede che venga spenta una certa musica che solo lui riesce a sentire. Molti lo prendono per pazzo. L'ammiraglio Adamo affronta in privato Apollo: lo accusa di aver rivelato lui la triste storia di Tigh all'avvocato e di essere stato per di più codardo per non avere lui personalmente interrogato Tigh. A nulla vale la negazione di Apollo, il padre non gli crede, così Apollo dà le dimissioni da ufficiale restituendo i gradi, il padre le accetta volentieri e butta i suoi gradi in un cassetto. A questo punto tocca al presidente Roslin testimoniare: Apollo (ora Sig. e non più Maggiore) la interroga personalmente, come ovvia sfida al padre. Apollo sa che la Roslin sta nuovamente assumendo l'estratto di Camalla (l'ha vista in sala tattica) e la spinge a confessarlo. Lei confessa, poi guarda Apollo con disapprovazione e confessa davanti a tutti di prendere l'estratto poiché il tumore è ricomparso. Ma anche lei è screditata, un testimone che assume droghe non è attendibile. Apollo viene lasciato anche da Dualla, che lo disprezza per il suo gesto, mentre il Colonnello Tigh chiede all'ammiraglio di ispezionare la nave alla ricerca di un diffusore di musica sicuramente messo dai Cyloni e l'assistente del Presidente Roslin dà evidenti segni di profondo stress e stanchezza.

  • Anteprima Crocevia (2ª parte)
    S03 E20 Crocevia (2ª parte) 25 mar 2007

    Il capo Tyrol si sveglia in piena notte: anche lui sente la canzone che perseguita il colonnello Tigh. Sam e l'assistente del presidente vanno a letto assieme, ma lei è chiaramente confusa, ancora una volta da questa canzone che sembra tormentare pure lei. Al processo contro Baltar Gaeta testimonia il falso: afferma di aver visto personalmene Baltar firmare la condanna a morte di molte persone su New Caprica (anche se Baltar aveva dovuto firmare con una pistola puntata alla tempia). La condanna è oramai vicina, ma l'avvocato sente dire ad Apollo in un momento di scoramento che tanto la decisione della condanna di Baltar almeno da parte di suo padre era già stata presa. In aula l'avvocato chiede l'annullamento del processo, poiché uno dei giudici ha dei pre-concetti e chiede proprio ad Apollo di testimoniare contro suo padre. Apollo si rifiuta, ma è proprio l'Ammiraglio che chiede alla corte di farlo testimoniare. Anche se incalzato dall'avvocato, Apollo non depone contro il proprio padre, ma appassionatamente spiega all'aula perché secondo lui Baltar vada assolto: crimini ne sono stati commessi, da parte di tutti, da Apollo stesso per primo. Nessuno ha pagato e non è giusto che Baltar paghi per tutti. La sua appassionata testimonianza fa presa sulla corte, e Baltar viene assolto. La Roslin lascia l'aula visibilmente contrariata. Baltar ritrova subito la sua consueta spocchia ed inizia a fare progetti, ma sia Apollo che l'avvocato lo mollano e tornano alle proprie vite. Il Galactica effettua l'ultimo salto ed arriva vicino alla Nebulosa: qui salta la corrente a tutte le navi della flotta per alcuni minuti, quando torna la corrente una gigastesca flotta Cylone si appresta a contrastare il Galactica. Inizia a suonare la sirena d'allarme: Baltar viene scortato da alcune donne misteriose verso un'area poco presidiata dai militari del Galactica. Il colonnello Tigh, il capo Tyrol, Sam e l'assistente del presidente sono simultaneamente richiamati dalla canzone verso la palestra. Il fatto che la canzone non sia emessa da qualche diffusore ma sia, appunto, un ricordo, fa rendere loro consepevoli di essere Cyloni, fin dal principio. Loro si domandano perché, e da che parte ora devono stare. Da quella degli umani o da quella dei Cyloni. Il colonnello Tigh li convince tutti: "io sono Tigh, l'XO di questa nave, questo è l'uomo che voglio essere" e tutti tornano ai proprio posti. Tutti i piloti salgono sui Viper. Apollo si toglie la cravatta ed anch'egli sale su di un Viper. Mentre sta per affrontare la flotta Cylone, Apollo vede un segno non identificato sul Dradis. Apollo avverte il Galactica che andrà a controllare. Mentre la musica incalza, la scoperta più sconvolgente: l'oggetto non identificato altri che non è che il caccia di Scorpion, che dice ad Apollo di essere stata sulla Terra e di essere pronta a condurli là.

Stagione 4

Stagione 4

04 aprile 2008
  • Anteprima Il dono della conoscenza
    S04 E01 Il dono della conoscenza 4 apr 2008

    Scorpion (Kara Thrace), data per dispersa due mesi prima, riappare dal nulla e si unisce alla battaglia contro l'armata Cylone. Mentre infuria il combattimento un caccia nemico si trova faccia a faccia con Anders (uno degli ultimi cinque Cyloni ancora nascosti), l'iride dell'occhio sinistro di Anders si illumina di rosso per un attimo, come per rispondere ad un segnale di riconoscimento lanciato dal nemico Cylone. L'intera armata Cylone cessa immediatamente le ostilità lasciando molto perplessi i comandanti del Galactica. La flotta fugge effettuando un salto. Scorpion torna sul Galactica dopo essere scomparsa per più di due mesi, destando molti interrogativi: è convinta infatti di aver trovato la Terra e di essere ritornata per guidare la flotta verso casa. Il presidente Roslin si oppone a questa teoria, poiché condivide il contenuto dei propri sogni con Caprica Sei (prigioniera a bordo), la quale rivela che gli ultimi cinque Cyloni ancora sconosciuti sono sul Galactica, aprendo così l'ipotesi che anche Kara Thrace sia un agente Cylone. Gaius Baltar si salva da un'aggressione e riesce a conquistare ancora più fiducia da parte della comunità che lo ospita in quanto un bambino malato per cui lui aveva pregato guarisce "miracolosamente". Scorpion è convinta di sentire nella sua testa un segnale che indica la direzione per la Terra ma nonostante la propria insistenza non viene creduta. Dopo un altro salto della flotta percepisce che la direzione dettata dal presidente Roslin la sta allontanando dalla Terra così, dopo essersi armata, assale le guardie che proteggono l'alloggio della Roslin. L'episodio termina con Scorpion che punta una pistola al volto del Presidente.

