8 fatti curiosi su The Sandman, parlano gli autori e gli interpreti

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
News
3' 44''
Copertina di 8 fatti curiosi su The Sandman, parlano gli autori e gli interpreti

È uscito sulla piattaforma YouTube un video di oltre 42 minuti con interviste ai principali interpreti e autori di The Sandman, lo show originale Netflix che sta riscuotendo grande attenzione tra gli appassionati di serie TV. Nel canale YouTube Still Watching Netflix, che si occupa di approfondire gli show del servizio di streaming, la presentatrice Feilica Day ha intervistato i seguenti membri del cast:

  • Tom Sturridge: Morfeo
  • Vivienne Acheampong: Lucienne
  • Boyd Holbrook: Il Corinzio
  • Jenna Coleman: Johanna Constantine
  • Vanesu Samunyai: Rose Walker

Si sono aggiunti a loro Neil Gaiman, creatore di Sandman e co-sceneggiatore della serie, e Allan Heinberg, showrunner. 
Da questo video, che potete visualizzare in lingua originale inglese qui, ho estrapolato 8 fatti interessanti e curiosi per voi.

Advertisement

Attenzione! Da qui in poi sono possibili spoiler per chi non ha visto la serie The Sandman. 

The Sandman The Sandman Dopo lunghi anni di prigionia il Re dei Sogni Morfeo intraprende un viaggio attraverso mondi diversi per ritrovare quanto gli è stato rubato e recuperare i suoi poteri. Apri scheda

1 L'aspetto fisico di Sandman

Nel primo episodio, il protagonista appare senza vestiti in varie scene, a significare una grande vulnerabilità del personaggio causata dagli avvenimenti che accadono all'inizio: Sogno viene catturato e imprigionato. L'attore Tom Sturridge ha dichiarato che il lavoro fatto per raggiungere il tipo di fisico necessario è stato soprattutto il sollevamento pesi, con pesi via via più grossi, per circa cinque ore al giorno.

2 Il look di Johanna Constantine

L'attrice che interpreta la misteriosa esorcista Johanna Constantine è Jenna Coleman, nota per aver partecipato alla serie TV inglese Doctor Who. L'interprete ha dichiarato che ha fatto 10 o 12 prove costume, e alla fine è stato deciso che in quanto coadiuvante della Famiglia Reale, sarebbe stato giusto darle un look elegante, definito e moderno. Il trench è un tratto distintivo di John Constantine nei fumetti, quindi è stato mantenuto per questa versione dove John viene sostituito dalla controparte femminile di nome Johanna.

Advertisement

3 L'importanza delle voci

Allan Heinberg, showrunner, ha dichiarato che una parte consistente dello show è stata scritta quando il cast principale era completa. Era molto importante, per lui e i suoi collaboratori, poter conoscere le voci degli attori principali, in modo da sapere come potevano suonare la battute quando sono pronunciate. (Anche per questo vi consiglio di vedere la serie in lingue originale).

4 La fedeltà di Lucienne

Vivienne Acheampong nella serie interpreta Lucienne, la bibliotecaria che rimane a guardia del palazzo di Sandman in sua assenza. Secondo l'attrice, lo fa perché pensa che il Re dei Sogni tornerà, lo sente nel profondo, e anche perché è davvero leale e fedele a Sandman, in quanto ha con lui un legame davvero forte.

5 Quanto Neil Gaiman assomiglia a Sandman

Molti fan hanno chiesto allo scrittore quanto lui è simile al personaggio che ha creato, Morfeo aka Sandman. Gaiman ha dichiarato che non trova una somiglianza forte, almeno nel primo periodo in cui ha cominciato a scrivere la serie a fumetti Sandman. Ha aggiunto però che per uno scrittore è normale mettere parte di sé stessi in ciò che si scrive, ma questo vale non solo per Sandman, ma anche per personaggi come il Corinzio o Caino e Abele o Matthew il Corvo.

6 L'esuberanza del Corinzio

Boyd Holbrook ha dichiarato che la sua interpretazione del Corinzio (personaggio che porta gli occhiali per un motivo ben preciso) parte dal fatto che non si trova più costretto a essere un incubo che entra nei sogni delle persone. Nel momento in cui è libero sulla terra, lui si trova a vivere la vita al massimo, perché sa che presto questo momento finirà. Dunque l'esuberanza del personaggio è simile a una persona che è uscita di galera, che vuole recuperare il tempo che non ha vissuto, ma che dovrà prima o poi tornare in carcere.

Advertisement

7 La regola degli Eterni

Interrogato sulle relazioni che hanno gli Eterni tra di loro, Neil Gaiman ha ammesso che sono veramente molto complicate. Esiste però una semplice regola che bisogna tenere presente: non devono versare il sangue dei loro fratelli o sorelle. Le conseguenze di un simile gesto sarebbero disastrose, ed è una regola molto importante per capire il finale della prima stagione di The Sandman.

8 Non fermatevi all'episodio cinque

Neil Gaiman dichiara che l'episodio 5 della serie, intitolato 24 ore, è davvero duro, terribile, implacabile, mostruoso. Ma il successivo ha un tono completamente diverso. Dunque Gaiman ha detto che spera tanto che chi vuole smettere di vedere la serie dopo l'episodio 5, possa avere degli amici che gli facciano cambiare idea, poiché l'episodio successivo (Il rumore delle sue ali) è il più gentile e commovente.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

The Sandman: una delle storie più belle sarà nella serie, dice Gaiman

Scopri quali sono le incredibili avventure che Neil Gaiman vuole portare sullo schermo nelle prossime stagioni di The Sandman.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
The Sandman: una delle storie più belle sarà nella serie, dice Gaiman

La serie originale Netflix The Sandman ha riscosso successo tra il pubblico della piattaforma streaming, rimanendo al primo posto tra le serie più viste nelle prime due settimane dall'uscita. Anche se Netflix non ha ancora confermato la produzione della seconda stagione, il creatore Neil Gaiman ha svelato quali storie della serie a fumetti Sandman desidera raccontare nelle prossimi stagioni dello show del momento.

Gaiman si è espresso chiaramente, dichiarando:

Sto cercando altri articoli per te...