Bernardo Bertolucci risponde alle reazioni sulla scena del burro di Ultimo Tango a Parigi

Autore: Rina Zamarra ,

Sono passati 44 anni dall'uscita al cinema di Ultimo Tango a Parigi eppure il film continua ad alimentare scandali. 

In questi giorni, Bernardo Bertolucci è dovuto intervenire per chiarire l'ennesima polemica generata dalla famosa scena dello stupro.

Advertisement

Vi raccontiamo brevemente cosa è successo. Sui social è ricomparsa una intervista del regista rilasciata nel 2013. Nell'intervista, Bertolucci parlava proprio della scena incriminata sostenendo che lui e Marlon Brando non avessero informato la giovane protagonista Maria Schneider per ottenere da lei una reazione più realistica. 

Questa dichiarazione ha suscitato la reazione indignata di diverse star che hanno postato una serie di commenti su Twitter, da Jessica Chastain a Evan Rachel Wood fino a Chris Evans.

[twitter id="805091489814548480"]

Visto il clamore, Bertolucci è intervenuto per spiegare il contenuto dell'intervista.

Variety ha riportato le parole del regista secondo cui Maria Schneider era perfettamente a conoscenza dello stupro ma non sapeva del burro. Le reazioni di questi giorni sarebbero state cioè generate da un equivoco. Bertolucci ha sottolineato come l'idea di usare il burro venne a lui e a Marlon Brando mentre quest'ultimo imburrava una baguette a colazione. 

Advertisement

L’idea di come girare questa scena è venuta a me e a Marlon Brando mentre stavamo facendo colazione... Ad un certo punto lui ha cominciato a spalmare il burro su una baguette: subito ci siamo lanciati un’occhiata complice. Abbiamo deciso di non dire niente a Maria per avere da lei una reazione più realistica riguardo l'uso improprio del burro. È questo che ha generato il malinteso. 

Bertolucci ha negato in maniera categorica che Maria fosse all'oscuro dello stupro, dato che la scena era contenuta nel copione e la giovane attrice lo conosceva alla perfezione. 

Alla luce di quest'ultima dichiarazione del regista ritenete che le recenti reazioni di indignazione siano state eccessive?

In realtà in una intervista rilasciata al Daily Mail nel 2007, Maria commentò la scena e parlò di umiliazione e di una certa assenza di gentilezza da parte di Marlon Brando.

Advertisement

Mi sono sentita umiliata e, ad essere onesti, anche un po' violentata da Marlon Brando e da Bernardo Bertolucci. Dopo la scena, Marlon non mi ha chiesto scusa e non mi ha neppure consolato. 

Purtroppo l'attrice si è ammalata di cancro ed è morta nel 2011 a soli 58 anni e non potrà più dire la sua sul film. Dopo la sua morte, però, Bertolucci affermò che avrebbe voluto scusarsi con lei e aggiunse che Maria era troppo giovane per affrontare serenamente l'impatto "del brutale successo del film".

E voi, cosa ne pensate di tutta la polemica? 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Anche Robert Downey Jr. replica alle accuse di Tarantino

Leggi per sapere che cosa ha replicato Robert Downey Jr. in merito alle dichiarazioni che Quentin Tarantino ha fatto sui titoli prodotti da Marvel Studios.
Autore: Francesca Musolino ,
Anche Robert Downey Jr. replica alle accuse di Tarantino

Alcune dichiarazioni di Quentin Tarantino sui titoli prodotti da Marvel Studios hanno finito per alzare un polverone. Per questo motivo diversi attori che fanno parte del Marvel Cinematic Universe (MCU) si sono sentiti chiamati in causa e hanno voluto dire la loro in merito. 

Il primo che ha replicato a Tarantino è stato Simu Liu in qualità di protagonista del film Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli. Mentre in seguito anche Samuel L. Jackson che nell'MCU interpreta Nick Fury ha risposto alle parole pronunciate dal regista. Questa volta è il turno di Robert Downey Jr. attore che è conosciuto per il ruolo di Iron Man sempre all'interno dell'Universo Marvel.

Sto cercando altri articoli per te...