  • Anteprima Gli ultimi cinque
    S04 E02 Gli ultimi cinque 11 apr 2008

    Scorpion (Kara Thrace) con l'arma in pugno supplica la Roslin di crederle, è convinta di sentire il segnale della Terra, e che questo segnale si stia indebolendo. Pur di essere creduta le consegna la pistola, invitandola a fare fuoco; il presidente Roslin spara un colpo colpendo solo una foto sopra un mobile, nella stanza entrano le guardie di sicurezza con l'ammiraglio che intanto erano giunte all'ingresso ed arrestano Scorpion ormai fuori di senno. Sulla nave base cylone si discute di riprogrammare i caccia, visto che questi si rifiutano di attaccare la flotta degli umani, ma altri cyloni si oppongono a questa lobotomia, dopo una votazione si decide per la riprogrammazione scatenando discordie coi cyloni contrari a queste modifiche. Sul Galactica Lee Adama accetta il posto vacante nel consiglio dei dodici offertigli da Tom Zarek (vicepresidente) e si trasferisce sul Colonial One. I cyloni contrari alla lobotomizzazione dei caccia affrontano una discussione con Numero Uno, il modello cylone che sembra comandare sugli altri. Uno non intende fermare la riprogrammazione, allora due centurioni, ai quali è stato rimosso l'inibitore cefalico, uccidono l'intero consiglio cylone, Numero Uno compreso. L'ammiraglio Adama decide di liberare Scorpion e le affida una nave per permetterle di cercare la Terra seguendo un'altra rotta.

  • Anteprima Tragica verità
    S04 E03 Tragica verità 18 apr 2008

    Il Numero Uno viene resuscitato, la flotta cylone è divisa in due, fra quelli che vogliono dare il libero arbitrio a tutti e quelli che vogliono mantenere il controllo sugli altri, la nave base cylone dove è avvenuta l'uccisione del Numero Uno è in mano alle Sei ed ai suoi alleati. Cally, la moglie del capo Tyrol si sveglia col pianto del suo bambino, ma il marito non c'è. Lo trova al bar in compagnia di Tory la quale lo sta accarezzando. Lee Adama si insedia quale rappresentante della popolazione di Caprica come delegato membro del consiglio e si scopre che Kara Thrace (Scorpion) ha proseguito la ricerca della Terra seguendo un'altra rotta con la nave Demetrius affidatale dall'amimiraglio. Sulla Demetrius intanto dopo ventidue giorni di navigazione l'equipaggio è scontento del comando di Kara, impartisce ordini contrastanti e la ricerca non ha portato ancora a nulla. Il redivivo Numero Uno tornato sulla nave base cylone controllata dalle Sei discute su come ricomporre la frattura che si è creata nella flotta cylone, gli viene chiesto dalle Sei di smettere di lobotomizzare i caccia e resuscitare le Numero Tre (modello D'Anna) che fino ad ora erano state disattivate. Numero Uno non è d'accordo sul ripristino delle D'Anna, ma le Sei insistono che vogliono ricostruire la grande unita dei cyloni con tutti e dodici i modelli che la compongono. Numero Uno afferma di non credere che ciò sia possibile ma esporrà queste richieste al resto della sua flotta, i centurioni lo scortano fuori dalla nave base cylone. Con un tranello i Numero Uno tendono un'imboscata alle navi delle "ribelli" Sei, le attaccano nello spazio fuori dalla portata della nave resurrection, esse moriranno per sempre. Sul Galactica Cally con l'assunzione di psicofarmaci è diventata paranoica, segue il marito Tyrol e assiste, nascosta dietro una paratia, ad un incontro del marito con Saul e Tory, capisce che sono tutti e tre cyloni anche il suo amato compagno. Più tardi, tornata al suo alloggio, colpisce il marito Tyrol rubandogli la chiave del quadro comandi che apre il portello di lancio nello spazio. Prende dal lettino suo figlio e raggiunto il ponte di lancio inserisce la chiave nel quadro, pronta al suicidio. Tory raggiunge Cally al portello, Cally l'aggredisce verbalmente dicendole che ormai sa chi è lei, e che conosce anche gli altri cyloni nascosti sul Galactica. Tory però la convince a fidarsi di lei, una volta avuto suo figlio in braccio la colpisce, raggiunto il quadro comandi interno Tory fa aprire il portello e lancia Cally nello spazio uccidendola. L'episodio termina con l'ammiraglio e Tyrol seduti uno di fronte all'altro in silenzio in un piccolo alloggio, Tyrol è molto provato in volto, si capisce che l'ammiraglio in persona è venuto a comunicargli la tragedia del suicidio della moglie.

