Prende vita l'Atto 2 di Valorant: debuttano il nuovo Pass Battaglia e l'agente Astra

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di Prende vita l'Atto 2 di Valorant: debuttano il nuovo Pass Battaglia e l'agente Astra

Mentre i tantissimi giocatori di Genshin Impact si stanno tenendo pronti per testare sul campo un nuovo personaggio giocabile - disponibile dal 2 marzo -, la community più raccolta - ma in continua crescita - di Valorant si avvia ad abbracciare l'Atto 2

Lo sparatutto tattico a squadre realizzato dai ragazzi di Riot Games - gli stessi di League of Legends, per intenderci - si aggiornerà infatti lo stesso giorno con una new entry nel suo già variegato roster. Si tratta di Astra, combattente originaria del Ghana che, grazie al potere emanato dal Radiante, è in grado di controllare pienamente la propria forma astrale.

Advertisement

Questo potere permette alla viaggiatrice astrale di avere pieno controllo sulla gestione del campo di battaglia, rendendola una eccellente Stratega. Le sue capacità sono state messe in mostra dal team di sviluppo in un trailer di presentazione dedicato: pote vederlo anche voi poco più in alto. 

Assieme all'arrivo della nuova agente, i giocatori di Valorant avranno a disposizione anche un nuovo Pass Battaglia dell'Atto 2. Il bundle potrà essere acquistato al prezzo di 1.000 VP, puntuale da martedì prossimo. 

Advertisement

Come accade in produzioni rivali del calibro di Fortnite: Battle Royale e Apex Legends, vi sarà ovviamente un percorso gratuito a disposizione di tutti, per cui Riot Games ha snocciolato ogni dettaglio: 

  • Pistola Classic Prisma III (con varianti)
  • Carta VERSUS // Bind e Icebox
  • Accessorio Bravo, Bruno
  • Spray Che disastro

Prodotto Consigliato 100€ da Amazon 100.00€ da Riot Games

Gli utenti di Valorant che sceglieranno il percorso a pagamento potranno poi mettere le mani su altri oggetti specifici, vale a dire: 

  • Arma da mischia Ascia Prisma III (con varianti)
  • Vandal Cavaliere
  • Operator Cavaliere
  • Carta VERSUS // Sova e Cypher
  • Spray Facciamo chiasso

Prodotto Consigliato 25€ da Amazon 25.00€ da Riot Games

Infine, vi è stata la conferma dell'arrivo di altri Oggetti Epilogo, lo Spray Super! e la Carta Ben fatto, Paul! Vi ricordiamo che Valorant è disponibile solo su PC. L'esperienza è fortemente incentrata sui personaggi, il loro background e la narrazione, seguendo un po' il solco lasciato da Overwatch, serie di Blizzard avviata verso il secondo capitolo. 

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La depressione dei lavoratori Marvel per la Saga del Multiverso è più che giustificata

Leggi per scoprire le nuove rivelazioni, in merito al polverone che i dipendenti VFX hanno alzato contro Marvel Studios.
Autore: Francesca Musolino ,
La depressione dei lavoratori Marvel per la Saga del Multiverso è più che giustificata

Da oltre un decennio attraverso il Marvel Cinematic Universe, ci siamo appassionati nel vedere anche sullo schermo i supereroi di carta, che da sempre ci hanno regalato grandi emozioni con le loro storie a fumetti.
Tanti racconti diversi, su quelle che da semplici persone comuni, per svariati motivi da un giorno all'altro si sono ritrovate ad avere superpoteri e abilità particolari.
Ed ecco quindi che possiamo vedere Iron Man sfrecciare nel cielo con le sue armature, Thor mentre si teletrasporta da un mondo all'altro, Wanda che altera la realtà costruendo scenari immaginari e Wasp che si rimpicciolisce o ingrandisce ogni volta che una situazione lo richiede.
Ma affinché tutto questo sia possibile, dietro c'è un grande lavoro fatto da altri tipi di eroi: gli eroi invisibili.

Come spettatori, siamo da sempre abituati a ricevere il prodotto finito, giudicando solo ciò che vediamo sullo schermo.
Ma poche volte ci soffermiamo a domandarci quante persone, quante ore di lavoro, quanti sacrifici siano stati impiegati su ogni singolo pixel; perché un puzzle, per essere completo, ha bisogno di ogni suo pezzo al posto giusto.
Questa è una regola che vale in ogni ambiente e in ogni contesto. Ma purtroppo l'era del consumismo ci ha abituati a essere troppo superficiali; e con la scusante de "il cliente ha sempre ragione", valutiamo soltanto i contenuti finali, senza mai fare un percorso a ritroso per capire la storia che c'è dietro a quel contenuto. 
Ed è proprio sul binomio domanda-offerta che ruotano il mondo dell'economia e di tutti i settori annessi, incluso quello dell'intrattenimento. Perché è chiaro che se il consumatore non ottiene ciò che vuole, si rischia un flop; e di conseguenza, va sempre accontentato.

Sto cercando altri articoli per te...