Allison Mack: l'idea di marchiare a fuoco le schiave della setta è stata sua

Autore: Alice Grisa ,

Su Allison Mack, ex Chloe di Smallville e star del piccolo schermo, si è abbattuta una vera e propria bufera: l’attrice è accusata di traffico di schiave sessuali, in complicità con Keith Raniere, fondatore della società NXIVM, un’organizzazione che promuove corsi di tipo motivazionale che, si è scoperto, funzionavano come una “copertura”della vera attività del gruppo, una setta di schiave sessuali che prendeva il nome di DOS (Dominos Obsequious Sororium, ovvero Signori delle donne schiave).

Tra i particolari più inquietanti e sconvolgenti di questa storia sono emerse alcune consuetudini come quella, agghiacciante, di marchiare a fuoco le donne catturate nella trappola della setta della Mack e di Raniere, che sarebbero entrate a far parte ufficialmente dell'organizzazione segreta, e sarebbero state obbligate ad adempiere a obblighi sessuali nei confronti di Raniere e di altri vertici dell’oscuro gruppo.

Advertisement

Allison Mack è finora rimasta in silenzio ma, a distanza di poco più di un mese dall’arresto, emergono dichiarazioni retroattive dell’attrice, riportate dalla giornalista Vanessa Grigoriadis e ottenute dalla stessa durante una vecchia intervista, in cui l’attrice avrebbe ammesso di aver avuto lei l’idea di marchiare a fuoco le donne della setta.

Advertisement

L’inchiesta di Vanessa Grigoriadis, pubblicata su New York Times, raccoglierebbe alcune dichiarazioni di Allison, che si sarebbe addirittura vantata di aver avuto lei l’idea del marchio da imprimere vicino alle parti intima. Le bruciature, aveva suggerito il giornalista Frank Parlato, sarebbero state inflitte con una penna cauterizzante.

Nel pezzo di New York Times si allude al fatto che Mack avrebbe spiegato la scelta del marchio come un modo di mostrare devozione alla "sorellanza". Secondo le autorità questa non era che una pressione psicologica per convincere le vittime ad aderire alla setta e consegnarsi spontaneamente come partner sessuali di Raniere.

Queste lettere, viste ad angolo retto, potrebbero essere rappresentative anche del ruolo della Mack – un gradino sotto Raniere – all’interno dell’organizzazione. I particolari che gradualmente stanno emergendo su questa vicenda fanno pensare sempre di più a un'organizzazione pericolosamente (e assurdamente) istituzionalizzata.

Quale sarà il prossimo sviluppo (o retroscena) di questa vicenda?

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Keanu Reeves e il suo Stalker, problema risolto o rimandato?

Leggete i dettagli e gli ultimi sviluppi sulla vicenda che ha visto l'attore Keanu Reeves perseguitato da mesi da uno stalker.
Autore: Tiziana Panettieri ,
Keanu Reeves e il suo Stalker, problema risolto o rimandato?

L'attore Keanu Reeves ha ottenuto un'ordinanza restrittiva temporanea contro lo stalker che lo perseguitava da novembre 2022. Secondo i documenti ottenuti da Hollywood Reporter, l'uomo ha ripetutamente molestato l'attore Keanu Reeves e violato le sue proprietà. 

All'inizio di novembre 2022, lo stalker ha fatto diverse apparizioni a casa dell'attore Keanu Reeves. Durante uno dei tentativi di violazione di domicilio ha lasciato uno zaino sospetto contenente diversi oggetti, tra cui un bizzarro kit per effettuare un test del DNA. Infatti, l'individuo è convinto di essere imparentato con l'attore Keanu Reeves. 

Sto cercando altri articoli per te...