  • Anteprima Fuga dalla realtà
    S04 E04 Fuga dalla realtà 25 apr 2008

    L'episodio si apre con il rito funebre per Cally. Il colonnello Tigh fa visita a Caprica Sei in cella, tutti i giorni. Tory e Saul Tigh visitano il neo vedovo Galen Tyrol e lo rimproverano per il suo strano comportamento, potrebbe rivelare la loro identità di cyloni. Tory chiede a Tyrol perché Cally si sia suicidata (ma è stata Tory stessa ad ucciderla, vedi ep. precedente), Tyrol è convinto che il suicidio sia dovuto al fatto che Cally credesse che lui e Tory avessero una relazione, cosa non vera. Saul consiglia a Tyrol di affrontare il dolore da uomo, forte, mentre Tory gli ricorda che loro sono cyloni per cui devono mettere da parte i sentimenti. Un gruppo di uomini col volto mimetizzato (i figli di Ares) gettando una granata fumogena, irrompono nella comunità dove risiede Gaius Baltar, picchiano le donne e devastano gli arredi alla ricerca di Baltar, ma il raid non porta risultati e gli aggressori dopo soli due minuti fuggono. Intanto il capo Galen Tyrol con la mente oppressa dai recenti accadimenti sbaglia a sostituire un ricambio su un caccia e questo provoca un grave incidente di volo. Gaius dopo l'assalto subito assale a sua volta un gruppo di religiosi in preghiera degli antichi dei (Zeus, Afrodite, Artemide), sfiorata la rissa arrivano due marines della sicurezza che lo arrestano. L'ammiraglio ed il presidente Roslin sono preoccupati per l'escalation di violenza a sfondo religioso, dopo una visita a Baltar in cella il presidentre lo fa rilasciare. L'ammiraglio raggiunge Tyrol al bar e cerca di consolarlo per la perdita di Cally, ma lui reagisce male, tanto che Adama gli revoca l'incarico di capo meccanico e lo assegna ad altro. Il presidente Roslin emana un decreto per impedire le assemblee pubbliche sopra un certo numero di partecipanti, il consiglio non è d'accordo con questa misura restrittiva. Saul Tigh visita caprica Sei nella cella, spegne le telecamere di sicurezza e allontana il personale di guardia, dopo un discorso sul dolore Caprica Sei lo picchia a sangue sul volto chiedendogli "Che cosa provi Saul? Riesci a vedere le cose con chiarezza?". Gaius Baltar viene picchiato da un marine che obbediva all'ordine di restrizione delle assemblee, Gaius voleva solamente entrare nei suoi alloggi e andare a dormire, ma dentro c'erano altre persone il cui numero superava quello prefissato dalla legge. Sopraggiunge Lee Adama con altri marines che annuncia l'annullamento delle restrizioni per le assemblee, il consiglio ha votato per la cancellazione del decreto restrittivo. Adama continua a leggere alla Roslin mentre questa si sottopone alle cure. Gaius ferito e sanguinante attira ancora più a sé le sue seguaci. In cella Caprica Sei ammette lo sbaglio di aver picchiato Saul e capisce che lui ha bisogno d'amore, lo bacia. L'episodio si conclude con Gaius che parlando alla folla di seguaci afferma: "Voi dovete amare voi stessi, come potrete amare gli altri se non amate voi stessi? Voi siete perfetti perché Dio vi ama come siete per cui ognuno di voi è perfetto, voi siete perfetti così come siete.". La folla lo applaude.

  • Anteprima Guerra tra Cyloni
    S04 E05 Guerra tra Cyloni 2 mag 2008

    L'episodio inizia sulla Demetrius, la nave data a Kara per cercare la Terra, siamo al 58º giorno di navigazione. Kara continua a dipingere la sua visione della rotta per la Terra, è agitata e sembra un po' stanca e fuori di testa, non è riuscita ancora a trovare la direzione giusta verso casa. Sul Galactica Gaius Baltar predica ai suoi discepoli, usa anche una trasmittente come una piccola stazione radio pirata. Sulla Demetrius l'equipaggio è stanco degli insuccessi di Kara, desidera ricongiungersi alla flotta e lo si farà fra due giorni. Kara esce in ricognizione con un viper, sotto i commenti negativi degli altri membri della Demetrius. Hot Dog è in ricognizione con lei quando il Dradis segnala un contatto non identificato, si tratta di un caccia cylone molto danneggiato. Sul caccia c'è Leoben, è venuto a cercare Kara per offrire una tregua fra i cyloni e gli umani ed aiutarla a trovare la Terra. Leoben attracca con il caccia sulla Demetrius e viene condotto ammanettato davanti a Kara. Le dice che il l'equipaggio non si fida più di lei e che l'ibrido che controlla la nave base cylone vuole parlarle per aiutarla a trovare la Terra. Leoben viene portato negli alloggi di Kara come da suo espresso ordine. Sul Galactica Tyrol non riesce a capire il suicidio della moglie Cally, come poteva suicidarsi abbandonando un figlio piccolo? Tory cerca di calmarlo ma accenna anche al fatto che sua moglie potrebbe aver scoperto che lui, Galen, fosse un cylone. Sulla Demetrius Anders trova Leoben e Kara che dipingono insieme la solita visione ossessiva avuta dalla donna, colpisce Leoben e lo fa rinchiudere nel magazzino. Leoben rivela ad Anders che gli altri cyloni li hanno attirati in una trappola, li hanno attaccati e da allora con la nave base danneggiata stanno andando alla deriva, gli propone un'alleanza, gli umani devono salvare questi cyloni dai loro fratelli che vogliono ucciderli ed in cambio l'ibrido indicherà a Kara la rotta per la Terra. L'equipaggio, venuto a conoscenza di questa proposta la valuta come una trappola mentre Kara decide di verificare il racconto di Leoben per non rinunciare alla possibilità di ritrovare la rotta. Sul Galactica Gaius Baltar continua a predicare mentre Tyrol e Saul Tigh si confrontano sui rispettivi problemi personali. Sulla Demetrius il sergente Matias muore ucciso dall'esplosione di gas mentre controlla il caccia cylone ancorato allo scafo. Sul Galactica Tyrol dopo aver aggredito Baltar impugna una pistola pronto a farla finita. Sul Demetrius Kara accusa Leoben della morte di Matias, lui insiste col racconto di essere stati attaccati dagli altri cyloni ed invita Kara ad ucciderlo, la nave resurrection è fuori portata e lui morirebbe definitivamente. Kara torna sul ponte della Demetrius, l'equipaggio è molto sospettoso e scontento, lei vuole cercare la nave base, gli altri vogliono tornare alla flotta. Sul Galactica Gaius fa visita a Tyrol, gli chiede scusa per aver parlato della moglie (Cally) morta e riceve il perdono, con una stretta di mano. L'episodio termina sulla Demetrius, con il rifiuto di tutti gli ufficiali di effettuare il salto alla ricerca della base cylone danneggiata, ordine impartito da Kara: l'XO, Helo, la solleva dall'incarico di capitano della nave.

