Alex Rider: cosa devi sapere della serie TV tratta dai libri

Autore: Alessandro Zoppo ,
Copertina di Alex Rider: cosa devi sapere della serie TV tratta dai libri

Il mito di James Bond, l'MI6, il genere thriller spy e le missioni impossibili rivivono in una nuova serie TV, stavolta per un pubblico di ragazzi: arriva finalmente in Italia Alex Rider, l'adattamento della saga letteraria di spionaggio creata dallo scrittore britannico Anthony Horowitz.

Prodotta da Sony Pictures Television ed Eleventh Hour Films, la prima stagione di #Alex Rider è composta da 8 episodi (di 45 minuti ciascuno) e porta sullo schermo il secondo libro della collana, Operazione Gemini (Point Blanc, 2001), edito in Italia da Mondadori nel 2004.

Advertisement

Ecco tutto quello che c'è da sapere prima di mettersi alla visione per capire cosa abbiamo di fronte.

La trama

Alex Rider è un adolescente londinese come tanti altri. A differenza dei suoi amici, però, è stato addestrato fin da piccolo ad affrontare azione, adrenalina e inseguimenti impressionanti.

Alex scopre il motivo di questa singolare educazione quando lo zio Ian muore in circostanze sospette. L'uomo, in realtà, era una spia: non è scomparso in un incidente d'auto come tutti credono in famiglia, ma sul campo, durante un'operazione che coinvolge due miliardari di alto profilo.

La rivelazione gli viene comunicata da Alan Blunt, il capo del misterioso "Department", ovvero il Dipartimento di Operazioni Speciali, una divisione segreta dell'MI6, i potentissimi servizi britannici che controllano molte delle altre agenzie di spionaggio al mondo.

Rider diventa un agente e viene mandato ad indagare sotto copertura in una strana e controversa scuola, la Point Blanc Academy, un istituto per figli ribelli di miliardari situato sulle Alpi francesi e animato da un singolare professore, lo scienziato Hugo Grief (Haluk Bilginer).

Alex scoprirà ben presto che dietro il collegio si nasconde un piano inquietante di clonazioni (e chirurgia plastica) per il dominio del mondo, che il Dipartimento sta cercando in tutti i modi di fermare.

Advertisement

Horowitz ha collaborato in prima persona all'adattamento, affidato al creatore Guy Burt.

Burt è lo sceneggiatore inglese premiato con il BAFTA per la mini-serie Joe All Alone e già nelle writers' room di Wire in the Blood - Connessione di sangue e #I Borgia.

Il cast

Otto Farrant indossa la divisa da studente e la tenuta da spia del protagonista.

Accanto al giovane attore londinese, che a 11 anni già calcava i palcoscenici del National Theatre e dello Shakespeare's Globe, spicca un ricco cast di talentuosi comprimari.

Advertisement
Advertisement
  • Stephen Dillane (Alan Blunt, il capo del Department)
  • Vicky McClure (Mrs. Jones, vice capo del Dipartimento e responsabile di Alex)
  • Brenock O'Connor (Tom Harris, il miglior amico di Rider)
  • Andrew Buchan (Ian Rider, lo zio di Alex)
  • Ronkẹ Adékọluẹ́jọ́ (Jack Starbright, il "tutor" di Rider)
  • Liam Garrigan (Martin Wilby, agente dell'MI6 e collega di Ian)
  • Ace Bhattii (John Crawley, capo dello staff del Department)
  • Howard Charles (Wolf, leader della squadra SAS Special Air Service)
  • Nyasha Hatendi (Smithers, il quartiermastro del Dipartimento)
  • Ana Ularu (Eva Stellenbosc, la preside della Point Blanc)
  • Marli Siu (Kyra Vashenko-Chao, hacker di Singapore e studentessa della Point Blanc)

La prima stagione vede inoltre la partecipazione di numerose guest star.

