Band of Brothers: cosa sappiamo finora sulla serie sequel

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Copertina di Band of Brothers: cosa sappiamo finora sulla serie sequel

Uno dei prodotti di finzione che meglio rappresenta la Seconda Guerra Mondiale è senza dubbio la serie televisiva #Band of Brothers - Fratelli al fronte.

Lo show che nacque dalla fruttuosa collaborazione tra Steven Spielberg e Tom Hanks (insieme anche per il film #Salvate il soldato Ryan) è andato in onda negli Stati Uniti nel 2001 sull'emittente televisiva HBO.

Advertisement

I 10 episodi di Band of Brothers, tra Stati Uniti ed Europa, narrano le vicende di un gruppo di militari paracadutisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il successo di pubblico di Band of Brothers è stato anche premiato con diversi Emmy (6) e nel 2002 con un Golden Globe per la Miglior mini-serie.

Inoltre, Band of Brothers è stata una enorme fucina di talenti.

Basti pensare che nel cast figuravano nomi di future stelle del cinema e della TV come quelli di Michael Fassbender, James McAvoy, Tom Hardy e Damian Lewis.

Tom Hardy, per esempio, nello stesso anno ha esordito al cinema con il film di guerra diretto da Ridley Scott dal titolo Black Hawk Down.

Insomma, Band of Brothers è in qualche modo una pietra miliare nella storia della televisione e, adesso, pare che sia tutto o quasi pronto per un "sequel" televisivo.

La trama del nuovo show e il libro da cui è tratto

Prima di tutto è bene specificare che la nuova serie non è da considerare un sequel nell'accezione classica del termine, ma si tratta di una serie in formato antologico.

Advertisement

I nuovi episodi quindi racconteranno una storia diversa da quella di Band of Brothers e avranno come protagonisti nuovi personaggi. Tutto, ovviamente, sempre nel contesto storico della Seconda Guerra Mondiale.

La trama dovrebbe iniziare dal famoso sbarco in Normandia e raccontare di come gli aviatori degli Stati Uniti d'America hanno contribuito nell'affermare la superiorità militare degli Alleati nei cieli dell'Europa.

Così come Band of Brothers, anche il nuovo show sarà ispirato a un libro sulla Seconda Guerra Mondiale.

Nel caso della serie HBO del 2001 il libro che ispirò la produzione associata di Spielberg ed Hanks fu quello dal titolo Band of Brothers scritto da Stephen Ambrose ed edito anche in Italia da TEA.

Prodotto Consigliato 21€ da Amazon SAGGISTICA TEA

Advertisement

Per quella che può essere considerata una nuova stagione di Band of Brothers, gli sceneggiatori si ispireranno al libro dal titolo Masters of the Air: America's Bomber Boys Who Fought the Air War Against Nazi Germany scritto da Donald L. Miller.

Advertisement

Al momento non c'è una edizione italiana:

Prodotto Consigliato Il libro Masters of the Air: America's Bomber Boys Who Fought the Air War Against Nazi Germany di Donald L. Miller 20.79€ da Amazon 17.72€ da Simon & Schuster

Lo show non ha ancora un titolo ufficiale ma con tutta probabilità adotterà quello del libro Masters of the Air o, probabilmente, il nome di Bomber Boys. Questo era il soprannome del gruppo di protagonisti di cui si narra nel libro.

Il team dietro la nuova produzione

Secondo quanto riportato dal sito Deadline, i nuovi episodi saranno 10 e avranno una durata complessiva di circa 8 ore. Il costo della produzione si aggirerà intorno ai 200 milioni di dollari.

Steven Spielberg e Tom Hanks torneranno nelle vesti di produttori, così come hanno fatto nel 2010 per quella che si può considerare una seconda stagione antologica di Band of Brothers, ovvero #The Pacific.

The Pacific, vincitrice di ben 8 Emmy, racconta ciò che i soldati americani hanno affrontato durante la Seconda Guerra Mondiale sul fronte dell'Oceano Pacifico. Quindi ha narrato anche delle conseguenze dello storico attacco giapponese a Pearl Harbor.

In The Pacific vi ha recitato anche un giovanissimo Rami Malek, ovvero il nuovo cattivo che James Bond affronterà in #No Time to Die.

Questo film, guarda caso, è diretto da Cary Fukunaga che - come riporta il sito Deadline - è stato scelto anche per dirigere almeno 3 episodi del nuovo show.

Per quanto concerne la TV, Fukunaga è famoso per aver diretto la magnifica prima stagione di True Detective.

La sceneggiatura tratta dal libro Masters of the Air sarà scritta da John Orloff che ha già lavorato a Band of Brothers nel 2001. 

Dove e quando vedere gli episodi del nuovo show

Contrariamente a quanto accaduto con Band of Brothers e The Pacific, non sarà HBO a mandare in onda il nuovo show ma Apple TV+.

Quindi con tutta probabilità, la nuova serie sarà disponibile in contemporanea dove il servizio streaming è attivo.

Al momento, però, non c'è una data di uscita.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Cosa succede nei salti temporali di House of the Dragon?

Leggi per sapere quanto tempo è passato tra un episodio e l'altro di House of the Dragon attraverso alcuni salti temporali.
Autore: Francesca Musolino ,
Cosa succede nei salti temporali di House of the Dragon?

La serie TV House of the Dragon si prospetta essere un progetto molto ambizioso, in quanto nasce principalmente per raccontare la storia dei Targaryen, una delle famiglie più importanti e più numerose dei romanzi di George R.R. Martin. Ma soprattutto, deve raccontare una storia che è ambientata circa duecento anni prima della linea temporale della serie de Il Trono di Spade: di conseguenza per narrare ciò che accade in questo vasto periodo, sono inevitabili dei salti temporali per stringere i tempi e mostrare solo gli eventi principali della storia.

Nei primi episodi della serie, ci sono stati diversi salti temporali in cui sono avvenuti cambiamenti significativi ai fini della trama, che è entrata nel vivo delle vicende non solo legate alla famiglia Targaryen, ma anche a quelle delle altre casate che vi ruotano attorno. Per riepilogare meglio l'evolversi di questi passaggi, di seguito trovate una lista di tutti i salti temporali presenti in House of the Dragon dal primo episodio in poi, che verrà aggiornata di volta in volta all'occorrenza.

Sto cercando altri articoli per te...