  • Anteprima Fede
    S04 E06 Fede 9 mag 2008

    L'episodio inizia con la situazione di contrasto venutasi a creare sul ponte di comando della Demetrius tra Scorpion al comando ed i suoi ufficiali capeggiati da Helo (XO) che si oppongono alla decisione di Kara di effettuare il salto alle coordinate indicate dal numero due cylone trovato a bordo della navetta da trasporto danneggiata e poi esplosa. Helo dichiara che Scorpion è sollevata dal comando e ordina di metterla agli arresti facendola immobilizzare dai marine, ma Anders vista la situazione decide di rimanere fedele a Scorpion puntando la pistola sui tutti i presenti. Helo ordina a Gaeta di effettuare un salto per ricongiungersi alla flotta, ma Anders reagisce sparando a Gaeta per fermarlo ferendolo gravemente ad una caviglia. A questo punto tutti i presenti con in testa Scorpion vanno in aiuto di Gaeta ferito. Ristabilito l'ordine, Scorpion e Helo raggiungono un accordo: Scorpion a bordo di un raptor, insieme ad Athena e al numero due cylone, salteranno alla ricerca della nave cylone indicata dal due, gli altri a bordo della Demetrius aspetteranno fino allo scadere del tempo prefissato per il ricongiungimento con il Galactica, 15 ore e 7 minuti. Scorpion e gli altri a bordo del Raptor saltano e si trovano nel bel mezzo dei rottami in fiamme delle navi cyloni ribelli distrutte dagli uno. Solo una nave cylone si è parzialmente salvata, quella da cui proviene il due, e che assomiglia nell'orbita di un pianeta gassoso alla stella cadente vista nelle visioni di Kara. Salite a bordo Scorpion ed Athena, trovano le sei, le otto e i due che avevano disubbidito agli uno. La nave è molto danneggiata ed i caccia cyloni sono inservibili. Nel contempo sulla Demetrius Gaeta molto grave, temendo di perdere la gamba, chiede a Helo di anticipare il salto per ricongiungersi alla flotta, ma Helo rifiuta. La sei che sembra essere il leader della nave spiega a Kara l'accaduto, e che sono disposte ad allearsi con i coloniali al fine di poter ritrovare gli ultimi cinque e recuperare il modello della tre inscatolato dagli uno. Per far ciò è necessario riacquisire il controllo della nave, visto che l'ibrido non funziona più correttamente dopo l'attacco subito dall'astronave. Athena propone di scollegarlo e interfacciare i sistemi di comando dell'astrobase con il raptor per poter effettuare il salto e ricongiungersi con la Demetrius che li aspetta. Kara (Scorpion) e Athena insieme alle sei si recano nella sala dell'ibrido dell'astrobase, dove questo prima di essere disattivato, guardando Kara le dice "tu sei l'araldo della morte, li condurrai tutti alla morte". L'episodio si conclude con l'astrobase che salta giusto in tempo per potersi ricongiungere con al Demetrius.

  • Anteprima Nuovi alleati
    S04 E07 Nuovi alleati 16 mag 2008

    I Cylon ribelli cercano un accordo con Adama, Roslin e la flotta coloniale per ottenere il ritorno di D'Anna e quindi i Final Five. Ma anche gli umani hanno bisogno dei Final Five per trovare la rotta per la Terra, almeno stando a quanto detto dall'ibrido a Starbuck...

  • Anteprima Il candidato
    S04 E08 Il candidato 30 mag 2008

    Con la scomparsa del presidente e di metà della flotta Viper, l'ammiraglio Adama conduce le ricerche con scelte tali da rendere la flotta vulnerabile. Lee sconsiglia al vicepresidente (furente per l'operare dell'ammiraglio) di subentrare alla Roslin, poiché Adama con le sue forze militari non lo riconoscerebbe. Lee si mette alla ricerca di un possibile candidato ad interim, con l'aiuto del difensore del processo di Baltar. Nel frattempo l'ammiraglio fa arrestare Athena per l'omicidio della Sei. L'ammiraglio apprende poi dal dottore che la Sei imprigionata è incinta del comandante Tigh. Le ricerche dell'ammiraglio scoprono che la nave Resurrection è stata distrutta, ma nessuna traccia della nave scomparsa. Infine, Romo Lampkin riesce a far ragionare Adama facendogli capire che sta mettendo a rischio l'intera flotta perché coinvolto sentimentalmente nella ricerca dei dispersi e in particolare della Roslin. L'Ammiraglio decide dunque di non dividere più la flotta ma aspettare in un raptor sul punto del randezvous il ritorno della nave ribelle..Per questo rasenta le sue dimissioni, lasciando il comando a Tigh, a cui impartisce di liberare Athena come ultimo ordine. Per quanto riguarda la ricerca di un candidato alla presidenza, alla fine la scelta cade su Lee che presta giuramento.