  • George Sear (Parker Roscoe, l'aluno più ricco della Point Blanc)
  • Steven Brand (Michael Roscoe, il Ceo dell'azienda Roscorp Media e papà di Parker)
  • Llewella Gideon e Andrew Buzzeo (le prof Boswell e Baker di Alex)
  • Simon Shepherd (Sir David Friend, il milionario proprietario della Friend Foundation)
  • Shalisha James-Davis (Ayisha, studentessa che si prende una cotta per Alex)

La saga

La serie, come detto, adatta il secondo libro della saga. Il primo, Alex Rider (Stormbreaker, 2000), è diventato un film nel 2006 per la regia di Geoffrey Sax e con Alex Pettyfer nei panni del giovane agente segreto.

Alex Rider - Stormbreaker Alex Rider - Stormbreaker Tratto dai racconti di Anthony Horowitz. Alex Rider, un ragazzo di appena 14 anni, é una super-spia dei servizi segreti della Gran Bretagna e dopo la morte dello zio, viene ... Apri scheda

Dopo Operazione Gemini, Mondadori ha pubblicato in Italia soltanto il successivo Operazione scheletro (Skeleton Key, 2002).

Prodotto Consigliato 12.5€ da Amazon 12.80€ da

Gli altri nove volumi, con un decimo già annunciato e ancora senza titolo ma in arrivo nel 2021, sono inediti in Italia.

  • Eagle Strike (2003)
  • Scorpia (2004)
  • Ark Angel (2005)
  • Snakehead (2007)
  • Crocodile Tears (2009)
  • Scorpia Rising (2011)
  • Russian Roulette (2013)
  • Never Say Die (2017)
  • Nightshade (2020)

Le recensioni

In media critica e pubblico internazionali hanno accolto positivamente la serie, pur senza gridare al miracolo. A frenare l'entusiasmo c'è soprattutto il fatto che Alex Rider, più fedele ai romanzi del pessimo film con Pettyfer, non si segnala proprio per la forza o l'originalità degli snodi della trama, della messa in scena e delle sequenze d'azione.

Lo show, tuttavia, cattura lo spirito dei libri, è adatto sia agli "young adults" che agli adulti, evita tutti gli ovvi cliché del genere spy e ha toni ironici e scanzonati. I giovani attori, inoltre, sono convincenti e ben diretti dai registi Andreas Prochaska e Christopher Smith.

Lucy Mangan sul Guardian descrive la serie come una miscela intrigante di Jason Bourne e #Spooks.

L'uscita

Alex Rider è una delle nuove uscite Amazon Prime Video di novembre 2020: la serie sarà disponibile al pubblico italiano a partire da giovedì 12.

Alex Rider Alex Rider Quando Alex Rider apprende che suo zio Ian è stato ucciso nel suo lavoro come spia britannica, tutto cambia per questo teenager altrimenti normale. È avvicinato da MI6 che rivela ... Apri scheda

Gli esiti hanno convinto Sony e Amazon: come rivelato da Deadline, Alex Rider è stata rinnovata per una seconda stagione.

L'inizio delle riprese è già stato fissato: appuntamento a Bristol dal 25 gennaio 2021.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

I genitali dei protagonisti di The Northman sono stati ricreati in CGI per le scene di duello

Il regista di The Northman Robert Eggers ha raccontato un particolare curioso della lavorazione del film. I genitali di Alexander Skarsgård e Claes Bang sono stati ricreati digitalmente...per questi di sicurezza.
Autore: Elisa Giudici ,
I genitali dei protagonisti di The Northman sono stati ricreati in CGI per le scene di duello

The Northman è un film estremo e senza compromessi: nudità, violenza, sangue, sesso. Il film di Robert Eggers non risparmia nulla allo spettatore, nemmeno la visione delle pudenda dei suoi protagonisti impegnati in riti sciamanici, visioni e duelli mortali. Nel caso dei duelli all'ultimo sangue (e in particolare quello che chiude il film), sappiate che quanto vedrete non è la dotazione che Madre natura ha dato a Alexander Skarsgård e soci, bensì quello che gli esperti di CGI hanno realizzato per loro.

Ebbene sì: i genitali che vediamo nel finale di The Northman sono stati realizzati digitalmente. Sono proprio un effetto speciale. Intervistato alla prima del film da The Hollywood Reporter, il regista Robert Eggers ha spiegato questa curiosità riguardante al suo film di epica vendetta vichinga.

Sto cercando altri articoli per te...