Assassinio sull’Oriente Express: 7 curiosità che (forse) non sai sul film di Kenneth Branagh

Autore: Giacinta Carnevale ,
Copertina di Assassinio sull’Oriente Express: 7 curiosità che (forse) non sai sul film di Kenneth Branagh

Diretto e interpretato da Kenneth Branagh, Assassinio sull’Oriente Express è il secondo adattamento cinematografico del celebre romanzo giallo della scrittrice Agatha Christie.

La prima trasposizione di Sidney Lumet debuttò nelle sale nel 1974 e anche in quel caso vantava un cast d’eccezione tra cui spiccavano Albert Finney, Ingrid Bergman, Sean Connery e Vanessa Redgrave.

Advertisement

Nel nuovo film di Branagh, che veste i panni del famoso detective Hercule Poirot, troviamo invece Willem Dafoe, Judi Dench, Johnny Depp, Penelope Cruz, Josh Gad, Derek Jacobi, Leslie Odom Jr., Michelle Pfeiffer e Daisy Ridley.

La storia, come in molti sapranno, si svolge a bordo del lussuoso Oriente Express, un treno che viaggia attraverso l’Europa, e inizia con lo sconvolgente omicidio di un ricco uomo d’affari.

Ad indagare è il celeberrimo investigatore belga, Hercule Poirot, che dovrà interrogare tutti i passeggeri durante una lunga sosta tra le montagne innevate della Jugoslavia. Riuscirà il bravo detective a trovare l’assassino prima che possa colpire di nuovo?

Pubblicato nel 1934, Assassinio sull'Orient Express è il nono libro della serie che vede protagonista il bizzarro investigatore Hercule Poirot ed è forse uno dei più famosi tra i romanzi gialli firmati dalla regina indiscussa del genere, Agatha Christie.

Ma scopriamo adesso alcune curiosità sul libro e sull’adattamento diretto da Kenneth Branagh nel 2017 che forse non conoscevate.

Assassinio sull'Orient Express Assassinio sull'Orient Express Quello che è iniziato come un viaggio di lusso in treno attraverso l’Europa diventa improvvisamente uno dei più eleganti, ricchi di tensione ed emozionanti misteri mai narrati. Dal romanzo dell’autrice ... Apri scheda

1. Il romanzo è ispirato ad un crimine realmente accaduto

La leggendaria storia narrata in Assassinio sull'Oriente Express non è stata ispirata solo dal famoso treno e dalle esperienze vissute a bordo da Agatha Christie, ma più sorprendentemente da un crimine reale.

Nel 1932, Charles Lindbergh Jr., il figlio piccolo del famoso aviatore, fu rapito nel cuore della notte nella casa di famiglia nel New Jersey. È iniziato così un vortice mediatico, ma dopo un paio di mesi di tentativi infruttuosi di localizzare e salvare il piccolo, il suo corpo inerme è stato ritrovato.

Advertisement

Durante le indagini, i sospetti della polizia sono caduti principalmente sul personale domestico. Violet Sharp, una domestica di casa Lindbergh, è stata ripetutamente interrogata perché sospettata di complicità e alla fine la donna si è suicidata. Tuttavia, in seguito la polizia ha ritenuto che non fosse coinvolta nel caso.

2. Daisy Ridley ha dovuto fare un provino con Kenneth Branagh

Quello che non tutti sanno è che Daisy Ridley, che nell’adattamento interpreta la governante Miss Mary Debenham, non è stata ingaggiata subito per Assassinio sull’Oriente Express.

L’attrice, infatti, nonostante la fama raggiunta con Star Wars: Il risveglio della forza dove ha vestito i panni di Rey, si è dovuta sottoporre ad un provino con Kenneth Branagh per ottenere la parte nel film.

In un’intervista rilasciata ad USA Today nel 2017, Daisy Ridley non si era detta sorpresa di ciò, anzi era stata felice di fare l’audizione:

Advertisement

Voglio dire, ovviamente, avevo fatto solo una cosa. Ho dovuto dimostrare di essere parte di qualcosa di questo genere. Quindi sono stata molto felice del provino. So di essere ancora una principiante.

20th Century Fox
Daisy Ridley in Assassinio sull'Oriente Express
Daisy Ridley nel film

3. Kenneth Branagh ha raccolto tutte le descrizioni dei baffi di Poirot

Il regista Kenneth Branagh per poter realizzare al meglio i famosi baffi di Hercule Poirot ha raccolto tutte le descrizioni fatte da Agatha Christie nei suoi 33 romanzi dedicati al noto investigatore belga.

Advertisement

Ha poi impiegato 9 mesi di ricerca e di sviluppo per ottenere quelli che la scrittrice ha definito "I baffi più spettacolari di tutta l'Inghilterra".

20th Century Fox
Kenneth Branagh è Hercule Poirot
Kenneth Branagh è Hercule Poirot

4. Il film è stato girato su pellicola 65mm

Una delle curiosità più singolari dell’adattamento del 2017 riguardo il formato in cui è stata girata. Kenneth Branagh, infatti, ha scelto di utilizzare una pellicola Ultra Panavision in 70mm in quanto, a detta sua, riesce ad esaltare al meglio ogni sequenza del film.

In questo modo gli spettatori vengono quasi catapultati sull’Oriente Express, come se fossero realmente presenti sul treno. Questo formato speciale è già stato usato recentemente in film come Dunkirk di Christopher Nolan e The Hateful Eight di Quentin Tarantino.

5. Alcuni attori del cast hanno sofferto di cinetosi sul set del film

Quando Kenneth Branagh ha filmato l'adattamento del 2017, ha appeso schermi televisivi fuori dai finestrini dei set dei treni e le immagini sugli schermi simulavano il movimento dell'Orient Express.

L'effetto che il noto regista è riuscito ad ottenere era così realistico che alcuni membri del cast hanno iniziato a soffrire di cinetosi.

20th Century Fox
Il cast di Assassinio sull'Oriente Express
I protagonisti principali del cast

6. La complicata acquisizione dei diritti cinematografici sul romanzo

I produttori della pellicola Mark Gordon e Simon Kinberg hanno impiegato quasi cinque anni per ottenere i diritti cinematografici del romanzo.

Lo sceneggiatore Michael Green ha poi incontrato gli eredi della scrittrice, tra i quali il pronipote di Agatha Christie James Prichard, per discutere il progetto e dopo diverse trattative 20th Century Fox è riuscita ad avere i diritti.

7. I luoghi principali di Assassinio sull’Oriente Express

Assassinio sull'Oriente Express è stato girato principalmente nei Longcross Studios, situati vicino di Londra. In questi studi sono presenti diversi teatri di posa, un circuito di prova e un vasto backlot, dove lo scenografo Jim Clay ha costruito i set.

Quasi tutte le riprese, quindi, sono state effettuate all'interno dei Longcross Studios, ad eccezione della scena di apertura ambientata a Gerusalemme che è stata girata sull'isola di Malta.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...