  • Anteprima L'hub
    S04 E09 L'hub 6 giu 2008

    Gli eventi di questo episodio si svolgono contemporaneamente a quelli dell'episodio precedente. Nell'hub di ressurrection la 3 viene riattivata per mettere fine al conflitto. Il suo risveglio è sentito dall'ibrido della nave base ribelle, alla presenza del presidente, la quale discute col marito di Athena se sia onesto violare i termini dell'accordo con i cyloni. La nave base ribelle raggiunge l'hub di ressurrection e dà il via all'attacco, distruggendo innanzitutto l'FTL. Nel frattempo Baltar è ferito da un'esplosione sulla nave base ribelle. Il presidente gli presta soccorso, ma si tira indietro quando Baltar le confessa di aver permesso ai cyloni di ottenere i codici di difesa delle colonie, per poi ripensarci di nuovo. Recuperata la 3 i viper lanciano un attacco nucleare distruggendo l'hub. La Tre è portata dal presidente, ma rifiuta di fare i nomi dei cinque senza prima sentirsi al sicuro.Durante tutto l'episodio, a ogni salto della nave, la Roslin ha visioni di lei morente in varie circostanze, e immagina di parlare al suo subconscio, personificato dalla sacerdotessa Elosha. Questa le dice che era diventata troppo cinica e che non poteva giudicare se una persona era meritevole o meno di morire. Inoltre, le dice che ''ha bisogno di amare qualcuno''.La nave ribelle salta infine alle coordinate dove l'ammiraglio Adama si era messo ad aspettare.Quando lui rincontra la Roslin, i due confessano finalmente i loro sentimenti per l'altro.

  • Anteprima Rivelazioni
    S04 E10 Rivelazioni 13 giu 2008

    La nave base cylone che ha distrutto la Resurrection e portato via D'Anna si ricongiunge alla Flotta coloniale. D'Anna, che la controlla, tiene in ostaggio la squadra di recupero umana fino a quando gli ultimi 4 cyloni presenti nella flotta andranno sulla nave base. Tory va subito sulla nave base e si fa riconoscere dai cyloni, gli altri 3 sul Galctica sentono una musica che li porta al viper con cui è tornata Kara e che capta un segnale coloniale che indica la rotta per la Terra. Anche gli altri 3 cyloni nella flotta si rivelano. Tutta la flotta coloniale e la nave base arrivano sulla Terra e la trovano in condizioni invivibili.

  • Anteprima Voglia di farla finita
    S04 E11 Voglia di farla finita 16 gen 2009

    Dopo la scoperta della Terra devastata, tra gli equipaggi delle navi coloniali inizia un periodo di sconforto e desolazione. Numerosi sono i casi di suicidio ed il morale è a terra. Quando Lee Adama dichiara al Consiglio delle 12 Colonie l'intenzione di cercare nuovi sistemi solari che possano ospitare la vita, il tenente Dualla, dopo essersi riavvicinata all'ex marito Lee lo saluta con un ultimo bacio prima di togliersi la vita sparandosi un colpo di pistola alla tempia. Nel frattempo sul pianeta vengono ritrovati i resti di un Viper con un pilota morto. Il cadavere non è riconoscibile, anche se i capelli biondi sotto il casco lasciano intuire la sua identità. Kara Thrace si avvicina al corpo e prende la targhetta identificativa, scoprendo il suo stesso nome. Kara non è in grado di spiegare l'accaduto, decide allora di bruciare il corpo e non fare parola con nessuno dell'accaduto. Nel frattempo i 4 componenti della flotta che fanno parte degli ultimi 5 ricordano improvvisamente scene di vita vissuta sulla Terra. L'episodio si chiude con Tigh che rievoca la sua vita passata e improvvisamente ha un'illuminazione: il quinto componente degli ultimi 5 è sua moglie Hellen.

  • Anteprima Alleanza permanente
    S04 E12 Alleanza permanente 23 gen 2009

    Nella flotta l’idea di rendere permanente l’alleanza genera dissenso. Con la tecnologia cylone gli FTL potrebbero essere aggiornati fino a triplicare le capacità di salto, aumentando le possibilità di trovare un pianeta abitabile, ma i cyloni in cambio chiedono diritti civili (protezione) e politici (rappresentanza al consiglio), suscitando il disappunto di Gaeta che organizza una riunione segreta di soldati scontenti. Nel frattempo il capo Tyrol apprende dal dottore di non essere il padre di suo figlio (in infermeria perché ammalato). L'ammiraglio scopre poi che il presidente ha interrotto le cure perché ha bisogno di ''vivere un po' prima di morire. Ad un sermone di Baltar, il capo Tyrol interviene per picchiare il vero padre del figlio e i due si ritrovano poi insieme in infermeria accanto al bambino. Una nave di propellente si ammutina istigata dal vicepresidente Zarek. Adama ordina di arrestare Zarek, che in cella riceve da Gaeta l’offerta di un colpo di Stato. L'episodio si conclude con la Roslin e Adama che si danno la buonanotte abbracciati a letto.

