Poster La fattoria degli animali

La fattoria degli animali

1954
Vota!
  • Genere: Animazione, Drammatica
  • Durata: 72 min
  • Regia: John Halas, Joy Batchelor
  • Sceneggiatura: George Orwell, John Halas, Joy Batchelor, Borden Mace, Philip Stapp, Lothar Wolff, Laurence Heath, Joseph Bryan III
  • Produttori: John Halas, Joy Batchelor
  • Fotografia: Sid Griffiths, John Gurr, Roy Turk
  • Musica: Matyas Seiber
  • Case di produzione: Helio Pedregal

Sinossi

Il romanzo è un'allegoria del totalitarismo sovietico del periodo staliniano. È ambientato in una fattoria dove gli animali, stanchi dello sfruttamento dell'uomo, si ribellano. Dopo aver cacciato il padrone, gli animali decidono di dividere il risultato del loro lavoro seguendo il principio marxista «da ognuno secondo le proprie capacità, a ognuno secondo i propri bisogni». Il loro sogno utopico[1] verrà poi gettato al vento perché i maiali si impossesseranno della fattoria. Questi, che erano stati gli ideatori della "rivoluzione", prendono il controllo della fattoria, diventando sempre più simili all'uomo, finché persino il loro aspetto diventerà antropomorfo. La satira verso gli ideali utopici della Rivoluzione russa è resa ancora più diretta dal fatto che ogni evento ed ogni personaggio descritti nel romanzo rappresentano l'allegoria di un preciso evento o personaggio della realtà storica.

Cerca