American Gods, il fumetto sullo scontro tra vecchie e nuove divinità

Autore: Tanina Cordaro ,
Copertina di American Gods, il fumetto sullo scontro tra vecchie e nuove divinità

Sono passati più di 15 anni dalla pubblicazione del romanzo fantasy di Neil Gaiman, il pluripremiato American Gods. Il libro – vincitore del premio Nebula, del premio Hugo e del premio Bram Stoker – è stato adattato lo scorso anno per una spettacolare serie TV e oggi arriva in libreria in una terza versione, quella del fumetto, grazie all’adattamento di P. Craig Russell.

Russell, che aveva già collaborato con Gaiman per il romanzo Coraline, ha tradotto il fantastico racconto in una visione a immagini davvero coinvolgente.

Advertisement

L'ultimo giorno in carcere di Shadow

Le prime pagine di American Gods introducono Shadow, un uomo scarcerato due giorni prima della scadenza della pena, perché la moglie è morta in un incidente stradale.

Nel viaggio di ritorno verso casa incontra Wednesday, uno strano tipo senza un occhio che sa tutto di lui e che gli propone di lavorare come sua personale guardia del corpo. Dopo una prima, lunga esitazione Shadow accetta.

Da quel momento le cose per l’ex carcerato cambiano: ha degli incubi in cui ha strane visioni di un bisonte dagli occhi fuoco e riceve le visite notturne della moglie morta.

Shadow viene scarcerato

In viaggio con il signor Wednesday, Shadow si ritroverà a far visita a strani personaggi che, a un certo punto, sveleranno all’uomo la loro vera identità. Quegli uomini e donne anziani, dalle particolari abitudini altro non sono che i vecchi dèi, divinità della tradizione di Paesi lontani dall’America, che hanno viaggiato fino al Nuovo Mondo, insieme agli immigrati che non hanno smesso di credere in loro.

Anche il signor Wednesday svela la sua identità, quella del grande dio scandinavo Odino. Tra i primi dèi incontrati Czernobog e le tre Zorja ovvero personaggi della mitologia slava, la divinità africana Anansi, il leprecauno irlandese Mad Sweeney, gli dei egizi Seth e Horus, la divinità hindu Kali.

Advertisement

Advertisement
Laura la moglie di Shadow è morta in un incidente

Il potere di questi antichi dèi è diminuita negli anni, sono sempre meno adorati dal popolo americano, che li preferiscono a nuove divinità, come i media, le nuove tecnologie, internet.

Temendo di essere completamente rimpiazzati, i vecchi dèi vengono radunati dal signor Wednesday/Odino per combattere una dura battaglia, un’ultima resistenza contro la modernizzazione del mondo e la presa di potere degli dèi del progresso.

Sono proprio questi ultimi che tentano con ogni mezzo di far passare Shadow dalla loro parte, la parte del potere presente e futuro. Entrambe le fazioni sono disposte a lottare strenuamente e promuovere la propria causa per vincere sull’altro e conquistare l'anima dell'America.

La copertina di American Gods

American Gods è uno sguardo interessante su come le comodità moderne siano riuscite poco a poco a diventare delle vere e proprie divinità, che quotidianamente veneriamo. Pc, TV smartphone, acquisti online, carte di credito, sono tutte cose che ci facilitano la vita e che, allo stesso tempo, la sottomettono alla loro volontà.

Il romanzo di Gaiman è intrigante e facilita il lavoro di traduzione di Russell, che illumina la storia con nuove visioni e immagini dettati dalla sensibilità dell’autore.

Advertisement

Copertina a edizione limitata

Strutturato in tre volumi, American Gods uscirà in Italia tra il 2018 e il 2020. Il primo volume – Ombre – è disponibile anche in una variant cover esclusiva a tiratura limitata per le librerie Feltrinelli.

American Gods (264 pagine, cartonato) è disponibile sullo shop online Mondadori Oscar Ink e in libreria la prezzo di 25,00 euro.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

70
American Gods è il viaggio on the road di Shadow e l'enigmatico Wednesday, prima della battaglia epica tra vecchie e nuove divinità. Un fumetto ricco di personaggi e storie fantastiche.
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

House of the Dragon, perché un personaggio non muore rispetto ai libri?

Leggi per sapere le differenze tra i libri di George R.R. Martin e la serie TV House of the Dragon, sulla storia di alcuni dei personaggi principali.
Autore: Francesca Musolino ,
House of the Dragon, perché un personaggio non muore rispetto ai libri?

Nella serie TV House of the Dragon ogni episodio è ricco di colpi di scena che ribaltano di continuo la trama. Soprattutto per via dei numerosi salti temporali che portano la storia avanti con un ritmo incalzante, che mette gli spettatori davanti a più fatti compiuti insieme nell'arco di poco tempo.

Per chi ha letto i romanzi di George R.R. Martin da cui la serie è tratta, la maggior parte degli eventi sono prevedibili perché vengono riportati fedelmente sullo schermo. Tuttavia quando invece ciò non sempre avviene, l'effetto sorpresa è garantito anche per i lettori. Nel sesto episodio di House of the Dragon, c'è stata la dipartita di alcuni personaggi che ha avuto delle differenze rispetto ai libri, come è possibile leggere nel nostro articolo House of the Dragon, cosa succede nell'episodio 6

Sto cercando altri articoli per te...