  • Anteprima Ammutinamento
    S04 E13 Ammutinamento 30 gen 2009

    Negli alloggi dell'ammiraglio, Saul Tigh comunica ad Adama che molte navi si rifiutano di far salire a bordo il personale Cylone (che deve procedere all'upgrade dei motori FTL) e che si registra un'ostilità crescente nella flotta verso i nuovi alleati. Adama, tramite Lee, fa sapere al consiglio dei 12 di essere pronto di imprigionare, al pari di Zarek, chiunque si rifiuti di collaborare. Nel frattempo Felix Gaeta fa fuggire Zarek, e lo fa tornare sul Colonial One, dove Zarek comunica di essere stato liberato da Adama. Lee alla vista di Zarek resta contrariato e decide di rientrare sul Galactica per chiarire col proprio padre il perché di tali ordini contrastanti. Sul Galactica intanto i rivoltosi alleati di Gaeta, tra cui anche diversi civili, iniziano ad armarsi. Gaeta ha una posizione privilegiata nel CIC per sabotare le comunicazioni e tirare le fila dell'ammutinamento. Lee al rientro sul Galactica viene aggredito dai rivoltosi, e solo il pronto intervento di Kara, che nel frattempo di è accorta dell'ammutinamento in corso, gli salva la vita. I rivoltosi imprigionano nella cella che già ospita Caprica 6, Sam, Helo, Athena e la figlia. Nel CIC anche Adama e Saul vengono fatti prigionieri: Adama prova ad usare la propria autorità per intimorire i rivoltosi ma senza risultato. Prima di lasciare il CIC verso la cella dove dovranno venire rinchiusi in attesa di processo, Adama minaccia Gaeta: la rivolta non avrà successo, e Gaeta sarebbe morto per nulla. Lungo la strada per la cella Adama e Saul sopraffanno i marines e riescono a liberarsi. Nel frattempo Lee e Kara recuperano il presidente Roslin e la portano nel rifugio di Baltar, dove Galen Tyrol sta organizzando la resistenza. Il presidente finalmente ritorna in sé, ed utilizzando l'impianto wi-fi di Baltar lancia un appassionato messaggio alla flotta, di non appoggiare i rivoltosi guidati da Gaeta. In una stiva di carico Tyrol riesce a far arrivare un Raptor dalla nave base, di modo di permettere al presidente e a Baltar di lasciare il Galactica: anche Adama e Tyrol riescono a raggiungere la stiva di carico. Adama saluta la Roslin che sale sul Raptor; lui e il colonnello Tigh restano nella stiva di carico assediata dai marines a copertura della partenza del Raptor, mentre Lee, Kara e Tyrol rientrano nel condotto da cui sono venuti per continuare la resistenza. Appena decollato, Gaeta vede il Raptor sul dradis ed ordina di abbatterlo.

  • Anteprima Colpo di stato
    S04 E14 Colpo di stato 6 feb 2009

    Hot Dog si rifiuta di abbattere il Raptor con a bordo il presidente Roslin, che atterra sulla nave Cylone. Qui il presidente convince gli alleati Cyloni a non fuggire ed a schierarsi al centro della flotta per non venire attaccati dal Galactica. L'ammiraglio ed il colonnello Tigh vengono nuovamente catturati: mentre Tigh viene condotto in cella con gli altri Cyloni, l'ammiraglio viene condotto nei suoi ex alloggi, ora occupati da Gaeta, per subire un rapido processo, che vede Gaeta come PM e Zarek come giudice. L'esito del processo farsa è la condanna a morte tramite fucilazione. Nel frattempo Zarek fa fucilare tutti membri del consiglio del 12 - meno Lee che non è presente - perché questi si rifiutano di schierarsi con lui, portando così a compimento il colpo di stato. Lee e Kara liberano i prigionieri Cyloni più Helo, durante la fuga della cella però Sam viene colpito da un proiettile vagante alla testa. L'ammiraglio viene condotto davanti al plotone d'esecuzione, ma Lee e Tigh lo salvano: con le armi in pugno, si dirigono verso il CIC. Lungo la strada reclutano nuovi marines, soldati e ufficiali che oramai non stanno più dalla parte di Gaeta e Zarek. Il CIC ed il Galactica sono riconquistati, Gaeta e Zarek sono condannati a morte per tradimento e fucilati dal plotone di esecuzione. Determinante è stato il supporto di Tyrol, che ha disattivato i motori FTL impedendo al Galactica di saltare lasciando le navi della flotta non schierate coi rivoltosi: durante questa operazione, Tyrol nota una crepa di grandi dimensioni nello scafo del Galactica.

  • Anteprima Danni strutturali
    S04 E15 Danni strutturali 13 feb 2009

    Nel corso del recupero dalla ferita alla testa, Sam Anders inizia a ricordare gli eventi dell'antica Terra. Nel frattempo, il quinto cylon deve affrontare la vendetta di uno dei modelli umanoidi, irato di essere stato creato ad immagine degli esseri umani. Tyrol informa l'ammiraglio Adama dei danni strutturali subiti dalla Galactica.

  • Anteprima Liam
    S04 E16 Liam 20 feb 2009

    Boomer ed Ellen raggiungono il Galactica: il capo Tyrol riconosce Boomer e sembra rivederla con piacere, ma Adama ordina che ella sia immediatamente confinata in cella. Ellen aggiorna Adama, Lee e la Roslin sulle intenzioni di Cavil di ripristinare la resurrezione, dopo di che fa appassionatamente l'amore con Saul. Saul le racconta di stare con Caprica 6, ed Ellen fa una scenata di gelosia. Caprica 6 viene aggredita a "Dogsville", dove i marines non riescono più a tenere l'ordine fra la gente affamata. Gli ultimi 5 si ritrovano al capezzale di Sam, anche una 6 e una 8 sono presenti: la 6 e la 8 propongono agli ultimi 5 di lasciare la flotta che non è più sicura per loro, soprattutto ora che la figlia di Saul e di Caprica non li rende più dipendenti dagli umani per la riproduzione. Alla notizia della gravidanza Ellen impazzisce letteralmente di gelosia: il personaggio pacato e riflessivo visto nel precedente episodio ha lasciato spazio ad una persona tormentata da passioni umane. Saul decide di restare sul Galactica, Tyrol e Tori di andarsene, assumendo il voto di Sam come identico a quello di Saul, la decisione spetta ad Ellen, che chiede più tempo per decidere. Ellen va a trovare Caprica 6 e le fa sapere di aver fatto l'amore con Saul, dopo di che convoca una nuova riunione con tutti i Cyloni a bordo del Galactica, per comunicare di aver deciso che i Cyloni lasceranno la flotta. Saul ancora una volta si oppone, Ellen lo accusa di amare il Galactica e William Adama più di chiunque altra persona. La lite si fa furibonda, nel frattempo Caprica 6 si sente male. Portata in infermeria, nonostante le rassicurazioni di Saul ed Ellen perde il bambino. Saul va negli alloggi dell'ammiraglio a cercare conforto: i due si abbracciano, il bambino si sarebbe chiamato "Liam", diminutivo di William. Baltar richiede ed ottiene dall'ammiraglio di poter armare le proprie "devote", per poter difendere se stessi e i viveri all'interno di Dogsville. Le riparazioni del Galactica ad opera dei Cyloni con tecnologia e materiali Cyloni continuano, nonostante Adama sia quantomeno preoccupato. Al termine dell'episodio, il capo Tyrol va a trovare Boomer in cella, mentre l'encefalogramma di Sam mostra segni di attività.

