Alison Pill entra nel cast di American Horror Story 7

Autore: Vincenzo Di Carlo ,
Copertina di Alison Pill entra nel cast di American Horror Story 7

Novità nel cast di #American Horror Story 7!

La serie di successo creata da Ryan Murphy, vede l'ingresso nel cast di Alison Pill che si aggiunge ai già annunciati arrivi di #Billie Lourd, Leslie Grossman e Adina Porter.

Advertisement

Alison Pill nel cast di American Horror Story 7

L'attrice, che è stata chiamata nel 2011 da Woody Allen per interpretare Zelda Fitzgerald nel film Midnight in Paris, è stata scelta dalla produzione della serie per far parte del cast, ma ancora i dettagli sul suo ruolo sono top secret.

Questa, però, non è l'unica cosa di cui non abbiamo ancora notizie. Molte, infatti, sono le cose da scoprire sulla serie che vanta 15 Emmy Awards, 4 Critics Choice Television Awards e 2 Golden Globe, e i fan sono in attesa di conoscere anche i più piccoli rumors.

Advertisement

La dimora di Halloween

Recentemente sono state svelate anche alcune foto direttamente dal set, in cui appare una misteriosa e celebre dimora che risulterebbe essere la stessa utilizzata da John Carpenter nel celebre film del 1978, Halloween.

La curiosità sulla settima stagione avanza e si fa sempre più golosa di notizie. Quali novità ci aspettano nella settima stagione di American Horror Story? Come si dice... chi vivrà, vedra!

[QUIZ]

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Thor: Love and Thunder, recensione: tanto amore, poco tuono

Convince a metà Thor: Love and Thunder, che solo nella sua seconda parte trova un equilibrio tra comico e drammatico: la recensione.
Autore: Elisa Giudici ,
Thor: Love and Thunder, recensione: tanto amore, poco tuono

Thor: Love and Thunder è un film che parla d'amore. Davvero? Davvero. Posso quasi immaginare la smorfia d'orrore di alcuni di voi mentre leggono queste righe, perciò vi rassicuro subito: è anche (ma non soprattutto) un cinecomics ricco d'azione e ricolmo di gag e comicità in purissimo Waititi-style.

Tuttavia ci sono due motivi se nel titolo c'è quel "love" che precede il classico "thunder". Uno viene spiegato a fine film ed è piuttosto letterale, l'altro invece è una sorta di manifesto dei temi di questo film

Sto cercando altri articoli per te...