Arnold Schwarzenegger diventa Presidente per il film di Kung Fury

Autore: Alessandro Zoppo ,
Copertina di Arnold Schwarzenegger diventa Presidente per il film di Kung Fury

Non contento di tornare a vestire i panni dell'iconico cyborg T-800 in #Terminator - Destino oscuro (al cinema dal 31 ottobre 2019), Arnold Schwarzenegger si prepara ad un altro ruolo cult. L'attore diventa infatti il Presidente degli Stati Uniti nel film di Kung Fury, il lungometraggio del filmmaker svedese David Sandberg che estende il suo corto del 2015.

Diventato oggetto di culto sul web dopo il passaggio alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes, Kung Fury è un corto di 31 minuti con lo stesso Sandberg protagonista, realizzato grazie a una vincente campagna di crowdfunding su Kickstarter.

Advertisement

Il Kung Fury del titolo è un poliziotto di Miami esperto di arti marziali, che viene mandato indietro nel tempo, dal 1985 alla Seconda guerra mondiale, per uccidere Adolf Hitler (alias Kung Führer) e vendicare la morte del suo miglior amico. Un errore nella macchina del tempo lo spedisce però in "epoca vichinga", dove ad aiutarlo ci sono Thor, le sexy norrene Barbarianna e Katana e un velociraptor che spara raggi laser dagli occhi.

Un'autentica follia, a base delle peggiori action/comedy kitsch degli anni '80 e condita dalla colonna sonora di David Hasselhoff, che conta più di 33 milioni di visualizzazioni su YouTube e ha contagiato lo stesso Schwarzenegger. L'ex governatore della California ha accettato il ruolo che gli ha proposto Sandberg: niente meno che il Presidente degli Usa.

Arnie ha subito detto di sì e dal set del film (le riprese sono in corso tra Germania e Bulgaria), ha immediatamente postato su Twitter i primi scatti che lo immortalano, sigaro in bocca e piedi sul tavolo, nelle stanze segrete della West Wing della Casa Bianca. Le foto sono accompagnate da un messaggio più che eloquente.

Ho incontrato David più di 4 anni fa, quando mi ha fatto vedere il suo corto Kung Fury e mi sono scompisciato dalle risate. Gli ho detto che se mai avesse fatto un lungometraggio, ci sarei stato anch'io. Ora ci stiamo divertendo molto insieme a girare il film. La sua visione e perseveranza mi ispirano. Spero che ispireranno tutti voi.

Advertisement

La trama del film di Kung Fury ricalcherà, ampliata, quella del corto originale, anche se ad oggi non ci sono molte informazioni in merito. Il titolo, a quanto pare, sarà Kung Fury 2 e il film può contare su una squadra di produttori di lusso, ovvero David Katzenberg, Seth Grahame-Smith e Aaron Schmidt, reduci dal successo di It.

Sandberg è sempre regista, attore protagonista e sceneggiatore insieme a Tyler Burton Smith, che ha recentemente adattato il remake La bambola assassina.

Nel cast, oltre a Schwarzenegger, ci sarà anche Michael Fassbender in una parte non ancora specificata. David Hasselhoff riprenderà il suo ruolo nel corto, ovvero la voce di Hoff 9000, mentre una new entry sarà Alexandra Shipp, la Tempesta della saga degli X-Men, pronta alla reunion con Fassbender.

Advertisement

Come reso noto da Deadline, l'attrice ha preso il posto di Eiza Gonzalez per interpretare il personaggio di Rey Porter, una giornalista che "farà di tutto per avere la storia migliore" da dare al suo editore.

Con queste premesse, Kung Fury si candida a diventare uno dei film più bizzarri e divertenti in arrivo nel 2020.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Community il film: questa volta è realtà

Scopri le ultime novità su Community: The Movie, il film che tornerà a parlare dei protagonisti dell'amatissima sitcom americana.
Autore: Rebecca Megna ,
Community il film: questa volta è realtà

La notizia è ormai ufficiale: il film di Community si farà! Verso la fine di agosto 2022 Dan Harmon, lo sceneggiatore e il regista, aveva già sorpreso i fan della famosa serie televisiva anticipando che il progetto sarebbe andato in porto, attraverso un'intervista per The Wrap

Ebbene, a settembre 2022 è finalmente arrivata la conferma. Il tormentone 'Sei stagioni e un film'  diventa realtà dopo l'accordo raggiunto con il servizio di streaming americano Peacock, che ha avanzato la sua richiesta: la piattaforma di proprietà di NBC Universal ha chiesto al creatore Dan Harmon di realizzare Community: The Movie. A dare l'annuncio ufficiale ci ha pensato, attraverso il suo account ufficiale di Twitter, Joel McHale. L'interprete di Jeff Winger ha confermato che le trattative sono, appunto, andate in porto e che a produrlo con Sony Television sarà Universal. 

Sto cercando altri articoli per te...