Arriva la conferma di Bandai Namco: Code Vein è stato rinviato al 2019

Autore: Francesco Ursino ,
Copertina di Arriva la conferma di Bandai Namco: Code Vein è stato rinviato al 2019

Come un fulmine a ciel sereno, arriva l’annuncio del rinvio di Code Vein. Secondo quanto si apprende da Gamespot, infatti, Bandai Namco ha confermato che il titolo, considerato da molti un Dark Souls in salsa anime, sarà disponibile solo a partire dal 2019.

Bandai Namco
Code Vein sarà disponibile dal 2019

La mancata pubblicazione di Code Vein, itolo previsto inizialmente in uscita per il prossimo 28 settembre, sarebbe legata a motivi tecnici. Bandai Namco, infatti, ha dichiarato che il rinvio consentirà di lavorare ancora più a fondo su alcuni aspetti del gioco e permetterà di soddisfare le aspettative di fan e media. Eric Hartness, vice presidente del settore marketing di Bandai Namco America, spiega:

Advertisement

Code Vein ha ricevuto molti feedback positivi dai fan che hanno avuto la possibilità di provare una versione provvisoria del gioco nel corso degli ultimi nove mesi. L’accoglienza così favorevole che il titolo ha ricevuto ci ha spinto a posticiparne l'uscita per rifinire al meglio il gameplay. È stata una decisione difficile, ma crediamo sia quella giusta.

Quello che preoccupa i giocatori è che Bandai Namco, al momento, non avrebbe ancora precisato quale sarà la nuova data di uscita, affidandosi per ora a un generico 2019. Il prossimo anno, di conseguenza, va ad arricchirsi con l’uscita di un nuovo titolo di alto livello, considerate le uscite già annunciate di Anthem e Days Gone.

Bandai Namco
Code Vein, il Dark Souls in sala anime

In ogni caso, questo intoppo nello sviluppo di Code Vein non toglie fascino a un titolo che ha già saputo far parlare di sé. Cosa ne pensate del gioco, e questo rinvio al prossimo anno vi preoccupa?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Caso Batgirl: Kevin Feige, James Gunn e altri dicono la loro

Ecco il messaggio di Kevin Feige ai registi del film DC che non vedrà mai la luce. Anche James Gunn e Edgar Right hanno manifestato la loro vicinanza.
Autore: Carrara Manfredi ,
Caso Batgirl: Kevin Feige, James Gunn e altri dicono la loro

La cancellazione del film Batgirl dal DC Extended Universe, ha deluso il pubblico e i creatori. Questa è solo una delle "disgrazie" che vede coinvolta Warner Bros. Discovery. Lo sfortunato evento, ha riportato Variety, ha avvicinato molti colleghi famosi ai registi di Batgirl El Arabi e Bilall Fallah.

Il 2 agosto dell’anno corrente, giravano voci che la cancellazione del progetto da 90 milioni di dollari fosse dovuta a una qualità imperfetta e inadeguata. Dalla dichiarazione ufficiale di un portavoce di Warner Bros. invece, emerge che la cancellazione è stata causata da un conflitto sullo spostamento strategico della compagnia: Batgirl non è stato considerato un progetto abbastanza grande per uscire in sala né abbastanza piccolo per essere rilasciato sulla piattaforma streaming di HBO Max. Quindi il film non rientrava più nel percorso pensato per l'universo cinematografico DC e per il servizio streaming HBO Max (come tutto ciò che riguarda lo SnyderVerse). Ciò si evince anche dalle dichiarazioni del CEO di Warner Bros. David Zaslav, il quale ha chiarito che alla compagnia non interessa portare avanti un film per fare numero o in cui ripongono poca fiducia.  

Sto cercando altri articoli per te...