  • Anteprima Il pianista
    S04 E17 Il pianista 27 feb 2009

    Kara in qualità di CAG dirige una squadra mista caccia coloniali e incrociatori Cyloni alla ricerca di un pianeta abitabile: i ranghi sono ridotti, le missioni noiose e ripetitive, i motori FTL al limite dell'usura, l'equipaggio demotivato. Kara è distrutta da questa routine e dai continui incubi che riguardano la scoperta del proprio cadavere sulla Terra. Nel frattempo il Galactica riscontra sempre più problemi dovuti ai danni strutturali: le riparazioni con la sostanza Cylone gli consentiranno solo qualche altro salto. Il capo Tyrol va a trovare Boomer in cella: la numero 8 dichiara di amarlo ed assieme condividono una "proiezione" di Boomer in cui hanno una vita assieme, una casa ed una figlia. Una numero 6 di nome Sonia è eletta nel nuovo consiglio dei capitani che sostituirà il consiglio dei 12: la prima richiesta di Sonia è l'estradizione di Boomer, per poterla condannare a morte per i crimini commessi nella guerra civile Cylone. Tyrol è contrario, ma la Roslin firma la richiesta di estradizione. Tyrol, sconvolto, sfrutta la sua conoscenza della nave per far fuggire Boomer. Nel frattempo Kara al bar incontra un misterioso pianista che sta componendo una melodia. Sul pianoforte il pianista tiene un cappello nero dove raccoglie qualche spicciolo. Affascinata dalla musica (anche il padre di Kara era pianista - vedi prima stagione) i due entrano in confidenza e Kara si confida con lui. In seguito va a trovare Helo perché questi ha uno scatolone contenente alcune sue cose; Kara preleva solo un vecchio album del padre ed un disegno che le regala Hera, un elenco di puntini colorati. Kara, aiutata dal pianista, cerca di suonare una vecchia melodia al piano che le aveva insegnato il padre tanti anni or sono prima di andarsene di casa senza dire nulla: utilizzando il disegno di Hera sovrapposto a un pentagramma, il pianista e Kara suonano la canzone, che è la stessa che aveva riattivato 4 degli ultimi 5. Al termine della canzone, il pianista e Kara hanno un gesto d'intesa identico a quello che Kara faceva nei propri ricordi col padre. Il colonnello Tigh, Ellen e Tory si fanno vicino al piano, il pianista è scomparso. Boomer va da Athena: la stordisce, la lega e la costringe a vedere se stessa che fa l'amore con Helo - che non l'ha riconosciuta - poi va all'asilo, rapisce Hera e si prepara a decollare con un Raptor. Anche se scoperta, riesce comunque a fuggire, saltando coi motori FTL nei pressi del Galactica e causando ad esso ulteriori danni. Il presidente Roslin avverte che Hera è stata portata via, e cade a terra esanime. Il capo Tyrol, che capisce di essere stato raggirato, è disperato. La fuga di Ellen era quindi l'ennesima macchinazione - riuscita - di Cavil che voleva Hera. Come ha fatto Hera a comporre la melodia, si domanda Saul? Ellen afferma che ella è "sintonizzata" con qualcosa che li sta manovrando tutti. Kara assiste Sam: uno stereo riproduce l'album del padre di Kara, Dreilide Thrace - Live at the Helice Opera House. La copertina raffigura un uomo coi capelli lunghi, chino sul piano, che indossa un cappello nero.

