Becoming Elizabeth: cosa sappiamo (finora) della serie Starz dedicata a Elisabetta I Tudor

Autore: Elena Arrisico ,
Copertina di Becoming Elizabeth: cosa sappiamo (finora) della serie Starz dedicata a Elisabetta I Tudor

Amatissime, le serie storiche - come #The Crown e #I Medici - ci consentono di “vivere” alcuni degli eventi più famosi della storia. Tra queste è attualmente in lavorazione Becoming Elizabeth, nuova serie Starz creata da Anya Reiss.

Dopo #The White Queen (2013), #The White Princess (2017) e #The Spanish Princess (2019), dunque, sta per arrivare una serie che ha come scopo quello di raccontare la vita e il regno di Elisabetta I Tudor.

Advertisement

The White Queen – ambientata durante la Guerra delle Due Rose - ha, infatti, raccontato la storia di Elizabeth Woodville (Rebecca Ferguson) e del suo regno con Edoardo IV di York (Max Irons); The White Princess si è concentrata su Elisabetta di York (Jodie Comer) e sul suo matrimonio con Enrico VII d’Inghilterra (Jacob Collins-Levy), che pose fine alla guerra e unì le casate di Lancaster e York; The Spanish Princess ci ha, invece, presentato Caterina d’Aragona (Charlotte Hope) e la sua travagliata storia con Enrico VIII (Ruairi O'Connor).

Al momento, Starz sta producendo The Serpent Queen – che racconterà la vita di Caterina de' Medici – e, per l’appunto, Becoming Elizabeth.

Starz

Primo piano di Alicia von Rittberg
Alicia von Rittberg è Elisabetta I

Di cosa parla Becoming Elizabeth

La serie sarà incentrata sugli anni da ragazza di Elisabetta I Tudor (Alicia von Rittberg), futura Regina d’Inghilterra che segnò quella che oggi è conosciuta come l’Era Elisabettiana.

La storia mai raccontata della giovane Elisabetta I, rimasta orfana della madre Anna Bolena, decapitata per volere del padre Enrico VIII.

Elisabetta si trovò coinvolta negli scandali della corte inglese e arrivò al trono dopo la morte del padre, dopo quella del fratellastro Edoardo VI – figlio di Enrico VIII e della terza moglie, la Regina Jane Seymour – e dopo quella di Maria I Tudor (Romola Garai), la famosa Maria la Sanguinaria (Bloody Mary) figlia di Enrico VIII e Caterina d’Aragona: con l’Act of Succession, nel 1544 – grazie ai consigli della sesta moglie, Caterina Parr - Enrico VIII indicò, infatti, la propria linea di successione.

William Scrots / pubblico dominio

Un dipinto che ritrae Elisabetta I
Elisabetta I all'età di 13 anni

Elisabetta I si trovò a dover lottare per il proprio destino, in una corsa al potere mentre alcuni uomini cercavano di rivendicare la sovranità.

Advertisement
Advertisement

Tra complotti, relazioni amorose e tradimenti, alcune delle più influenti famiglie dell’Inghilterra e dell’Europa si sfidarono per il controllo. Come riportato da The Hollywood Reporter, Jeffrey A. Hirsch, amministratore delegato di Starz, ha dichiarato:

Il mondo di Becoming Elizabeth è viscerale e pericoloso. […] Nessuno è al sicuro. Questa serie esplora il Regno dei Tudor e della giovane Elisabetta, che diventerà una delle figure più dinamiche nella storia.

Nata nel 1533, Elisabetta è stata Regina d’Inghilterra e d’Irlanda dal 1558 al 1603. Venne coinvolta in diversi conflitti religiosi – fu sempre protestante - ma gettò le basi per far divenire il Paese una potenza commerciale; un periodo, il suo, anche fiorente dal punto di vista culturale e artistico.

Starz

Oliver Zetterström in Becoming Elizabeth
Edoardo VI è interpretato da Oliver Zetterström

Elisabetta non si sposò mai, probabilmente perché traumatizzata dagli abusi subiti da ragazzina da parte di Lord Seymour o per evitare i rischi legati al parto.

Alicia von Rittberg e il resto del cast del royal drama

Oltre ad Alicia von Rittberg (Elisabetta I Tudor), Romola Garai (Maria I Tudor), Oliver Zetterström (Edoardo VI) e a Jessica Raine (Caterina Parr), Becoming Elizabeth vede nel cast:

  • Tom Cullen, interprete di Thomas Seymour;
  • John Heffernan, nel ruolo di Duca di Somerset;
  • Jamie Parker, nei panni di John Dudley;
  • Jacob Avery, interprete di Guildford Dudley;
  • Jamie Blackley, nel ruolo di Robert Dudley;
  • Leo Bill, nei panni di Henry Grey;
  • Alexandra Gilbreath, interprete di Kat Ashley;
  • Ekow Quartey, nel ruolo di Pedro;
  • Bella Ramsey, nei panni di Jane Grey;
  • Alex Macqueen, interprete di Stephen Gardiner;
  • Olivier Huband, nel ruolo di Guzman.

Starz

Una scena di Becoming Elizabeth
Una scena di Becoming Elizabeth

Advertisement

La sceneggiatura è scritta dalla stessa Anya Reiss, che lavora insieme a Emily Ballou, Anna Jordan e Suhayla El-Bushra. 

Produttori esecutivi sono Anya Reiss, George Ormond, George Faber e Karen Bailey.

L’uscita di Becoming Elizabeth è attesa nel 2021.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Black Phone potrebbe avere presto un sequel

Black Phone 2 si farà quasi di certo: l'idea c'è già e se gli incassi saranno buoni Scott Derrickson è pronto a girare.
Autore: Elisa Giudici ,
Black Phone potrebbe avere presto un sequel

Se Black Phone avrà un buon risultato in termini d'incassi, potremmo presto vedere un sequel con protagonista Ethan Hawke nei panni del Rapitore. 

A rivelarlo è ScreenRant, che riporta una dichiarazione del regista Scott Derrickson. Il talentoso Derrickson, autore con un passato nel genere horror, ha spiegato che ci sarebbe già un'idea sul tavolo. A dare il là a un possibile sequel sarebbe lo stesso Joe Hill, scrittore horror e autore della storia breve da cui è tratto il film.

Sto cercando altri articoli per te...