7 serie da guardare in vista degli Emmy Awards 2021

Autore: Manuela Greco ,
Disney+
4' 31''
Copertina di 7 serie da guardare in vista degli Emmy Awards 2021

Il 19 settembre 2021 si terrà la cerimonia di premiazione dei 73esimi Emmy Awards, i riconoscimenti più prestigiosi nell'ambito delle serie TV.

Fin dall'annuncio delle nomination, a differenza delle edizioni precedenti è stato chiaro l'intento dell'Academy of Television Arts & Sciences di voler dare un'opportunità non solo alle serie più blasonate, ma anche quelle che, come #Bridgerton o# Emily in Paris, si sono imposte nel panorama televisivo in maniera più timida rispetto alle altre.

Advertisement

In attesa di scoprire quali serie si aggiudicheranno la statuetta, eccone sette che vale la pena recuperare tra quelle nominate.

The Boys

Satirica, sopra le righe e politicamente scorretta, #The Boys è la serie TV dedicata ai supereroi più anticonvenzionali di sempre.

Con un cast stellare e una sceneggiatura sarcastica e scanzonata, la serie ci presenta il peggior gruppo di antieroi (o il migliore?) in un contesto in cui le persone dotate di superpoteri sono delle celebrità che utilizzano il proprio potere per ottenere privilegi esclusivi e per mettere i piedi in testa ai più deboli.

A contrastarli ci pensano "i ragazzi" del titolo: Butcher, Hughie, Latte materno e Frenchie, che si contrappongono allo strapotere dei Supe in una battaglia senza esclusione di colpi.

The Boys The Boys A group of vigilantes known informally as “The Boys” set out to take down corrupt superheroes with no more than blue-collar grit and a willingness to fight dirty. Apri scheda

The Crown

Apprezzata da critica e pubblico, #The Crown è una delle serie televisive migliori degli ultimi anni, e nonostante sia arrivata già alla quarta stagione, la qualità di scrittura, regia e recitazione non è mai calata. Anzi, se possibile, è addirittura migliorata di anno in anno.

La serie racconta in maniera dettagliata la vita dei reali d'Inghilterra fin dall'incoronazione di Elisabetta, e con la quarta stagione è giunta a narrare uno degli eventi più chiacchierati della storia della famiglia: il matrimonio tra Carlo e Diana, regalandoci un ritratto realistico e mai stereotipato o idealizzato dei personaggi interpretati da Josh O'Connor ed Emma Corrin.

The Crown The Crown The gripping, decades-spanning inside story of Her Majesty Queen Elizabeth II and the Prime Ministers who shaped Britain's post-war destiny. The Crown tells the inside story of two of the ... Apri scheda

Advertisement

The Mandalorian

Ambientata nell'universo di Star Wars, #The Mandalorian è uno dei prodotti migliori del franchise, tanto che è riuscito a mettere d'accordo i fan della saga originale, quelli della trilogia prequel e ancora quelli dei film sequel.

Mettendo la parte la storia della famiglia Skywalker, The Mandalorian racconta le vicende del cacciatore di taglie spaziale Din Djarin e della sua missione per proteggere Grogu, un bambino della stessa specie del maestro Yoda, dotato di straordinari poteri e, proprio per questo, preda di chi, come l'ex ufficiale dell'Impero Moff Gideon, desidera utilizzarlo solo per il proprio tornaconto.

The Mandalorian The Mandalorian The Mandalorian è ambientato dopo la caduta dell'Impero e prima del regno di terrore del Primo Ordine. Segue le avventure travagliate di un pistolero solitario nei meandri più reconditi della ... Apri scheda

Cobra Kai

Sequel della saga The Karate Kid, #Cobra Kai si svolge 34 anni dopo gli eventi del #primo film e segue le vicende degli ormai adulti Johnny Lawrence e Daniel LaRusso e di una nuova generazione di giovani karateki.

La serie di Netflix è riuscita ad appassionare non solo i fan di vecchia data, ma anche le nuove generazioni, che hanno seguito con partecipazione la rivalità storica tra Johnny e Daniel e l'evoluzione dei personaggi, che nel tempo sono maturati e si sono trasformati in degli adulti responsabili, figure di riferimento per i loro figli e per il gruppo di adolescenti alle prime armi col karate.

