La faida tra The Rock e Vin Diesel sul set di Fast 8

Autore: Andrea Mancini ,

Le riprese di Fast 8, ottavo capitolo della saga di Fast and Furious, sono quasi finite, ma l'atmosfera sul set sembra essere tutt'altro che rilassata.

Come riportano molti siti americani, fra i quali il sempre ben informato TMZ, ci sarebbe stato uno screzio fra due dei protagonisti più importanti di Fast 8, ovvero The Rock e Vin Diesel.

Advertisement

Tutto è nato dopo che Dwayne Johnson, in arte The Rock, ha postato sul proprio canale Facebook un video che mostrava una scena del film. A suscitare scalpore è stato il messaggio collegato al filmato.

Advertisement

Nella didascalia al video infatti, The Rock ha scritto di essere molto felice per la fine delle riprese di Fast 8 e di essersi trovato molto bene con la crew e le attrici. Per quanto riguarda gli attori però, l'ex wrestler ha avuto parole molto dure.

Alcuni colleghi maschi sono veri professionisti, altri no. E chi non lo è, non ha abbastanza coraggio per fare qualcosa a riguardo.

Da quello che si sa, sembra che le parole di The Rock siano rivolte proprio a Vin Diesel. Quest'ultimo è anche produttore di Fast 8 e avrebbe preso delle decisioni che non sono andate a genio al collega. Da ciò sarebbe nata una faida che ha portato attimi di tensione sul set.

I due colleghi si sono poi parlati sul set e insieme hanno deciso di concludere le riprese senza screzi. Se in Fast 8 un'eventuale lotta fra i personaggi di The Rock e Vin Diesel sembrerà più vera del solito, ora sappiamo il perchè.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Come finisce Decision to Leave, il film e il caso spiegato

Confuso dal finale di Decision to Leave? Leggi la spiegazione del caso poliziesco e di quanto succede nella scena finale in questo approfondimento.
Autore: Elisa Giudici ,
Come finisce Decision to Leave, il film e il caso spiegato

Confusi dal finale di Decision to Leave? È comprensibile. Il film di Park Chan-wook infatti porta lo spettatore nei meandri di un’investigazione poliziesca complessa, con tanto di salto temporale a metà film. Non solo: c’è un’ulteriore evoluzione rispetto alla prima investigazione, senza dimenticare un finale tutto da decifrare.

C’è molto da scoprire insomma in un film bellissimo ma che richiede molta attenzione allo spettatore, come anticipato nella recensione di Decision to Leave.

Sto cercando altri articoli per te...