  • Anteprima Un angelo tra noi
    S04 E18 Un angelo tra noi 6 mar 2009

    Altre 61 persone, di cui 26 Cyloni, perdono la vita durante le riparazioni del Galactica per i danni causati da Boomer al momento del salto FTL. Oramai il Galactica sembra giunto al capolinea: i tecnici Cyloni non gli danno più di 5 ulteriori salti, mentre i capitani delle altre navi litigano per accaparrarsi eventuali pezzi di ricambio estratti dal Galactica stesso. Ellen afferma che Cavil potrebbe aver portato Hera alla "Colonia", vale a dire dove i centurioni e gli ultimi 5 si erano ritirati dopo la prima guerra con gli umani. Anche se riluttante, l'ammiraglio acconsente a far partire un caccia pesante per verificare se Hera sia stata effettivamente portata lì. Il caccia pesante raggiunge la colonia ma la trova abbandonata. Helo chiede un Raptor per una nuova ricerca ma l'ammiraglio rifiuta. La Roslin è in infermeria, oramai morente, e confessa ad Adama che gli ultimi mesi passati assieme a lui sono stati i più belli della sua vita. Nel frattempo Athena, Caprica 6 e la stessa Roslin continuano ad avere lo stesso sogno che Hera al teatro dell'Opera che se ne va con Baltar e Caprica 6. Boomer durante il viaggio si affezione ad Hera: assieme condividono la proiezione di Boomer della casa con Tyrol (che quindi non era fasulla per raggirare il capo). Anche se la bambina è solo per metà Cylone, Hera è in grado di fare la proiezione. Arrivati a destinazione in un misterioso luogo, Boomer consegna Hera a Cavil. I Cyloni sul Galactica collegano Sam ad un dispositivo neurale simile a quello degli ibridi sulla loro nave: Sam apre gli occhi e si mette a parlare come un ibrido. Tramite la sostanza Cylone con cui si sta riparando il Galactica, Sam si collega a tutti i dispositivi elettronici, inclusi i motori FTL, per questa ragione Tigh ordina di disattivarlo. Kara porta le piastrine che ha ritrovato sulla terra a Baltar: questi le esamina ed appura che il DNA su di esse è effettivamente di Kara. Al funerale dei 61 morti, Baltar annuncia davanti a tutti che Kara è effettivamente morta ed ora è un angelo in mezzo agli uomini. Lee dimostra a Kara il suo amore ed il suo affetto indipendentemente da quello che sia successo, ma Kara affigge la propria foto tra quella degli altri morti in battaglia, poi va da Sam e lo riattiva: assieme a lui vuole capire il perché della canzone e la propria vera natura. Adama e Tigh, nell'alloggio dell'ammiraglio, decidono che è giunto il momento di smantellare ed abbandonare il Galactica.

  • Anteprima Missione di salvataggio
    S04 E19 Missione di salvataggio 13 mar 2009

    L'inizio dell'episodio ci porta su Caprica qualche anno prima dell'attacco Cylone: William Adama sta discutendo con qualcuno, sembra aver ricevuto un incarico che non gli piace; Gaius Baltar, in compagnia di Caprica 6 che sembra aver appena conosciuto, si reca a soccorrere il padre infermo che ha assalito la propria badante. Gaius non sa come gestire la situazione e sarà Caprica 6 a trovare una sistemazione adeguata al padre di Gaius, questo è probabilmente il primo gesto che fa invaghire Gaius di Caprica 6. Lee incontra per la prima volta Kara a casa di quest'ultima, dove viene invitato a cena dal fratello Zak, fidanzato di Kara. Quando Lee vede Kara, ne resta folgorato. Rientrato a casa ubriaco, Lee trova un piccione in casa, e lo scaccia con la scopa. Laura Roslin ha da poco festeggiato il compleanno di una delle due sorelle, incinta, quando riceve dalla polizia una tremenda notizia: in un incidente d'auto, provocato da un ubriaco, entrambe le sorelle ed il padre di Laura perdono la vita. Un foto sul comodino li raffigura tutti e 4 assieme, evidentemente la madre è già morta da qualche tempo. Sconvolta, Laura entra in un parco e si immerge sotto il getto d'acqua di una fontana, sotto gli sguardi allibiti dei passanti. Qualche tempo dopo, un conoscente al telefono le offre di partecipare alla nuova campagna presidenziale. Sam, star dello sport, intervistato da una giornalista rivela di non essere attratto dalla fama né dalle vittorie, quanto dalla ricerca della creazione del gesto perfetto. Nel covo dei Cyloni, nonostante le proteste di Boomer Cavil decide di fare esaminare e sezionare Hera, per scoprire come riuscire a far riprodurre i Cyloni. Sul Galactica in via di smantellamento Gaius chiede a Lee di poter entrare nel governo, ma questi rifiuta. Il Capo Tyrol è in galera per aver fatto fuggire Boomer, ed in un faccia a faccia con Helo rivela di essere oramai convinto che tutti i Cyloni da lui creati altri non siano che sole macchine. L'ammiraglio passando nel corridoio dove sono affisse le foto di tutti i caduti vede la foto di Hera: dopo un tentennamento iniziale l'afferra, e si reca da Sam. Dopo aver detto a Kara che non gli importa quello che lei sia, per lui è come una figlia, fa "riattivare" Sam, il quale rivela dove sia il covo dei Cyloni, in cui è nascosta Hera. L'Ammiraglio decide di effettuare un'ultima missione di salvataggio, ordina la liberazione di alcuni detenuti dopo l'ammutinamento e traccia una riga rossa sul ponte: chiunque si voglia unire volontario, deve varcare questa linea. Lee, Caprica 6, Hellen, Tigh, Tory, il Capo Tyrol, Helo, addirittura il presidente Roslin che a fatica riesce oramai a stare in piedi per la malattia e tanti altri varcano la soglia, ma non Baltar che, seppur tentato - soprattutto dalla presenza di Caprica 6 - non trova il coraggio. L'ammiraglio impedisce al Dottor Cottol di unirsi ai volontari, affermando che alla gente che resterà serve un dottore. Racetrack e Skulls fanno una ricognizione e scoprono il covo dei Cyloni: trovandosi in prossimità di un buco nero, esiste un solo punto d'accesso, chiaramente ben difeso. Apollo, che ha re-indossato (finalmente) la divisa mostra sulla mappa come si tratti probabilmente di una missione senza ritorno ma ciò nonostante l'Ammiraglio ordina l'attacco conclusivo di una guerra.

  • Anteprima L'ultimo salto
    S04 E20 L'ultimo salto 20 mar 2009

    La morente Galactica e il suo eroico equipaggio partono alla volta delle Colonia Cylon per tentare di salvare la piccola Hera Agathon. All'ultimo momento, anche Gaius Baltar decide di rimanere con i volontari a proteggere la nave, mentre la presidente Laura Roslin curerà i feriti in infermeria insieme a Ishay.

Cerca