L'Academy twitta per errore i pronostici sugli Oscar 2020

Autore: Alessandro Zoppo ,
Copertina di L'Academy twitta per errore i pronostici sugli Oscar 2020

E l'Oscar per il miglior errore va a… il social media manager dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Succede anche questo nei momenti frenetici che precedono la vigilia della Notte degli Oscar, lo show di Hollywood che si celebra domenica 9 febbraio 2020 al Dolby Theatre di Los Angeles.

L'Academy, tramite il proprio account Twitter, ha lanciato un sondaggio per tutti i follower: "compilate e condividete le vostre previsioni per gli Oscar 2020". Peccato che questo invito sia stato preceduto da un tweet clamoroso.

Advertisement

Pochi minuti prima, il social media manager dell'Academy ha infatti postato la lista di pronostici… dell'Academy stessa! Il post ha mandato in confusione gli utenti ed è stato subito rimosso dal profilo.

Ci ha pensato Travis Clark, rapidissimo reporter del sito Business Insider, a farne uno screenshot e a condividerlo sul suo account. "Sarà un bot?", si domanda Clark.

A giudicare dalla "Predictions Experience" dell'Academy, #Parasite di Bong Joon-ho e #1917 di Sam Mendes dovrebbero fare incetta di Oscar: quattro per il film sudcoreano già Palma d'oro a Cannes, tra cui quello più importante come miglior film; cinque per il war movie con George MacKay e Dean-Charles Chapman, tra i quali quelli per la migliore regia e per la migliore fotografia.

Ecco la lista completa dei pronostici (veri? falsi? hackerati?) dell'Academy:

Miglior film
Parasite di Bong Joon-ho

Migliore regia
Sam Mendes per 1917

Advertisement

Migliore attrice protagonista
Renée Zellweger per Judy

Migliore attore protagonista
Joaquin Phoenix per Joker

Migliore attrice non protagonista
Laura Dern per Storia di un matrimonio 

Migliore attore non protagonista
Brad Pitt per C'era una volta a... Hollywood

Migliore sceneggiatura originale
Parasite di Bong Joon-ho e Han Jin-won

Migliore sceneggiatura non originale
Jojo Rabbit di Taika Waititi

Advertisement

Miglior film d'animazione
Klaus - I segreti del Natale di Sergio Pablos

Advertisement

Miglior film internazionale
Parasite di Bong Joon-ho

Miglior documentario
Alla mia piccola Sama di Waad al-Kateab ed Edward Watts

Miglior cortometraggio documentario
In the Absence di Yi Seung-jun

Miglior cortometraggio
Saria di Bryan Buckley

Miglior cortometraggio d'animazione
Kitbull di Rosana Sullivan

Migliore colonna sonora
Hildur Guðnadóttir per Joker

Migliore canzone
I Can't Let You Throw Yourself Away di Randy Newman per Toy Story 4

Migliore fotografia
Roger Deakins per 1917

Miglior montaggio
Jeff Groth per Joker

Miglior sonoro
Mark Taylor e Stuart Wilson per 1917

Miglior montaggio sonoro
Oliver Tarney e Rachael Tate per 1917

Migliore scenografia
Lee Ha-jun e Cho Won-woo per Parasite 

Miglior trucco e acconciatura
Vivian Baker, Anne Morgan e Kazuhiro Tsuji per Bombshell - La voce dello scandalo 

Migliori costumi
Jacqueline Durran per Piccole donne 

Migliori effetti speciali
Greg Butler, Dominic Tuohy e Guillaume Rocheron per 1917

Se siete ancora interessati a scommettere, l'Academy tiene viva la sua Prediction Experience su Twitter.

Che ne dite, domenica andrà proprio come previsto?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Parasite, se hai amato il film premio Oscar ora puoi anche leggerlo: lo storyboard del film è disponibile in italiano

La Nave di Teseo ha pubblicato l'edizione italiana dello storyboard creato, disegnato e commentato dal regista Bong Joon-ho; il punto di partenza nella creazione del film premio Oscar Parasite.
Autore: Elisa Giudici ,
Parasite, se hai amato il film premio Oscar ora puoi anche leggerlo: lo storyboard del film è disponibile in italiano

Come è nato Parasite, il film coreano capace di vincere la statuetta di miglior film agli Oscar 2020, segnando una vittoria storica per il cinema "straniero" e asiatico? La risposta è contenuta in un elegante volume dalla copertina argentata appena pubblicato dalla casa editrice La Nave di Teseo. S'intitola Parasite ed è molto di più di un semplice omaggio al film, con contenuti extra ed illustrazioni dedicate. Per spiegare esattamente cosa troverete in questo volume bisogna però approfondire un po' il modus operandi del regista coreano di Memorie di un assassino e Okja. 

Se infatti quasi tutti i film vengono girati a partire da un copione, ovvero dalla versione scritta dei dialoghi dei film divisi per scene, contenente anche la descrizione degli ambienti e talvolta qualche notazione di regia, non è così comune imbattersi in un regista metodico e pianificatore come Bong Joon-ho. Il suo modo di scrivere e pianificare un film ricorda molto quello del collega inglese Alfred Hitchcock, che soleva dire: "la parte più noiosa di un film è girarlo". Hitchcock infatti (omaggiato con un piccolo easter egg proprio in Parasite) era solito pianificare ogni singola scena con una tale livello di dettaglio - scegliendo già dove posizionare la cinepresa e come muoverla - da rendere il set una mera messa in pratica del piano iniziale.

Sto cercando altri articoli per te...