Cobra Kai riesce così a bilanciare perfettamente la parte più adulta con quella teen, parlando a vecchi e nuovi fan con una narrazione dolce e incredibilmente nostalgica.

Advertisement

Cobra Kai Cobra Kai This Karate Kid sequel series picks up 30 years after the events of the 1984 All Valley Karate Tournament and finds Johnny Lawrence on the hunt for redemption by reopening ... Apri scheda

La regina degli scacchi

Tratta dall'omonimo romanzo di Walter Tevis, #La regina degli scacchi è stata una delle serie più chiacchierate e apprezzate del 2020, e non è difficile intuire il perché.

Complice un'attrice dallo sguardo magnetico, una protagonista geniale, un'attenzione maniacale per l'estetica dei costumi e delle scenografie, la serie non è una semplice storia sul mondo degli scacchi, ma un racconto di formazione, di rivalsa, di riscatto e di amicizia.

La scacchiera e i pedoni si fanno metafora della crescita interiore di Beth: le partite vinte sono lo specchio dello sviluppo del suo personaggio, e quelle perse simboleggiano le difficoltà di una vita fatta di malinconia e solitudine.

Non solo Beth Harmon diventa la numero uno nel gioco degli scacchi, ma cresce e impara il valore della sportività, la stima e il rispetto per l'avversario, e, sopra ogni cosa, inizia a volersi bene e a rispettare se stessa.

The Queen's Gambit The Queen's Gambit In a Kentucky orphanage in the 1950s, a young girl discovers an astonishing talent for chess while struggling with addiction. Apri scheda

I May Destroy You

Creata, scritta e interpretata da Michaela Coel, I May Destroy You è una serie drammatica semi-autobiografica che porta in scena il dramma di Arabella, un'influencer di Twitter e scrittrice in erba che, dopo una serata passata a bere e a scatenarsi a ritmo di musica, si risveglia il giorno dopo con un taglio in fronte, il telefono distrutto e senza alcuna idea di cosa sia successo la notte precedente.

Aiutata dagli amici, la ragazza riesce a ricostruire pian piano gli eventi dimenticati, scoprendo di essere stata vittima di violenza sessuale e affrontando il trauma subito.

La serie racconta in maniera schietta e diretta le conseguenze psicologiche dell'agressione portando sullo schermo di pari passo anche il tema della ghettizzazione della comunità nera e il modo in cui le violenze nei confronti delle donne di colore vengono trattate con indifferenza dalle autorità.

BBC One/HBO

Michaela Coel, protagonista di I May Destroy You

WandaVision

La prima serie Marvel per Disney+ ci ha accompagnati nel viaggio interiore di Wanda verso l'elaborazione del lutto e l'accettazione della perdita.

#WandaVision ha alzato l'asticella del Marvel Cinematic Universe portando un franchise d'intrattenumento a un livello qualitativo superiore grazie all'attenzione riservata all'approfondimento psicologico dei personaggi e al taglio stilistico da sitcom.

La serie con protagonista Elizabeth Olsen è un'ode alla storia TV, una lettera d'amore ai fan del genere, il prodotto Marvel più sperimentale di sempre.

WandaVision WandaVision Wanda Maximoff and Vision—two super-powered beings living idealized suburban lives—begin to suspect that everything is not as it seems. Apri scheda

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

The Crown, arriva il prequel con la regina Vittoria? Netflix ci sta pensando

Netflix sarebbe già al lavoro su un possibile prequel della serie hit The Crown: la protagonista di questo progetto potrebbe essere la regina Vittoria.
Autore: Elisa Giudici ,
The Crown, arriva il prequel con la regina Vittoria? Netflix ci sta pensando

Netflix sta pensando a un prequel di The Crown: non c’è ancora nulla di sicuro o confermo, dato che le trattative con la produzione di Left Bank sono ancora alle fasi iniziali. Secondo Deadline, che riporta l’indiscrezione, si sarebbero svolti alcuni colloqui esplorativi per sondare l’idea e l’interesse delle parti coinvolte.

Un eventuale prequel avrebbe due possibili strade narrative davanti a sé: raccontare gli anni antecedenti alla Seconda guerra mondiale e le fascinazioni naziste di parte dalla classe dirigente inglese (che portò il paese sull’orlo dell’alleanza con il Führer) o coprire gli ultimi anni di regno della regina Vittoria.

Sto cercando altri articoli per te...