Armie Hammer rompe il silenzio dopo le accuse di cannibalismo

Autore: Rebecca Megna ,
News
1' 42''
Copertina di Armie Hammer rompe il silenzio dopo le accuse di cannibalismo

La storia di Armie Hammer ha generato scalpore nel 2021, con le accuse di cannibalismo cadute sul suo conto. L'attore ha finalmente rotto il silenzio, rilasciando la sua prima intervista al magazine online Air Mail.

Nel corso dell'estate 2022 sono nati nuovi pettegolezzi Oltreoceano su dove si trovi in questo momento Armie Hammer. Ed ecco che ora lo stesso attore ha deciso di ripercorrere i traumi della sua infanzia in questa nuova intervista a cuore aperto.

Armie Hammer ha raccontato di essere stato abusato da un pastore all'età di 13 anni. Questo episodio ha influenzato negativamente la vita dell'attore: 

Mi ha introdotto alla sessualità in un modo che sfuggiva totalmente al mio controllo. Non avevo alcun potere. E da allora ho deciso: voglio avere il controllo nelle questioni legate al sesso.

Armie Hammer è stato al centro di un vero e proprio scandalo, caratterizzato da accuse di violenze sessuali e cannibalismo. Nel 2023, a distanza di due anni da quanto accaduto, l'attore non ha negato le pratiche violente da lui svolte. La star di Chiamami col tuo nome ha anche voluto precisare che sono state consensuali.

Le coinvolgevo in una vita molto intensa ed estrema, ma quando avevo finito con la girandola di viaggi, sesso, droghe ed emozioni forte le mollavo per passare alla prossima.

Chiaramente l'attore si è dovuto sottoporre a un periodo di riabilitazione quando sono arrivate le terribili accuse sul suo conto. Nell'estate del 2022 è uscita fuori la notizia che sarebbe stato Robert Downey Jr. a pagare il rehab a Armie Hammer.

L'attore non ha passato momenti felici nel 2021. Lo stesso Hammer ha confessato che quando si è trasferito alle Isole Cayman ha tentato di togliersi la vita. Ad allontanarlo dal pensiero del suicidio, sarebbe stato l'amore che nutre per i suoi due figli.

Mi sono messo a camminare sulla spiaggia e a nuotare nell’oceano il più lontano possibile dalla riva sperando di annegare, essere colpito da una barca o ingoiato da uno squalo.

Immagine di copertina tratta dal film Chiamami col tuo nome. Crediti Frenesy Film

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!